In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

La storia d’amore di una vita. “Nemici” di Isaac Bashevis Singer

La storia d’amore di una vita. “Nemici” di Isaac Bashevis SingerNemici. Una storia d’amore è un romanzo scritto da Isaac Bashevis Singer, dal titolo originale Enemies, A Love Story. La versione italiana è stata tradotta a cura di Marina Morpurgo e pubblicata da Adelphi Editore.

Un libro che parla di affetti. Storie che si intrecciano in ambientazioni temporali al limite dell’incredibile. «L’amore è l’amore della vita» è questa la frase-chiave di tutta la narrazione. Il punto di partenza, ma anche il punto di arrivo. È difficile non amare chi ti ha salvato l’esistenza. Quale denominazione dare a quel trasporto? Riconoscenza, gratitudine o vero amore? È difficile dare una risposta, è estremamente complicato provare a spiegare sentimenti autentici, che non hanno nessuna colpa se non quella di esistere.

«Sebbene fosse sua moglie e i vicini la chiamassero signora Broder, nei confronti di Herman Jadwiga si comportava come se fossero ancora a Cywków e lei fosse ancora la domestica a servizio del padre di lui, reb Shmuel Leib Broder. L’intera famiglia di Herman era stata spazzata via dalla Shoah. Herman era sopravvissuto perché Jadwiga lo aveva nascosto in un fienile a Lipsk, nel suo villaggio natio.»

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Herman e Jadwiga hanno vissuto una delle esperienze più devastanti che un uomo possa vedere. Hanno superato la Shoah. Una guerra che ha spiazzato via le loro esistenze, le loro abitudini. Ha fatto tabula rasa di tutto ciò che essi erano stati fino a quel momento. Non hanno più una casa, non un possedimento. Niente di ciò che è stato. Non c’è più la Polonia nella quale hanno vissuto, quella terra rimane viva nei ricordi di chi l’ha vissuta, ma essenzialmente non esiste più. La protagonista ha salvato il suo uomo, il ragazzo che ha sempre amato, l’ha nascosto, a rischio della propria vita, l’ha tenuto in un nascondiglio. Se l’avessero scoperta, l’avrebbero uccisa, ma a lei questo non importava. Quando si mette la vita dell’altro prima della propria, non importa di nulla, niente può ferire, né può avvelenare.

La storia d’amore di una vita. “Nemici” di Isaac Bashevis Singer

Il conflitto lascia una profonda devastazione nelle anime. Corpi di uomini e donne costretti a ricominciare, quando si vorrebbe solo dimenticare. Herman e Jadwiga riprendono la storia della loro esistenza in un luogo lontano. Lo fanno a New York. Si sposano e decidono di rimanere lì per sempre. Si può essere felici, così lontano dalle proprie radici? Ci sarà sempre un richiamo verso qualcosa di irrisolto, verso un pezzo di vita rimasto incastrato, pronto a tornare, per pungere e graffiare.

«Quanto a Herman, lui stesso si considerava un enigma. Il groviglio in cui si era infilato era folle. Era un impostore, un peccatore – e un ipocrita, pure. I sermoni che scriveva per rabbi Lampert erano una vergogna, una presa in giro. Si alzò e andò alla finestra. A pochi isolati di distanza rumoreggiava l’oceano.»

La storia d’amore di una vita. “Nemici” di Isaac Bashevis Singer

Non c’è solo Jadwiga nella vita del protagonista. Lei è la donna alla quale deve la vita, una figura quasi materna, una semplice contadina polacca, che parla solo il suo dialetto. Herman ha bisogno di altro, deve riscaldarsi tra le braccia calde di Masha. Non c’è solo attrazione o desiderio fisico tra i due. C’è un vissuto in comune, episodi di una guerra che può essere compresa solo vivendola. C’è il passato, quella storia che torna, che rievoca vecchi fantasmi. C’è Tamara, la prima moglie. La donna che Herman credeva persa per sempre ricompare. Non è facile dividersi fra tre amori, tre affetti completamente differenti, tre donne così autentiche e così diametralmente opposte.

«Riusciva a vedere la faccia di Tamara. Stava prendendo forma nel buio un pezzo qui, un pezzo là, come un ritratto sotto il pennello di un pittore. Lei lo stava fissando con occhi sgranati. Sul muro opposto alla finestra, la luce del sole formò una macchia che assomigliava a un topo scarlatto. Herman si rese conto di quanto freddo facesse in quella stanza. Vieni qui. Ti ammalerai disse a Tamara. Il diavolo non mi porterà via tanto presto.»

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Ci sono storie che portiamo dentro per tutta la vita, altre che sono destinate semplicemente a passare. L’amore di una vita esiste, è questo quello che insegna il romanzo di Isaac Bashevis Singer, bisogna solo riuscire a scoprirne i contorni e rendersi conto che ciò che si lascia passare non tornerà più.


Per la prima foto, copyright: Elena Taranenko su Unsplash.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.