In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

“La fragilità della farfalla”, un romanzo sulla storia d’Irlanda

“La fragilità della farfalla”, un romanzo sulla storia d’IrlandaGli appassionati dell’Irlanda e della sua storia non potranno perdere La fragilità della farfalla, primo capitolo della trilogia Dietro la tenda, pubblicato da parallelo45 nella collana Secondo Millennio, con la prefazione di Paolo Gulisano. Quest’ultimo è un medico, appassionato del mondo celtico e di cristianità, che considera l’Irlanda, insieme alla Scozia, “patria dell’anima”. Il libro è scritto a quattro mani da Maura Maffei e Rónán Ú. Ó Lorcáin.

La prima è un’erborista con numerosi interessi, tra cui la cultura irlandese. Tra il 2002 e il 2007 ha firmato oltre duecento articoli monografici per il mensile «Keltica». È autrice di numerosi romanzi, tra cui uno scritto in gaelico intitolato An Fealltóir e pubblicato dalla casa editrice Coiscéim di Dublino.

Lorcáin, scrittore e storico irlandese, appassionato di linguistica, ha dato un contribuito significativo a quest’opera, la cui peculiarità non è solo l’ambientazione storica, ma anche una sorta di commistione linguistica: alcuni personaggi pensano in gaelico e altri in inglese.

Protagoniste della vicenda sono due nobili famiglie, legate da rapporti di amore e odio. Nel preambolo viene ricostruita la storia dei capostipiti: Bran ÓBrolcháin e Cian ÓClérigh, nati il primo febbraio del 1656 e figli di allevatori di pecore. Bran è soprannominato per i capelli neri il “Corvo”. È taciturno, caparbio e irruente. Cian è il suo opposto. Durante la guerra per la Corona Inglese tra Giacomo Stuart, il “Cattolico”, e Guglielmo D’Orange, Cian si arruola e dopo la sconfitta è costretto ad andare in esilio. Porterà con sé il figlio piccolo Caoimhím, lasciando in patria il maggiore, Cearúll, che sarà cresciuto dall’amico Bran. Anni dopo il povero Cearúll verrà frodato dal figlio Colla, proprio dopo aver ricevuto la lieta notizia del ritorno in patria del fratello, diventato sacerdote a Vienna.

 

LEGGI ANCHE – Viaggio in Irlanda – Cinque libri da leggere

 

La famiglia di Bran, invece, accetta l’aiuto del pastore anglicano del villaggio, per salvarsi dalle persecuzioni contro i cattolici. Il giovane Bran, nipote del Corvo, rifiuta l’aiuto e viene mandato in Austria.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

“La_fragilità_della_farfalla”,_un_romanzo_sulla_storia_d’IrlandaDopo il preambolo, la storia inizia con la morte di Cian nel 1746.

Il vescovo Caoimhím torna in patria dall’Austria nel Connemara con un gruppo di uomini, che lavorano come carpentieri in una falegnameria in mezzo alla campagna. In verità sono cinque preti: a capo Bran, diventato colonnello di Maria Teresa D’Asburgo. Sono pronti a sfidare gli inglesi e a rischiare la vita per riprendersi la libertà. Era l’epoca delle Leggi Penali che privavano i cattolici di ogni diritto sia in campo religioso, sia politico che economico. Non potevano lavorare e per sfamare i loro figli dovevano ricorrere al contrabbando, la messa era vietata e i sacerdoti erano considerati fuorilegge.

Personaggio chiave è la bella Labhaoise. La fanciulla sarà l’oggetto del desiderio sia del cattolico Bran, che del pastore anglicano del villaggio. Tuttavia, il cuore della ragazza appartiene al tenebroso combattente. I due giovani si sono incontrati per caso. Il ragazzo lavora nella falegnameria, ha un bell’ aspetto, suona la cornamusa ed è zoppo.

Il loro amore è forte e travolgente al punto da non essere fermato neanche dall’ira del padre della ragazza, deciso ad opporsi al matrimonio con un cattolico. Il pastore lotterà per il suo amore?

Amicizia, odio, amore si intrecciano nel romanzo attraverso la saga di due famiglie e sullo sfondo della storia irlandese. Nella narrazione emergono i valori che contraddistinguono questo popolo che, per otto secoli, ha subito la dominazione straniera: senso della famiglia, decentralizzazione del potere, tenacia e radicamento in una tradizione diffidente verso l’innovazione. La civiltà irlandese è caratterizzata dalla religiosità e dall’amore per la propria terra. Furono i Celti ad abbandonare le antiche divinità per far posto al Dio unico e Trinitario. La battaglia secolare per la libertà è connessa all’identità cattolica.

Gli autori si schierano apertamente dalla parte dei perdenti e con un linguaggio solenne e a tratti gaelico, sviluppano una trama con uno stile a metà tra storia e favola. Ai lettori sembrerà di essere catapultati in un’altra epoca e arrivati all’ultima pagina non vedranno l’ora di leggere il seguito.

La fragilità della farfallè un romanzo storico che appassionerà tutti coloro che amano l’Irlanda, terra affascinante, ricca di leggende. 

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (4 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.