14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

La Puglia infelice di Carovigno

La Puglia infelice di CarovignoCi sono parti intere di Puglia, di questa regione meridionale considerata a torto fuori dal controllo criminale, dentro le quali si gioca da qualche tempo a deturpare il territorio, consegnandolo alle fiamme e agli interessi della criminalità organizzata.

Qualche giorno fa l’ennesimo rogo nella celeberrima riserva naturale di Torre Guaceto, dopo che le associazioni ambientaliste da tempo hanno denunciato lo stato di degrado e di colpevole abbandono nel quale viene lasciata. Il dato certo è che ogni volta che qualcuno mette in discussione gli attuali assetti nella gestione della riserva e di tutta la costa carovignese, accade qualcosa di eclatante: roghi, minacce, omertà. Roghi, che hanno avvolto anche le automobili di membri della Pubblica Amministrazione, che ogni tanto riaccendono la polemica intorno al chiacchierato governo cittadino. Roghi, dalle cui ceneri sale l’odore acre della nuova, ancora disarticolata Sacra Corona Unita.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Carovigno è un esempio emblematico di questa Puglia infelice, che non viene adeguatamente narrata perché fa comodo alla politica nazionale salvare una regione meridionale dal racconto mafioso che, con retorica appiccicosa, corre sui media travolgendo soltanto Sicilia, Campania e Calabria.

La Puglia non è immune dall’infezione malavitosa e dalla malattia del malgoverno locale. La Puglia è dentro la cornice mafiosa che attanaglia tanto Sud e tanto Centro-Nord. Carovigno e Brindisi città, per restare nell’alto Salento, rappresentano situazioni paradigmatiche di uno scivolamento morale e politico verso il baratro dell’illegalità variamente organizzata. Tutto a svantaggio della salvaguardia ambientale del territorio e a vantaggio della proliferazione di resort, alberghi, costruzioni abusive e gestione mafiosa dei servizi annessi.

 

LEGGI ANCHE – La Notte della Taranta, tra economia illegale e racket

 

Intorno all’economia turistica pugliese prolifera il crimine organizzato, che aguzza il cervello e si fa impresa assieme alla cosiddetta impresa sana. Due facce della stessa medaglia, quella che non avrebbe rinunziato all’investimento di Briatore sulle coste del basso Salento, se non fosse intervenuta prontamente la magistratura a bloccare tutto.

La Puglia infelice di Carovigno

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Basta attraversare il Salento d’inverno per rendersi conto della prepotenza del cemento e dell’abusivismo. Basta attraversare il Salento d’inverno per scoprire il volto della nuova, devastata disoccupazione giovanile: un esercito di riserva che rischia di tornare al soldo del crimine organizzato o di partire per sempre per altre plaghe, lontane, nordeuropee.

Questa Puglia infelice, a Carovigno come altrove, ha ben poco da festeggiare i fasti della Notte della Taranta, ma muta attende che qualcuno raccolga la sua triste testimonianza di morte.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.6 (5 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.