Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

JK Rowling e i particolari sulle quattro scuole di magia

JK Rowling e i particolari sulle quattro scuole di magiaJK Rowling, la madre di Harry Potter e la creatrice della scuola di magia di Hogwarts, ha deciso di svelare i dettagli di quattro scuole di magia in grado di rivaleggiare con la sua creazione. Si va dalla giapponese Mahoutokoro, nella quale i bambini viaggiano «sul dorso di uno stormo di uccelli della tempesta», fino alla brasiliana Castelobruxo, nascosta nel profondo della foresta pluviale e protetta dai Caipora, «esseri-spiriti piccoli e pelosi che sono straordinariamente dispettosi e furbi».

Sul suo sito web dedicato a Pottermore, la Rowling ha deciso di offrire ai numerosissimi fan del suo maghetto uno spaccato della vita scolastica all’interno di tre scuole internazionali di magia.

***

Uagadou in Uganda: l’unico indirizzo noto è “Montagne della Luna”, è «uno splendido edificio scavato nella montagna e avvolto nella nebbia, al punto che a volte sembra galleggiare a mezz’aria», con studenti esperti in astronomia, alchimia e auto-trasfigurazione. La stessa Rowling ha dichiarato che, dal momento che la bacchetta è un’invenzione europea, qui per attivare gli incantesimi è sufficiente puntare le dita o fare particolari gesti con le mani. E questo fornisce agli studenti di Uagadou una buona linea di difesa quando vengono accusati di non rispettare lo Statuto Internazionale della Segretezza («Stavo solo salutando, non avevo intenzione di far cadere la sua barba».

JK Rowling e i particolari sulle quattro scuole di magia

***

Presso la scuola Mahoutokoro in Giappone, che è «fatta di giada “grasso di montone” ed è situata sul punto più alto dell’isola vulcanica “disabitata” (o almeno così credono i Babbioni) di Minami-Iwō-jima», gli allievi, appena arrivati all’età di 7 anni, ricevono vesti incantate. Le vesti, infatti, crescono insieme ai ragazzi, e il loro colore cambia man mano che la conoscenza magica dei ragazzi cresce, cominciando con un colore rosa chiaro e trasformandosi in color oro, se i ragazzi raggiungono i livelli più alti di conoscenza. Se le vesti diventano bianche, questo significa che lo studente non ha rispettato il codice giapponese dei maghi e ha seguito pratiche illegali (che in Europa corrispondono alla magia “nera”).

JK Rowling e i particolari sulle quattro scuole di magia

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

A Castelobruxo, in Brasile, un imponente edificio quadrato fatto di roccia d’oro, spesso paragonato a un tempio, gli studenti indossano vesti verde acceso e s’intendono molto di erbologia e magizoologia.

JK Rowling e i particolari sulle quattro scuole di magia

***

Ci sono altre 11 grandi scuole di magia in totale, ma la Rowling fornisce il nome solo di una quarta: Ilvermorny, la scuola magica del Nord America. La scrittrice ha anche alluso, su Twitter, a una scuola negli Stati Uniti, rivelando che Newt Scamander, interpretato da Eddie Redmayne nel prossimo spin-off di Harry Potter (Fantastic Beasts and Where to Find Them), si recava spesso a incontrare persone che erano state formate presso questa scuola che non si trovava a New York e che avrebbe attinenza con la cultura degli indiani nativi americani.

***

Per ora non abbiamo molti dettagli sulla quarta scuola di magia, ma siamo certi che JK Rowling svelerà presto anche questi, confermandoci la fecondità della sua fervida immaginazione.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.