Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

“La ragazza di Roma Nord”, l’esperimento letterario di Federico Moccia

“La ragazza di Roma Nord”, l’esperimento letterario di Federico MocciaLa ragazza di Roma Nord (SEM, 2019) il nuovo romanzo di Federico Moccia che è in tutte le librerie dal 5 dicembre, è stato preceduto da una campagna di lancio davvero insolita.

Lo scrittore infatti, come avevamo anticipato mesi fa nella nostra intervista, durante la stesura del romanzo ha organizzato un insolito concorso letterario, chiedendo agli aspiranti scrittori, dopo aver fornito qualche indicazione di massima sulla trama del suo libro, di inviare alla casa editrice un breve racconto di non più di seimila battute: gli otto testi giudicati più interessanti e meritevoli sarebbero stati inseriti nel romanzo.

I vincitori sono stati proclamati durante un evento che la casa editrice SEM ha organizzato a Milano nel corso dell’ultima edizione di Bookcity e i loro nomi figurano sulla copertina di La ragazza di Roma Nord: Antonietta Cantiello, Fabio Castano, Federica Costabile, Loredana Costantini, Gian Carlo Lisi, Rebecca Puliti, Noemi Scagliarini e Michela Zanarella. A loro l’auspicio che questo inserimento porti fortuna nel mondo della scrittura, come era nelle intenzioni di Federico Moccia che, memore dei molti rifiuti ricevuti dagli editori prima di approdare al successo nel 2004 con il best seller per adolescenti Tre metri sopra il cielo (Feltrinelli), ha deciso di offrire a questo gruppo di esordienti la possibilità di farsi conoscere.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Ma come è stato possibile inserire le storie nel romanzo? La vicenda di La ragazza di Roma Nord è narrata in prima persona da Simone, un ventenne romano come tanti, studente universitario con la passione del Fantacalcio e alcuni amici fedeli con cui condividere vacanze e serate in compagnia, che si strugge per l’assenza di Sara, la sua ragazza, che da qualche settimana si è trasferita temporaneamente a Verona per lavoro.

“La ragazza di Roma Nord”, l’esperimento letterario di Federico Moccia

Avvicinandosi la ricorrenza del loro primo anniversario, Simone decide di farle una grande sorpresa e prende un treno per Verona, dopo aver prenotato una cena in un ristorante prestigioso dove condurre Sara non appena l’avrà raggiunta, per offrirle una serata memorabile.

Sul treno prende posto di fronte a lui una ragazza molto bella, con cui Simone inizia a chiacchierare con piacere. Tra i due sembra crearsi da subito una certa intesa, ma apprendendo che lui viaggia per raggiungere la fidanzata la ragazza si rifiuta di dargli il proprio nome, né tantomeno il numero di telefono, dicendogli solo di vivere a Roma Nord. Il viaggio insieme, del resto, è breve, perché lei scende dal treno a Firenze e scompare.

Simone ne è un po’ dispiaciuto, ma al tempo stesso è sempre ansioso di arrivare a Verona. Qui però le cose non andranno come aveva sperato: mentre sta raggiungendo Sara, la vede per strada in compagnia di un uomo, col quale ha evidentemente una certa intesa, anche perché, rispondendogli al telefono, non esita a mentirgli.

Sconvolto, Simone torna precipitosamente a Roma. Mentre sta cercando di superare la delusione, torna a pensare alla ragazza incontrata sul treno, di cui però non sa proprio nulla. Che fare? Decide quindi di andare a Firenze, di accamparsi nell’atrio della stazione, da cui immagina che lei debba prima o poi passare per tornare a Roma, e di aspettare speranzoso per qualche giorno.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Attorno a lui si crea ben presto un alone di curiosità, tra ragazze che lo filmano e diffondono la sua immagine sui social, giornalisti che lo vogliono intervistare e persone che si fermano a chiacchierare e a raccontargli le loro storie: quelle selezionate nei mesi scorsi e che sono state così perfettamente inserite nella trama di La ragazza di Roma Nord, un esperimento letterario riuscito.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.