Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

La bellissima lettera di Albert Einstein a suo figlio

La bellissima lettera di Albert Einstein a suo figlioNel 1915 il trentaseienne Albert Einstein viveva in una Berlino devastata dalla guerra, mentre sua moglie Mileva, insieme ai due figli, Hans Albert ed Eduard “Tete”, era a Vienna.

Il 4 novembre di quell’anno, dopo aver completato un lavoro che gli avrebbe portato la celebrità internazionale e la gloria, ci riferiamo alla sua teoria della relatività, Einstein inviò ad Hans Albert, allora undicenne, la seguente lettera:

 

LEGGI ANCHE – Albert Einstein contro la stampa scandalistica in una lettera a Marie Curie

 

Mio caro Albert,

ieri ho ricevuto la tua lettera, e sono molto felice. Temevo che non mi avresti scritto più. Quando ero a Zurigo, mi dicesti che ti senti in imbarazzo quando vengo lì. Perciò penso che sia meglio incontrarci in un posto diverso, dove nessuno interferirà. In ogni caso, desidero con forza che trascorriamo almeno un intero mese insieme ogni anno, così puoi vedere che hai un padre che ti è affezionato e ti ama.

La bellissima lettera di Albert Einstein a suo figlio

Puoi anche imparare molte cose buone e belle da me, qualcosa che nessun altro può offrirti con altrettanta facilità. Quello che ho raggiunto grazie a un tale strenuo lavoro dovrebbe essere condiviso non solo con gli estranei ma soprattutto con i miei ragazzi. In questi giorni ho completato uno dei più bei lavori della mia vita. Te ne parlerò non appena sarai più grande.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Sono molto lieto che tu ti diverta con il piano. Questo e la carpenteria sono, secondo me, le attività migliori per la tua età, anche più della scuola. Perché sono cose che si adattano molto bene a un giovane come te. Principalmente suonare al piano cose che ti piacciono, anche se l’insegnante non te le assegna. Questo è il modo per imparare di più, cioè quando fai qualcosa con un tale piacere che non ti accorgi del tempo che passa. A volte sono così preso dal mio lavoro che mi dimentico anche di pranzare.

La bellissima lettera di Albert Einstein a suo figlio

LEGGI ANCHE – “Il caso Eduard Einstein” di Laurent Seksik: che padre fu Albert Einstein?

Un bacio a te e a Tete da vostro padre.

Saluti a mamma.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.7 (3 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.