Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

La poesia a colazione per risvegliare l’anima e il corpo

La poesia a colazione per risvegliare l’anima e il corpoPer il 21 marzo, Giornata Internazionale della poesia un’iniziativa che non lascia scampo all’immaginazione di tutti gli amanti della poesia: inondare i territori di poesie.

Caffè, cornetto e poesia. 50 bar per 50 poesie. Da Roma a…?, questo il nome dell’iniziatva organizzata dal gruppo arti performative di Grande Come una città, del terzo municipio, perché come recita il poeta Valeru Butulescu: «La poesia nacque la notte in cui l'uomo contemplava la luna pur consapevole che non era commestibile.».

A Roma sono cinquanta i bar che hanno già aderito all’iniziativa.

Questi per il 21 marzo riceveranno Contenitori con all’interno Poesie: i clienti potranno prenderne gratuitamente mentre consumeranno il caffè. Il tema che lega le poesie scelte è l’incontro: quello con se stessi, con il proprio amore, desiderato e temuto, ma anche l’incontro con il diverso da noi che ci apre agli altri e ad arricchirci.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Saranno più di cinquanta le poesie distribuite con testi di poeti moderni, contemporanei di tutto il mondo e non mancheranno testi di cantautori italiani: Mariangela Gualtieri, Erich Fried, Leopardi, Pedro Solinas, Franco Arminio, Sylvia Plath, Gianni Rodari, Patrizia Cavalli, Nazim Hikmet, Pierpaolo Pasolini, Charles Bukowski, Alda Merini, Antonia Pozzi, Edgar Lee Masters, Rabindranath Tagore, Michele Mari, Wislawa Szymborska, Guido Catalano, Lucio Dalla, Fabrizio De Andrè.

Tra i bar che hanno aderito all’iniziativa e nei quali sarà possibile ritirare una poesia: Pasticceria Carmignani di via Monte Cervialto, Caffè Rosati di piazzale Adriatico, il Bar Mr Silvio pieno di studenti di piazza dell’Ateneo Salesiano, il Bar Caffetteria Conca d'oro - famoso per aver messo libri al posto delle slot machine; il Bar Cupido di Serpentara, il Lollo Bar di Nuovo Salario con il suo spazio di artigianato dedicato a un progetto solidale in Congo, Bar L'Angolo Verde di Vigne Nuove e il Bar Pasticceria I Talenti a Talenti.

Invece altri bar saranno animati da letture di poesie sussurrate, musicate, recitate. Tra questi: Lollo Bar, via Piero Foscari, 93 dalle ore, 17,00; Bar Yogurt, via Valle Melaina 161, dalle ore 13,30; Bar Caffetteria Conca d’Oro, via Conca d'Oro, 232 dalle ore 11,00; Lucky Bar, via Val di Non, 60 dalle ore 16,30.

Abbiamo colto l’occasione per fare qualche domanda a Valerio Gatto Bonanni, coordinatore di Grande Come una città.

 

LEGGI ANCHE – Perché alcune poesie ci piacciono più di altre? Ce lo spiega uno studio scientifico

 

La poesia attraversa la città grazie alla collaborazione di cinquanta bar. Da dove nasce l'idea di coniugare il rito della colazione con la diffusione della poesia?

La colazione è un piacere dei sensi, è un risveglio del corpo, con la distribuzione di poesie noi aggiungiamo anche un risveglio dell’anima. La poesia ci fornisce delle parole-ali, delle parole-porta che riaccendono anche solo per un momento il nostro Fuoco Centrale.

Questa voglia di far debordare il contagio culturale fuori dai luoghi preposti alla cultura è un pò il cuore di Grande come una città. Il bar è uno dei luoghi per eccellenza in cui le conversazioni sono veloci, semplici, quotidiane, noi regaliamo invece improvvisi momenti di bellezza, testi poetici che possiamo metterci in tasca e rileggere quando vogliamo.

 

Alcune poesie saranno distribuite grazie a testi di poeti moderni, ma altre saranno sussurrate, musicate e recitare. Perché la scelta di sussurrarle?

Cinque saranno i bar che il 21 ospiteranno dei lettori di poesie, ma solo in due di questi ci sarà una situazione di lettura frontale con un pubblico preparato. Negli altri bar invece i lettori dovranno ingaggiare gli avventori, saranno dei cospiratori poetici che si avvicineranno ai clienti e in maniera delicata gli leggeranno una poesia, magari gli chiederanno di chiudere gli occhi per gustarsela ancora di più, sicuramente cercheranno un registro più morbido, un sussurro per far uscire dal quotidiano le persone coinvolte.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

I poeti scelti sono tutti contemporanei e tra i testi ci saranno anche quelli di Lucio Dalla e Fabrizio De Andrè. Oltre al tema comune, come sono state scelte le poesie?

La cornice che accomuna le poesie è l’incontro: con se stessi, con il proprio amore, voluto, desiderato e con il diverso da noi che ci apre agli altri e che ci arricchisce. Abbiamo voluto delle poesie accessibili, non ermetiche, che sprigionassero un’immediata potenza, che fossero italiane e internazionali. Sono stati fortemente voluti anche alcuni testi di cantautori italiani tracciando un immaginario filo di continuità con il Premio Nobel per la letteratura a Bob Dylan del 2016.


Per la prima foto, copyright: Toa Heftiba su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.