Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Corso online di Editing

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Scrittura Creativa

La pakistana Malala Yousafzai ha vinto il Premio Sacharov per il 2013

Malala Yousafzai«Credevano di poterci zittire i talebani, sparando a me e ai miei amici. Ma non è stato così, anzi da quel silenzio sono nate migliaia di voci».

Queste parole pronunciate dinanzi all’assemblea generale dell’ONU sintetizzano con efficacia il pensiero di Malala Yousafzai, la sedicenne pakistana ferita alla testa da un proiettile il 9 ottobre del 2012. Porta avanti con impegno e tenacia la sua battaglia per il diritto all’istruzione delle donne e per questo aveva ricevuto anche la candidatura per il Premio Nobel per la Pace.

Il prossimo 20 novembre 2013 riceverà al Parlamento Europeo il Premio Sacharov per la libertà di pensiero. Il Presidente Martin Schulz l’ha definita una “ragazza eroica” per il suo coraggio nel portare avanti una battaglia difficile, nonostante la minaccia di morte. «Malala coraggiosamente sostiene il diritto di tutti i bambini a un’equa istruzione. Tale diritto è troppo spesso trascurato quando si tratta di ragazze – ha osservato Schulz –. Per me, Malala è già una personalità prominente del XXI secolo».

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Il Premio Sacharov è stato istituito nel 1988 dal Parlamento europeo in onore di quelle persone o organizzazioni che dedicano la loro vita alla difesa dei diritti umani e delle libertà, in particolare del diritto di libertà di espressione.

La giovane pakistana ha pubblicato un libro, edito in Italia da Garzanti, dal titolo Io sono Malala, mentre in questi giorni è uscito Storia di Malala di Viviana Mazza (Mondadori), a metà tra il documentario e il diario.

Nessun voto finora

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.