In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

“La scrittrice criminale” di Marina Morpurgo

La scrittrice criminaleReduce da un paio di libri sostanziosi (diciamo “over 400 pagine”), mentre vagavo in una libreria milanese, mi ritrovo per le mani un piccolo volumetto che supera di poco le cento pagine e ha dimensioni ridotte. Il titolo è accattivante, ma fuorviante. Può sembrare una cosa negativa, ma in questo caso non lo è affatto.

La scrittrice criminale, protagonista della novella, è un alter ego dell'autrice che inserisce tratti autobiografici del mestiere dello scrittore (probabilmente vissuti in prima persona). Chiunque nella sua vita si sia avvicinato ad una scrivania con il laptop acceso per scrivere due righe in croce, avrà avuto a che fare con i problemi elencati egregiamente, e con molta ironia, dalla Morpurgo.

Ma non è un libro metaletterario. Ci si ritrova per le mani una divertente storia leggera di una scrittrice in crisi di idee, di storie d'amore e con la famiglia.

Fra le aspettative parentali e l'editore che spinge per avere una sua opera nuova dopo il piccolo successo ottenuto con la sua opera prima, la “scrittrice” si ritrova con un foglio bianco e pochissime idee.

Per puro caso si ritrova fra le mani un manoscritto a noi italiani ben conosciuto, e che tanti di noi hanno odiato in giovane età, ovvero I promessi sposi. Da lì parte l'idea folgorante di copiare la storia di Renzo e Lucia in chiave moderna con un tocco di Harold Robbins. Quello che ne uscirà dall'intreccio letterario lo lascio alla vostra lettura, ma posso anticiparvi che la scrittrice non si fermerà al Manzoni.

Una parola va certo spesa per l'amante/scrittore a cui Marina tenta di approcciarsi: è il classico scrittore milanese, misogino, orgoglioso, egocentrico e presuntuoso.

Ma è un personaggio stupendo. Ogni pagina in cui compare è una risata assicurata e la scrittrice si diverte a parodiare sulla popolazione maschile di scrittori attempati che popolano Milano (e non solo) e che molto probabilmente avrete avuto il dispiacere di incontrare a qualche presentazione di qualche libro che ha poi venduto circa 2 copie (ma solo se una delle due copie è stata comprata dalla madre dello stesso scrittore).

Quindi se state andando in vacanza, o siete appena tornati e volete qualcosa di leggero (anche fisicamente, da trasportare), il mio consiglio è di buttarvi nella storia ironica e divertente di Marina Morpurgo. E lo consiglio in particolare a tutti gli scrittori (ma soprattutto scrittrici) potenziali, perché a volte prendersi un po' in giro non può che fare bene ad una categoria che si chiude dietro muri intellettuali e noiosi o narcisismi da primedonne.

 

P.S.: se dobbiamo dirla tutta, il libro a tratti ricorda “Il diario di Bridget Jones”, ma dopotutto che Scrittrice Criminale sarebbe se non avesse veramente preso spunto da qualcuno?

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.6 (5 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.