Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

L’arte di Rugendas. “Il pittore fulminato” di César Aira

L’arte di Rugendas. “Il pittore fulminato” di César AiraIl pittore fulminato è un romanzo di César Aira, pubblicato da Fazi Editore con la traduzione di Raul Schenardi. César Aira è uno scrittore argentino, ha pubblicato racconti, romanzi e testi teatrali. Roberto Bolaño nell’introduzione al libro lo paragona a Enrique Vila-Matas e lo annovera tra i migliori autori spagnoli contemporanei.

È un romanzo fatto di sensi, un inno alla natura. La prosa è ricercata ma allo stesso tempo la lettura è scorrevole facendoci immergere pian piano, guidati da suoni e rumori, nel paesaggio descritto.

Il pittore fulminato è il racconto dei viaggi attraverso l’America e l’Europa di uno dei più importanti pittori dell’ottocento: Johann Moritz Rugendas.

Aira dopo una breve panoramica della discendenza del pittore tedesco si concentra nel resoconto dell’avventura di Rugendas in Argentina dove l’artista avrebbe trovato «il volto nascosto della sua arte».

Il viaggio ha inizio nel 1837 e ad accompagnare il nostro protagonista c’è un altro pittore: Robert Krause.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Rugendas e Krause avevano molte cose in comune, prima fra tutte, l’arte. I due amavano passare le loro giornate a cavallo parlando della loro tecnica pittorica e mentre Krause per grande piacere di Rugendas provava una profonda ammirazione per la pittura di quest’ultimo, dall’altro lato Rugendas trovava la pittura di Krause mediocre.

Nei mesi che seguirono però la più grande speranza di Rugendas diventò quella di dipingere i malones cioè le incursioni degli indios ai danni dei bianchi.

L’arte di Rugendas. “Il pittore fulminato” di César Aira

L’itinerario del loro viaggio li aveva portati a scontrarsi non solo con la bellezza della natura, una bellezza che come dice lo stesso scrittore si poteva sentire nel corpo, nell’anima e nella mente, ma anche con la sua pericolosità e violenza. Un esempio ne è l’episodio in cui il protagonista a causa di un inconveniente di natura pratica si ritrova nel bel mezzo di un temporale dove viene colpito da un fulmine insieme al suo cavallo. Il pittore si salva riportando però gravi ferite al volto e anche al sistema nervoso che gli procuravano atroci dolori e l’unico conforto era trovato nell’effetto analgesico della droga.

Si alternano così, per il pittore fulminato, giorni di crisi in cui non abbandona la sua arte ma continua a dipingere, non si lascia sopraffare dagli eventi ma cerca una nuova strada da proseguire.

Altra valvola di sfogo per Rugendas fu lo scrivere. Avviò infatti un fitta corrispondenza con la sorella in cui lasciava libero sfogo ai suoi pensieri, dubbi e sbagli che aveva commesso durante la sua vita.

«Scrivendo, pretendeva di raggiungere una sincerità assoluta. Faceva questo ragionamento: se dire la verità o mentire, in via di principio, comportava la stessa fatica, perché non dire la verità, senza ambiguità né omissioni? Anche se soltanto in via sperimentale. Ma era più facile a dirsi che a farsi, soprattutto perché in questo caso fare equivaleva a dire.»

L’arte di Rugendas. “Il pittore fulminato” di César Aira

Questo romanzo è un viaggio attraverso la vita e l’arte di Rugendas, un pittore che aveva la capacità di vedere nelle cose più banali la loro essenza e riportarle poi sulla tela dando vita a veri e propri capolavori.

È un personaggio carismatico e determinato ed Aira è stato impareggiabile nel descrivere la sua forza, la sua passione ma soprattutto la sua tecnica.

Accanto al personaggio principale c’è il fedele amico Krause. Scopriamo durante la lettura una profonda amicizia tra i due che a discapito della loro differenza d’età non sfalda il loro rapporto, percepiamo l’angoscia di Krause alla vista di Rugendas ferito e lo osserviamo trasformarsi in un infermiere instancabile e unico punto di appoggio e conforto per il compagno.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

È un romanzo di circa cento pagine, lo si può leggere in pochi giorni ma ha al suo interno un mondo. La vicenda è coinvolgente, singolare e ricca di riflessioni. È un viaggio attraverso l’immensità della natura nel suo mistero e nei climi e ambienti di quel mondo nuovo che i due amici scoprono.

«L’artista, in quanto tale, poteva sempre essere morto. Era un po’ assurdo volerlo preservare. Un qualsiasi incidente, grande o piccolo, poteva ammazzare un uomo, o mille, o milioni, in un colpo solo. Se la notte uccidesse, moriremmo tutti poco dopo il calar del sole. Rugendas, come tutti, e soprattutto dopo quello che gli era capitato, poteva dire: «Ho già vissuto abbastanza». L’arte è eterna, perciò non si perde niente.»

Il tuo voto: Nessuno Media: 3 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.