Corso online di Scrittura Creativa

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Editing

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

L’amore tra desiderio e dolore. “Brama” di Ilaria Palomba

L’amore tra desiderio e dolore. “Brama” di Ilaria Palomba«A Carlo non dico: Sono rimasta in vita dopo un’abbuffata di farmaci, sono sopravvissuta a me stessa, ora, non dirmi cosa è meglio, cosa è buono, cosa è giusto per me ma lasciami spalancare gli occhi, le orecchie, le narici perché non sono ciò che pensi, non sono debole, non sono un burattino e non sono una bambola, sono viva nonostante tutto, è ora che io rida.»

 

Ilaria Palomba approda nelle librerie con Brama grazie a Giulio Perrone editore. Ultimo romanzo della scrittrice che – come si comprende sin dal titolo – parla di un desiderio inappagato quasi trascendentale, che la protagonista va cercando.

Bianca è una giovane trentunenne, caratterizzata da un forte senso di debolezza. Carlo, il suo compagno, la descrive infatti come debole, sempre pronta a farsi calpestare da chiunque, nella maggior parte dei casi dai suoi fidanzati. Vinta dalla vita ha cercato più volte di suicidarsi in svariati modi e diverse volte è stata rinchiusa in reparti psichiatrici. Cerca disperatamente il conforto in un’altra persona e quando questo non viene raggiunto o il rapporto con il compagno si rompe, prova ad abbandonare questo mondo.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Poi, conosce Carlo, un ricercatore universitario, ed è questa l’unica cosa che conosciamo del personaggio, non sappiamo nulla della sua vita passata prima che incontri Bianca. Da quel momento, i due vivono un rapporto di amore-odio e di costante dominio e prevaricazione l’uno sull’altra. Bianca si lega a quest’uomo facendo scomparire tutto di lei per ricercare in lui tutto, o per meglio dire per diventare un tutt’uno con lui.

«Siamo stati così bene quel venerdì, forse mai come quel venerdì d’inizio ottobre. Quando è andato via mi sono sentita divisa. Non lo sono sempre stata. Ho iniziato a dividermi nel momento in cui ho iniziato a frequentare gli uomini, ora, non ricordo neanche quando esattamente sia accaduto, so solo che a un certo punto la presenza dell’assenza diventa così enorme da lasciarmi senza corpo.»

L’amore tra desiderio e dolore. “Brama” di Ilaria Palomba

Continuando con la lettura e proseguendo nei capitoli scopriamo grazie a dei flashback l’infanzia di questa donna, il suo essere ossessionata dall’idea della seduzione: ama sedurre donne e uomini impegnati, l’unica cosa che riesce a toccarla è la sofferenza. È proprio dopo la fine del suo primo rapporto che tenta il suicidio; a cui fanno seguito svariati ricoveri. Scopriamo che la protagonista ama la letteratura e la filosofia, il libro infatti fa sfoggio della conoscenza filosofica e letteraria della scrittrice menzionando grandi autori e libri. Apprendiamo poi qualcosa del rapporto con i genitori: controverso, inesprimibile, con episodi ambigui di questa famiglia borghese piena di segreti. Il padre è colui che cerca la maggior parte delle volte di non far rinchiudere la figlia, mentre la madre ci viene presentata come una donna che non ha saputo amarla a sufficienza e a tratti Bianca sembra odiarla.

 

LEGGI ANCHE – Quando l’amore è brama inappagabile. Intervista a Ilaria Palomba

 

E poi c’è la brama. Quel desiderio atroce di cui va alla ricerca, tenta di confidarsi con i vari analisti e spiegare quella ricerca della bellezza, della giovinezza, a volte anche del dolore perché desiderio e dolore sono due facce della stessa medaglia. Non c’è desidero senza patimento. Il suo rapporto con Carlo infatti è basato proprio sul tormento e sul dolore.

«Talvolta lo odio. Ed è la più alta dichiarazione d’amore che io abbia mai fatto. Odio la sua incapacità di amare. Odio il suo essere filosofo massimo e un uomo minimo. Odio il suo desiderio per i corpi delle altre. […] Non ho mai amato nessuno senza averne desiderato la morte eppure so di amare qualcuno quando penso a come potrei ucciderlo ma scelgo di risparmiarlo. Ho risparmiato Carlo. Ho ucciso me. Una parte di me almeno.»

L’amore tra desiderio e dolore. “Brama” di Ilaria Palomba

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Brama di Ilaria Palomba oltre a essere un romanzo basato su temi di grande importanza come il suicidio, la depressione e un amore quasi metafisico, ha la bellezza di un linguaggio naturale e vivo che sa mettere in luce i tratti più profondi della psicologia di Bianca ma anche di tutti gli altri personaggi che le ruotano intorno.


Per la prima foto, copyright: Ava Sol su Unsplash.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.