Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Keek: raccontarsi in video

KeekKeek è un social network, lanciato nel 2011 da Isaac Raichyk, e basato sulla pubblicazione e scambio di brevi video (36 secondi, al massimo). Un nome semplice da ricordare, interfaccia elementare, possibilità di iniziare a scoprire un nuovo mondo in pochi clic e semplicità concettuale sembrano le armi migliori di questo progetto.

Di ciò sembrano essersi convinti, allo stato attuale, i quasi 60 milioni di utenti che Keek ha conquistato in giro per il mondo. Numeri modesti, tuttavia, se confrontati a quelli delle grandi narrazioni rappresentate da Facebook (1,23 miliardi di utenti allo scorso 4 febbraio) e Twitter (più di 500 milioni di utenti registrati).

In queste nostre considerazioni sparse abbiamo avuto modo di considerare le forme di “narrazione” più svariate, da quelle che hanno declinato la nozione di ipertesto, passando per contesti in cui non ci si aspetterebbe di trovare l'arte del racconto, come la Medicina Narrativa, per arrivare ad alcuni estremi come Medium e il variegato mondo delle infografiche.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

In un panorama così ampio e articolato, non ci sarebbe da sorprendersi se Keek dovesse trovare sempre più spazio, diffondersi in maniera virale e rappresentare un nuovo strumento, adottato a livello massivo, per portare avanti quella “narrazione del Sé” di cui tanto sentiamo parlare.

Due cose che sappiamo per certe, al momento, sono che il social network di Raichyk ha beneficiato, nel corso degli anni, di investimenti non indifferenti, e che l’età dell’85% degli utenti registrati è compresa fra 13 e 25 anni.

Quello che ancora non sappiamo, ovviamente, è se queste premesse basteranno a Keek per entrare nell’Olimpo dei social network.

Il tuo voto: Nessuno Media: 3.7 (3 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.