Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

L’informazione in Italia: TG seguitissimo, ma social network e motori di ricerca superano i quotidiani

Facebook al tgÈ ormai un dato di fatto che social network e Internet in generale abbiano cambiato non solo il modo di fare, ma anche quello di reperire l’informazione; anzi, per certi versi, è stata proprio la nuova abitudine degli utenti – in Italia affermatasi in ritardo rispetto agli Stati Uniti – a incentivare la proliferazione di blog, siti e realtà virtuali piuttosto eterogenee (ne sanno qualcosa, a dire il vero, anche gli autori televisivi).

Qual è la situazione attuale? Gli utenti hanno abbandonato i mass media tradizionali per le nuovissime tecnologie? La risposta è negativa, ma solo in parte. Il Censis, infatti, fa notare che lo strumento usato per aggiornarsi è ancora il telegiornale: sono 86,4% gli italiani che vi ricorrono, circa il 6% di più rispetto al 2011 (quando la percentuale si attestava attorno all’80.9%). Non c’è ombra di dubbio, insomma: gli italiani guardano il TG (ma era scontato, visto che la televisione ha una storia molto più lunga dei nuovi mass media  e, soprattutto, viene utilizzata da tutte le fasce d’età, non solo dai giovani).

Nonostante questo, via AGI, vogliamo proporvi i dati relativi a social network e motori di ricerca:

«Cala l'uso sia di periodici (settimanali e mensili scendono dal 46,5% del 2011 al 29,6% del 2013), sia di quotidiani (quelli gratuiti hanno perso 16,6 punti percentuali in due anni, quelli a pagamento l'8,5%). A crescere nettamente sono invece i motori di ricerca su Internet come Google (arrivati al 46,4% di utenza per informarsi nel 2013). E ancora: Facebook (37,6%), le tv “all news” (35,3%) e YouTube (25,9%). Le app informative sugli smartphone praticamente raddoppiano, attestandosi al 14,4% di utenza, e Twitter passa dal 2,5% al 6,3%».

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Il dato più interessante – ma non eclatante, perché conferma una tendenza abbastanza nota (e comunque intuibile) – sta nel calo di quotidiani e periodici, che, in effetti, trovano dei grandi rivali nel blog; il fatto che gli stessi quotidiani, periodici e riviste, poi, abbiano un sito con il quale attirare l’utenza Internet la dice lunga sulla portata del fenomeno. Sempre significativi i dati finali, che mettono in evidenza come l’informazione non viaggi più sui classici binari della tv o della radio, ma su quelli dei telefoni (e tablet, aggiungiamo noi): è palese, insomma, che la fonte sia il TG, ma che stiano emergendo – e si siano pure ben affermati – strumenti alternativi.

Alla luce di queste percentuali, come potrebbe cambiare la situazione fra un decennio? Le redazioni dei telegiornali potranno dormire ancora sonni tranquilli?

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.