Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

La mappa letteraria della Rive gauche di Parigi

La mappa letteraria della Rive gauche di ParigiLa mappa letteraria della Rive gauche di Parigi si aggiunge ora alle varie mappe letterarie disponibili in rete grazie al lavoro del «San Francisco Chronicle». Il quotidiano della baia di San Francisco, in California, ha infatti creato The Literary Left Bank, una Google Map interattiva della capitale francese che raggruppa storiche librerie, case di famosi scrittori, café dove questi erano soliti riunirsi e altri luoghi di interesse storico e letterario.

I punti di interesse, come detto, si raggruppano lungo la Rive gauche, ossia la riva sinistra della Senna (Left Bank nel mondo anglosassone, da cui il titolo del progetto). È, questa, la parte di Parigi posta a sud del fiume, la zona della città che storicamente si identifica con lo spirito bohémien, ponendosi come l’area principale protagonista della vita artistica, intellettuale e letteraria della città, della Francia e del Vecchio Continente.

Tra i luoghi interessanti da visitare lungo la riva sinistra della Senna secondo la mappa troviamo la casa nella quale Simone Weil abitò dal 1929 al 1940 (in Rue August Comte, al 3), la Librairie de l’Orient, specializzata in testi sull’Islam (18 Rue des Fossés Saint-Bernard), la casa nella quale visse Denis Diderot al tempo in cui diresse la pubblicazione dell’Encyclopédie, tra il 1747 e il 1754 (al civico 3 della Rue de l’Estrapade), il Café Tournon (18 Rue de Tournon), nel dopoguerra ritrovo abituale di scrittori afroamericani tra i quali James Baldwin, Chester Himes e William Gardner Smith, oppure il Boulinier, negozio risalente al XIX secolo, specializzato in libri a fumetti (lo si trova al 20 di Boulevard Saint-Michel) e moltissimi altri riferimenti anche molto più famosi di quelli citati a titolo di esempio.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Un ottimo spunto, quindi, per una vacanza culturale; con Google Map a far da supporto, smartphone alla mano, per un itinerario preciso punto per punto. Un modo nuovo per visitare Parigi con la possibilità di avere un’enciclopedia in tasca, senza correre il rischio di passare a pochi metri da un luogo protagonista della nostra storia senza accorgersi di cosa abbiamo appena sfiorato.

C’e da dire che l’idea del «San Francisco Chronicle» non è del tutto nuova. Non sono poche infatti le guide turistiche (più o meno tascabili) che riportano itinerari e riferimenti. The Literary Left Bank ha il pregio tuttavia di non occupare spazio fisico, di essere focalizzata sul tema “cultura letteraria” e di essere aggiornabile, come quasi tutte le risorse che troviamo online.

Ma anche a questo, in realtà, c’e chi aveva già pensato, anche se qualche differenza: basta infatti cercare “mappe letterarie” con Google per trovare pagine e pagine di risultati. Molte hanno come focus un’opera letteraria e i luoghi visitati dai suoi personaggi, altre la vita di un autore e i suoi spostamenti tra meridiani e paralleli, altre ancora cercano di ricostruire mappe irreali di opere di fantasia, come L’isola del tesoro di Stevenson o il mondo nel quale Orwell ha ambientato il suo 1984.

Nessuno finora, almeno da quanto ci risulta, aveva però mai tentato di accorpare in una unica mappa tutti i riferimenti letterari di una città attraverso i secoli e gli autori che l’hanno abitata, anche solo per un breve periodo. Lo ha fatto il «San Francisco Chronicle» offrendo uno strumento utile per il viaggiatore e un buon esempio da sviluppare per altri cyber-letterati con la sua mappa letteraria della Rive gauche di Parigi.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (4 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.