Corso online di scrittura creativa

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di editing

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

L’arte di voltare pagina. “Business per Bamboccioni” di Marco Parracciani

L’arte di voltare pagina. “Business per bamboccioni” di Marco ParraccianiPuntata n. 59 della rubrica La bellezza nascosta

 

«Non aveva mai avuto, fino a quel momento, una gran forza di volontà. Ripassare mentalmente quelle righe e collegare il tutto con i fatti della sera prima, gli aveva fatto ricordare di quei viaggi che Camilla aveva sempre sognato di fare con lui. Il massimo fu un fine settimana a Lucca (poco meno di 50 chilometri) nel 2012, ma solo perché un suo zio stava male ed erano andati a trovarlo. Un giro in centro e via verso la sicurezza di via Maremmana, la comodità del quotidiano, la certezza del niente. Quando morì, il vecchio non gli lasciò neanche un centesimo.»

 

Ci sono momenti che fanno da spartiacque, quello che c’era prima si dissolve, e prende vita qualcosa di nuovo, forse inusuale, che ci fa comprendere come alcune parti di noi restino nascoste fino a quando un evento non le faccia uscire allo scoperto.

Tratti peculiari di un carattere possono venire asfaltati dalle pagine nuove, luoghi in cui la vita decide di renderci protagonisti. Il peso della vita, il fardello di una routine che a tratti può somigliare a un cappio alla gola, a qualcosa che ci succhia l’ossigeno costringendoci a boccheggiare, e spesso l’unico modo per uscire fuori dalla ripetitività dell’esistenza è rinunciare a tutto quello che ci è familiare per andare incontro all’ignoto.

L’arte di voltare pagina. “Business per bamboccioni” di Marco Parracciani

Marco Parracciani è nato a Castel del Piano nel 1985, il romanzo Business per Bamboccioni, pubblicato da Caffèorchidea è il suo esordio.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Lando Caporossi decide di licenziarsi da un lavoro sicuro ma noioso dopo aver messo a punto una custodia per smartphone con asta da selfie estraibile. Ma proprio quando questo progetto inizia a diventare concreto, viene a conoscenza del fatto che quella stessa custodia è già venduta su Amazon da un’azienda cinese. Lando piomba nello sconforto, provando ad affogare i suoi dispiaceri nell’alcol, nell’unico locale aperto a quell’ora: un ristorante cinese. Qui incontra due strani personaggi che stanno progettando un tour nelle capitali dell’Europa dell’Est. Preso dalla tristezza e deciso a ottenere una sorta di vendetta dalla vita, decide di unirsi ai due in quel viaggio. Il suo obbiettivo reale però è raggiungere Pechino per un faccia a faccia con l’amministratore delegato dell’azienda che lo ha derubato della sua idea.

 

LEGGI ANCHE – Tutte le puntate di La bellezza nascosta

 

Ci troviamo al fianco di Lando, e ne possiamo sentire la vicinanza riconoscendoci nei suoi malumori, nelle sue repressioni, nel suo disagio di appartenere a una società che lo rende inerme e troppo spesso lo fa sentile inutile.

L’arte di voltare pagina. “Business per bamboccioni” di Marco Parracciani

Marco Parracciani ci consegna un romanzo che si riallaccia alla tradizione delle storie da strada, delle avventure da viaggio, e riesce a costruire una trama interessante e per niente scontata, usando uno stile semplice. Il tutto appare quasi come una cronaca di fatti e persone e situazioni che ci spingono, incuriosendoci, a voltare continuamente pagina.

«La storia della pressione ballerina aveva accompagnato Lando per gran parte dell’adolescenza. Spesso questi ricordi profumavano di vacanze rimandate, appuntamenti saltati, pomeriggi passati sul divano con una pezza sulla fronte e molti caffè lunghi e zuccherati. Franca salutò suo figlio con un’affettuosa carezza, mostrandogli, nel suo largo sorriso, tutto ciò di cui lui aveva bisogno. Con rinnovata sicurezza, l’accompagnò alla porta. Un bacio sulla guancia, un lungo abbraccio, e se ne andò.»

L’arte di voltare pagina. “Business per bamboccioni” di Marco Parracciani

Business per Bamboccioni è una storia divertente ma al contempo molto seria; un romanzo da leggere per chi cerca una boccata letteraria di aria fresca e ha bisogno di sorridere soffermandosi su situazioni tragicomiche e a tratti grottesche. Ma non bisogna tralasciare il messaggio di base che ci lascia Marco Parracciani, e non bisogna mettere da parte la bravura dell’autore nel muovere tutti i personaggi come fossero delle pedine, senza mai diventare confusionario.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

«E poi chissà cosa avevano combinato, conciati in quel modo, tumefatti ma con uno strano sorrisetto che non riuscivano a togliersi. Michel sembrò anche più chiacchierone del solito, ma questa volta i suoi discorsi avevano un sapore più dolce. Mise quasi tutti sullo stesso piano, una vera rarità nel mondo di quel megalomane. Lando decise di fare il gradasso e disse loro che, sì, che in effetti si era divertito un po’con quella là, in fondo che male c’era? Dalle sue parole, però, trasudava una falsità che non era per niente in grado di gestire: ci teneva davvero a quella là, in un modo in cui non aveva mai tenuto a nessun altro.»

 

Quando tutto incomincia a essere stretto, arriva il momento in cui bisogna smetterla di voler cambiare il mondo fuori, e provare, magari, a cambiare ciò che siamo.


Per la prima foto, copyright: rawpixel su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.