Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

“Il segreto”, “Velvet” e “Le tre rose di Eva”, dalla serie tv al libro

“Il segreto”, “Velvet” e “Le tre rose di Eva”, dalla serie tv al libroIl segreto, Le tre rose di Eva e Velvet sono tra le serie tv più popolari in Italia. Ogni settimana tengono milioni di telespettatori incollati al teleschermo per seguire gli intrighi, le passioni, gli amori e le peripezie dei protagonisti.

Il segreto, nato da un’idea della sceneggiatrice Aurora Guerra, che ne è anche regista, è diventato un vero e proprio fenomeno nella madrepatria Spagna e un cult in Italia, dove è trasmesso tutti i giorni su Canale 5; esiste perfino un magazine interamente dedicato a questa fiction e un’opera teatrale che narra fatti antecedenti alle storie che vediamo in televisione. I critici hanno più volte tentato di capire i motivi di tanto successo, ponendo in cima all’elenco il ritmo sostenuto e incalzante delle scene, le atmosfere d’altri tempi, i sentimenti contrastati, la capacità di proiettare lo spettatore in un mondo diverso e lontano dalla quotidianità figlia della nostra realtà. Oltre, naturalmente, alla bravura degli interpreti principali: Megan Montaner (Pepa), Alex Gadea (Tristan Ulloa), Loreto Mauleon (Maria), Jordi Coll (Gonzalo) e Maria Bouzas (Francisca Montenegro).

L’altro feuilleton ispanico è il sofisticato Velvet, diretto da Carlos Sedes David Pinillos e ambientato nell’universo in continuo fermento dell’alta moda, nella Madrid degli anni Cinquanta. Le vite di una bella sarta, Anna, (Paula Echevarria) e di Alberto (Miguel Angel Silvestre), figlio del direttore della Galleria Velvet, si incrociano per esplodere in un amore tanto travolgente quanto osteggiato. In Italia siamo alla seconda stagione di questa fiction in onda su Rai Uno che, anche per il futuro, promette clamorosi colpi di scena.

“Il segreto”, “Velvet” e “Le tre rose di Eva”, dalla serie tv al libro

Le tre rose di Eva è l’unico prodotto televisivo italiano di questo elenco. Diretto da Raffaele Mertes, con Anna Safroncik e Roberto Farnesi, è in onda in questi giorni su Canale 5. In tre stagioni la storia di Aurora e Alessandro ha subito inaspettati sviluppi, passando dalla narrazione romantica pura e semplice al thriller con venature di noir. Questi cambiamenti hanno disorientato i fans, soprattutto negli ultimi giorni, con la morte della protagonista, ma gli ascolti non diminuiscono, al contrario.

Gli spettatori amano così tanto Maria e Gonzalo (e ancora resta vivo l’affetto per i personaggi della prima stagione del Segreto, gli indimenticati Pepa e Tristan), Anna e Alberto, Aurora e Alessandro che i produttori delle serie hanno deciso di far proseguire, idealmente, la magia nata sul teleschermo, “traducendola” in parole, in romanzi.

“Il segreto”, “Velvet” e “Le tre rose di Eva”, dalla serie tv al libro

Sono nati, così, Il segreto (2014), scritto da Alejandra Balsa, La verità di Pepa. Il segreto (2014), di Benjamin Zafra, Prima di te. Il segreto (2014)di Alejandra Balsa e Aurora Guerra, tutti editi da Sperling & Kupfer. Il primo e il terzo volume sono stati tradotti da Patrizia Luppi, il secondo da Maxima Service.

Quasi in contemporanea sono stati pubblicati, per Five Store, Le tre rose di Eva (2012), Le tre rose di Eva 2 (2015), le cui trasposizioni letterarie sono state curate rispettivamente da Raffaella Ceragioli ed Enrica Selvini e Velvet (2015), scritto da Angela Armero e Daniel M. Serrano ed edito da Vallardi.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

I libri hanno avuto un grande successo di pubblico, benché l’idea in sé non sia originale (era già stata messa in pratica da Mondadori, ormai più di dieci anni fa, per Elisa di Rivombrosa, ad esempio, ma ancora oggi esistono numerosi esempi).

“Il segreto”, “Velvet” e “Le tre rose di Eva”, dalla serie tv al libro

Di solito il film o la serie viene tratta da un racconto o romanzi già esistente. Nel caso di queste fiction è avvenuto il contrario, ma la qualità e lo stile sono piuttosto elevati.

Non solo: gli autori dei libri non si sono limitati a riproporre su carta la storia andata in onda, ma hanno osato di più, come nel caso della saga de Il segreto e Velvet, affrontando le ampie parti di narrazione che nelle fiction sono solo accennate dalle parole dei protagonisti e non abbiamo, dunque, mai visto.

Quali avvenimenti hanno segnato l’infanzia e l’adolescenza della ricca Francisca Montenegro, fino a renderla il perfido e temibile personaggio che giganteggia su Puente Viejo, insinuandosi in quasi tutte le vicende che compongono il mosaico de Il segreto? Cosa si nasconde nel passato del giovane Rafael Marquez, futuro fondatore della Galleria Velvet? Quali scherzi del destino lo hanno riportato da Cuba alla natia Madrid?

Questi sono alcuni dei nodi che i romanzi tentano di sciogliere servendosi dello stile diretto e veloce che caratterizza le puntate televisive.

“Il segreto”, “Velvet” e “Le tre rose di Eva”, dalla serie tv al libro

Questo, però, non deve trarci in inganno: accade spesso, infatti, che si preferisca il nucleo narrativo originario, del resto quante volte abbiamo sentito o detto che un determinato film, paragonato al libro da cui è scaturito, aveva deluso le aspettative?

Nel caso delle fiction prese in esame potrebbe accadere il contrario, ovvero giudicare i libri delle semplici operazioni commerciali poco curate e “senz’anima”.

Nulla di più sbagliato: le opere letterarie di cui vi parlo sono curate nei dettagli e non vi faranno rimpiangere né le serie, né altri romanzi giudicati “di qualità” (e su questo termine potremmo aprire un dibattito infinito).

Si tratta di storie d’amore, ma non per questo etichettabili come libretti di serie B per donne svenevoli o casalinghe (come ancora qualcuno pensa). Tutt’altro!

Le delusioni, le sconfitte, i successi, i tradimenti e le gioie fanno parte del vissuto di tutti e Il segreto, Le tre rose di Eva e Velvet ce li raccontano emozionando, ma anche facendo riflettere, attraverso protagoniste femminili forti, decise e alla ricerca di un posto nel mondo.

“Il segreto”, “Velvet” e “Le tre rose di Eva”, dalla serie tv al libro

Pepa la levatrice possiede notevoli conoscenze nel campo medico e, anche per questo, molti suoi detrattori la ostracizzano, svilendola al livello di una comune fattucchiera, si guadagna da vivere senza l’aiuto di un uomo, ovunque ci sia bisogno dei suoi servigi. La sarta Anna lotta per diventare una stilista affermata, aggirando perfino le rigide regole dell’atelier in cui lavora, per cui la creatività non deve essere privilegio di una sarta. Aurora è una ricca proprietaria terriera che lotta per la verità e contro la concorrenza sleale affinché il prestigioso vino prodotto dalle vigne di famiglia possa vedere la luce ogni anno.

Le vicende di queste donne energiche e degli altri personaggi che ruotano attorno a loro sono raccontate con maestria e il ritmo intenso non influenza affatto il livello stilistico.

Inoltre nulla è dato per scontato, le opere sono destinate sia al pubblico televisivo, ai fans della prima ora, sia a quello completamente (o quasi) digiuno di queste fiction.

I personaggi sono caratterizzati molto bene e il lettore ha tempo e modo di entrare nella loro psicologia, di attraversarla fino a livelli di profondità che neppure i tempi televisivi consentono, se non in una lunghissima serialità.

Avete ancora dei dubbi su questi veri e propri fenomeni in grado di rinnovarsi anno dopo anno? Vi consiglio di leggere i libri e guardare qualche puntata. Vi assicuro che non li lascerete più.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.