Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

La diversità della vita quotidiana. “La manutenzione dei sensi” di Franco Faggiani

La diversità della vita quotidiana. “La manutenzione dei sensi” di Franco FaggianiQualcuno dice che nulla accade per caso e in un certo senso è vero, perché l’incontro architettato dal destino tra Leonardo Guerrieri e Martino Rochard, protagonisti di La manutenzione dei sensi di Franco Faggiani, edito da Fazi, cambierà le loro vite per sempre. Ma chi sono queste due persone? Leonardo, vedovo, è stato in passato un brillante giornalista, ma il presente nel quale si trova a vivere è un po’ precario e non ben definibile. Martino Rochard è solo, è orfano di un padre morto tragicamente in carcere, mentre la madre lo ha abbandonato. Lui, solitario, taciturno, sarà dato in affidamento temporaneo a Leonardo. I due vivono a Milano, ma la città, pagina dopo pagina, si dimostrerà sempre più grigia, opprimente e lo diventerà in modo ancora maggiore quando a Martino, arrivato alle scuole medie, verrà diagnosticata la Sindrome di Asperger.

La notizia lascerà scossi tutti, compresa Nina, la figlia di Guerrieri finita a lavorare a Boston in America, però questa scoperta sarà l’elemento scatenante che spingerà Leonardo a vendere casa a Milano per trasferirsi con Martino in una grande abitazione, lontana e isolata, in mezzo ai boschi e ai prati d’alta quota nelle Alpi piemontesi, a Cesana Torinese. Qui, grazie ai monti, al contatto con la natura e a nuove amicizie, Martino e Leonardo incominceranno una nuova parte del loro vivere. Il giornalista riuscirà a ritrovare il piacere della scrittura producendo libri a tema, dedicati ai prodotti tipici del posto e alle bellezze che il territorio montano offre. Martino lavorerà la terra e curerà gli animali grazie agli insegnamenti dell’anziano Augusto Bermond, che per lui diventerà una sorta di nonno adottivo dal quale apprendere molto sul come affrontare la vita. Oltre al sostegno e all’empatia reciproca, altra componente fondamentale per il cambiamento radicale dei due personaggi di Faggiani sarà proprio il trasferimento sulle montagne del Piemonte.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

La manutenzione dei sensi di Franco Faggiani è un duplice romanzo di formazione nel quale due persone dal carattere pacato e schivo si sostengono a vicenda nel processo di orientamento al vivere. Leonardo troverà nel giovane Martino una nuova giovinezza, nel senso che tornerà a fare il genitore di un individuo che da bambino si trasformerà in un ragazzino e poi in giovane adulto. Il giovane Rochard manterrà sempre il suo stile comunicativo smozzicato, fatto di poche parole, ben calibrate, ma per lui Leonardo sarà un vero e proprio padre.

Tra i due nascerà una complicità caratterizzata da piccoli gesti di affetto (come lo strambo abbraccio che Leonardo e Martino si scambieranno a Parigi) e da profondi dialoghi –caratterizzati da poche parole – che mettono in evidenza quanto forte sia l’affinità tra i protagonisti creati da Faggiani. Uno fra i tanti scambi di battute carichi di senso è quando il ragazzo chiede a Leonardo della moglie morta:

«Ma tu, quando hai saputo che Chiara era morta, cos’hai detto?».

«Non scherzi stasera con le domande, eh? Vuoi proprio saperlo? Non ho detto niente. Non sono riuscito a dire una parola per giorni, avevo un dolore allo stomaco che non mi faceva stare in piedi. E la testa leggera, perché vuota. Sono andato avanti così per un bel po’».

«E poi?».

«Poi qualcuno mi ha salvato».

La diversità della vita quotidiana. “La manutenzione dei sensi” di Franco Faggiani

Colloqui diretti che fanno capire come Martino, anche se a volte sembra essere perso nel suo mondo, in realtà c’è, è presente, ed è molto più attento di quello che il lettore e lo stesso Leonardo possano credere. Allo stesso tempo, comprendiamo come per il giornalista il ragazzo sia stato un toccasana, un’ancóra di salvezza che lo ha portato a riscoprire la positività della realtà.

E allora ci si accorge che Faggiani, raccontando la storia di Leonardo e Martino, narra una vicenda nella quale ogni lettore ha la possibilità di immedesimarsi e di ritrovare un po’ di se stesso nei personaggi letterari. L’autore riesce a dare forma a delle creature immaginarie caratterizzate da una psicologia ben definita dalla quale emergono, per esempio, la preoccupazione di non essere abili ad accudire il prossimo; il timore di aver perso l’estro creativo e l’ansia che l’equilibrio in fase di costruzione possa frantumarsi da un momento all’altro a causa di imprevisti che destabilizzano non solo i fatti, ma anche gli animi umani.

La manutenzione dei sensi del titolo è proprio ciò che Leonardo e Martino fanno dal momento in cui si incontrano. Iniziano a prendersi cura, a loro modo, l’uno dell’altro, e questo sostenersi a vicenda, questo loro aiutarsi nel superamento degli imprevisti della vita è quello che li porta a raggiungere la cima della nuova pace esistenziale. La storia è sì un romanzo, ma per questa umanità che lo caratterizza si rivela molto vicino alla realtà di ogni giorno, dove ognuno di noi vive e affronta gli intoppi, o prove se preferite, che il Caso o il Destino mettono nel nostro cammino verso il futuro. Da questo punto di vista, l’opera di Faggiani permette a chi legge di sentirsi parte integrante della narrazione, di partecipare con anima, cuore e testa al vissuto del giornalista e di Martino, a dimostrazione di come la vita possa diventare letteratura e di come la letteratura prenda spunto dalla realtà per raccontare.

La diversità della vita quotidiana. “La manutenzione dei sensi” di Franco Faggiani

Un po’ latitanti le figure femminili. Chiara, la moglie di Leonardo è morta. Nina, la figlia osteopata e filantropa, vive a Boston. La madre di Martino non c’è e mai si presenterà, dimostrando di averlo abbandonato e di non voler proprio avere nessun tipo di legame con lui. Elena Ferrari, la fotografa che fa breccia nel cuore del giornalista, entrerà nella vita dei due e in un batter di ciglia scomparirà. Donne poco presenti, che non influenzeranno troppo il farsi delle nuove vite di Leonardo e Martino e questo è importante, perché la convivenza continua tra i due protagonisti maschili a contatto con le bellezze della montagna permetterà loro di costruire una relazione di profondi affetti.

La Sindrome di Asperger aleggerà sempre nella narrazione, ma non impedirà al ragazzo di finire gli studi superiori e di iscriversi pure all’università. Un evidente segno che con la tenacia, la perseveranza e i giusti aiuti, andare avanti e raggiungere traguardi importanti è possibile. Basta crederci e provarci.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Il romanzo è una storia positiva – e ne abbiamo bisogno – ricca di umanità vera e vissuta, che ha al centro la vita quotidiana di una famiglia e che con garbo affronta il tema della diversità. Leonardo e Martino, pagina dopo pagina, si riappropriano delle loro vite, imparano a sostenersi l’uno l’altro e La manutenzione dei sensi di Franco Faggiani dimostra come la potenza e la solidità delle relazioni affettive tra le persone vada ben oltre i legami biologici e di sangue.


Per la prima foto, copyright: Sebastián León Prado.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.