Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

La prima polemica di Stefania Giannini, nuovo ministro dell'Istruzione

Stefania Giannini, Ministro istruzioneCambio di governo, cambio di ministro. Poteva essere evitabile, ma la ventata di nuovo del neopresidente del Consiglio Renzi ha investito anche la scuola e il ministero di viale Trastevere; e così il testimone passa da Maria Chiara Carrozza a Stefania Giannini. Nuovamente una donna, secondo un trend abbastanza comune; e nuovamente un rettore universitario, quindi per lo meno un'addetta ai lavori.

Stefania Giannini, come parlamentare, è una senatrice eletta in Toscana; fa parte della settima Commissione permanente (Istruzione pubblica, beni culturali) ed è inoltre, dal novembre 2013, segretaria e coordinatrice politica di Scelta Civica. Sua la dichiarazione di appoggio al governo dopo il colloquio con il presidente incaricato. A livello di ricerca, è professore ordinario di linguistica e glottologia all'Università per stranieri di Perugia ed è stata appunto rettore dell'università fino al 2013. Nel 2010, è diventata presidente della Società italiana di Glottologia. La sua esperienza si apre anche all'Europa: dal 2005 al 2009 è stata rappresentante italiana nel Comitato di Selezione del programma Erasmus Mundus e inoltre membro del Comitato di orientamento strategico per le relazioni scientifiche e culturali fra Italia e Francia nel 2009.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Come da tradizione, ormai, il ministro ha subito fatto parlare di sé per una prima polemica. Nonostante il quasi divieto del presidente del Consiglio di rilasciare dichiarazioni prima del discorso programmatico, Giannini si è espressa su alcuni punti relativi all'istruzione, tra cui i test d'ingresso all'università. Ma il motivo del contendere è stato un altro: intervistata da «Il Messaggero» sugli scatti d'anzianità degli insegnanti, il ministro ha sostenuto che si dovrebbe superare questo sistema di automatismi, e adottare "criteri premiali"; chi si aggiorna e migliora viene premiato. Un'idea semplice, di cui Giannini parla «in modo generale prescindendo da eventuali misure che ancora non ho neanche lontanamente concepito».

Pronta   ̶  poteva essere altrimenti?   ̶  la risposta dei sindacati: no. Meglio che la scuola rimanga un ammortizzatore sociale e un parcheggio, e che il merito non venga premiato. E forse ha ragione chi critica in modo aspro.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.7 (3 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.