Corso online di editing

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di scrittura creativa

La memoria ai tempi del cyberpunk

Memoria, cyberpunk[Articolo di Giulia Taurino pubblicato nella Webzine Sul Romanzo n. 4/2013, La forza della memoria]

Se questo articolo fosse un viaggio nel tempo, comincerebbe proprio dagli albori dell’era digitale per arrivare fino ad oggi: meno di undicimila caratteri per parlare del rapporto che intercorre tra memoria e percezione del reale nell’era dei computer e delle nuove tecnologie, senza scomodare Doctor Who e The Matrix. A tracciare le linee guida di questa breve riflessione saranno, al posto delle celebri opere di fantascienza appena citate, due romanzi e un racconto breve: Shutter Island di Dennis Lehane, Minority Report e Time out of joint, entrambi di Philip K. Dick. Che cos’hanno in comune il grande talento del thriller americano e il maestro del genere fantascientifico?

Nel 2010, esce negli Stati Uniti il film Shutter Island, un thriller psicologico diretto da Martin Scorsese.
Il film è tratto dal romanzo omonimo di Dennis Lehane pubblicato nel 2003, che lo stesso autore definisce un ibrido tra i libri delle sorelle Brontë e il capolavoro cinematografico L’invasione degli ultracorpi di Don Siegel. Non risulta, infatti, difficile individuare nel testo, oltre all’ambientazione gotica di Shutter Island che ricorda il celebre Cime tempestose di Emily Brontë, alcuni elementi del filone fantascientifico che lo stesso Philip K. Dick avrebbe apprezzato. La vicenda si svolge nel 1954 in una piccola isola al largo di Boston, nel Massachusetts, dove il protagonista Edward Daniels viene inviato, in qualità di agente, a investigare sulla scomparsa di una paziente dell’ospedale psichiatrico locale. Nel corso dell’indagine, un uragano si abbatte sull’isola e impedisce i contatti con l’esterno. Bloccato a Shutter Island, Edward “Teddy” Daniels continua le ricerche che lo porteranno alla scoperta di un’altra sua identità – Andrew Laeddis, anagramma di Edward Daniels – e di terribili verità sulla realtà che lo circonda. Cambiamo anno, siamo nel 1959, nella realtà ovattata di Time out of joint, romanzo di Philip K. Dick. Nel quartiere residenziale periferico di una tranquilla cittadina americana, vive Ragle Gumm, la cui insolita professione consiste nel vincere ripetutamente il premio in denaro di un concorso indetto dal quotidiano locale dal titolo “Where Will The Little Green Man Be Next?”.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Strani incontri e oggetti scomparsi lo inducono a dubitare del mondo idilliaco e fittizio in cui vive, fino alla scoperta dell’esistenza di un’altra realtà che lo riporta in un futuristico 1998, quando il pianeta Terra si trova in guerra contro i colonialisti provenienti dalla Luna. Come nell’isola dell’agente Daniels, nel mondo immaginario in cui viene introdotto il personaggio di Ragle Gumm le frequenze radio sono scarse o inesistenti.

Per continuare a leggere, clicca qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.