In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

La sanguinaria e spietata saga dei cugini Sarmenta. “Mattanza” di Giuse Alemanno

La sanguinaria e spietata saga dei cugini Sarmenta. “Mattanza” di Giuse AlemannoAbbandonato il nascondiglio in Val Camonica e lasciatisi alle spalle una scia di assassinii, i cugini Santo e Massimo Sarmenta partono per Milano pronti a ricominciare una nuova vita con in tasca un’ingente somma di danaro. Santo trova presto lavoro come medico in una clinica lussuosa, la Santissima Maria Celeste, diretta dal Professore Ciro Barrese; mentre Massimo, soprannominato da tutti “Mattanza” per via degli improvvisi ed eccessivi scatti di furia omicida, progetta di tornare a Oppido Messapico, nella provincia pugliese, per ordire un piano di vendetta, da lui definito un’opera di risarcimento morale, ai danni di Costantino Rochira, colpevole di aver assassinato su ordine dello ‘ndranghetista Nino Inno, alcuni membri della famiglia Sarmenta.

Il forte desiderio di far giustizia brucia l’anima di Massimo, il quale vuole più di ogni altra cosa far del male a Costantino Rochira, «tanto male, quanto nessuno poteva concepire. Aveva sentito dire che il male è complementare al bene, come l’immoralità alla virtù, come la colpa all’innocenza; che bene e male sono equivalenti, che si pareggiano». Vendicarsi era diventato l’obiettivo primario della sua vita, e lo stesso autore nelle note introduttive al testo lo sottolinea con un invito «Alla tenacia di lottare per un’esistenza capace di equilibrare ciò che è stato tolto con ciò che è stato dato».

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Tuttavia, le cose non andranno esattamente nel modo sperato. Santo scoprirà che nella clinica del Professore Barrese avvengono traffici illeciti di protesti ortopediche recuperate dai cadaveri per essere poi nuovamente impiantate, tutto ciò a opera della ‘ndrangheta e di alcuni personaggi che stanno “più in alto”. Come «quei frutti che fuori apparivano perfetti, ma dentro nascondevano un verme schifoso», il male si camuffa infatti sempre sotto mentite spoglie. Ecco allora che alcuni eventi prenderanno una piega inaspettata…

La sanguinaria e spietata saga dei cugini Sarmenta. “Mattanza” di Giuse Alemanno

Con Mattanza Giuse Alemanno (Las Vegas Edizioni) prosegue la sanguinaria e spietata saga dei cugini Sarmenta, già iniziata con Belve feroci. Anche qui ritroviamo di nuovo protagonisti i due cugini Santo e Massimo, i quali apparentemente sembrano diversi, ma in realtà sono molto simili. Entrambi cruenti, violenti, pronti a non farsi scrupoli per ottenere ciò che vogliono. I due cugini sono figli di Paolo e Vittorio, i due fratelli di Oppido Messapico, proprietari di un impianto di calcestruzzo, che per via di un losco scambio di favori si erano impegnati a conferire gratuitamente il calcestruzzo necessario alla costruzione di una clinica in Calabria, una struttura tuttavia ideata per consentire il riciclaggio dei proventi criminali dello ‘ndranghetista di Sant’Agata sullo Ionio Nino Inno. Le vicende presero però una piega diversa con la conseguente uccisione dei fratelli Sarmenta per mano di Costantino Rochira.

Il legame che unisce Santo e Massimo va oltre il sangue; i due sono grandi amici, «Erano cresciuti insieme e insieme avevano condiviso momenti terribili». Persino Santo, che tra i due sembra quello dominato da una calma maggiore, in realtà nasconde una morbidezza ammortizzata, perché come lui stesso afferma: «Ho imparato dall’acqua: sembra adattarsi ad ogni contenitore, ma non c’è niente che la possa fermare». E niente può fermare i due cugini nel loro piano di vendetta crudele, sanguinario, da attuare senza alcuna pietà o pentimento.

La sanguinaria e spietata saga dei cugini Sarmenta. “Mattanza” di Giuse Alemanno

Mattanza è un romanzo che. come il precedente, trasporta il lettore con violenza nel mondo della criminalità organizzata, tra truffe economiche, traffici illeciti e vendette familiari. È un libro che invita a riflettere sui motori cardine che guidano l’agire umano, come il potere, il sesso, la crudeltà, con chiare allusioni a una parte d’Italia corrotta, coinvolta negli intrighi degli affari loschidella criminalità organizzata. È un romanzo crudo e coinvolgente, uno specchio perfetto della società ipocrita in cui viviamo, dominata da un’assenza di valori e scrupoli morali, celati dietro maschere di falsa rispettabilità, che in tanti fingono d’ignorare. Protagonista paesaggistica è la città di Milano con i suoi ristoranti e le sue feste alla moda, con la sua élite di gente senza scrupoli coinvolta in loschi affari. I personaggi di questo romanzo rispecchiano perfettamente l’assenza di scrupoli morali che domina tanti individui.

«Gli esseri umani scelgono il male, indulgono nel riflettersi nelle tenebre dello specchio nero posti nel fondo dell’abisso».

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Lo stile di Giuse Alemanno è scorrevole, semplice e diretto. Sono tanti i dialoghi presenti all’interno del romanzo, spesso ironici, mai scontati o noiosi. Mattanza è un libro che si legge tutto d’un fiato e che a fine lettura pur sapendo di essere nel torto fa pensare di essere stati per tutta la durata della lettura dalla parte dei cugini Sarmenta, senza più chiedersi dove stia il bene o il male, poiché spesso il senso di giustizia si perde al di là delle due sponde.


Per la prima foto, copyright: Alex Vasey su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (3 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.