In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Editing

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Corso online di Scrittura Creativa

Il nuovo libro di Elena Ferrante, 200 dollari per leggerlo in anteprima

Il nuovo libro di Elena Ferrante, 200 dollari per leggerlo in anteprimaUn nuovo libro di Elena Ferrante sarà pubblicato negli Stati Uniti nel 2019, ma si sta già parlando molto di questa prossima pubblicazione per un’iniziativa davvero particolare.

Chi vorrà leggere in anteprima l’ultimo romanzo della Ferrante pubblicato in lingua inglese infatti potrà farlo versando una somma pari a 200 dollari. No, non rumoreggiate perché in realtà si tratta di un’attività benefica promossa da Bookselling Without Borders su Kickstarter, il famoso sito di crowdfunding.

L’obiettivo è presto detto: «Vogliamo aiutare i librai americani a essere i migliori sponsor della letteratura internazionale e a far crescere le loro comunità di lettori con una vasta gamma di voci che vengono dall’esterno dei nostri confini» si legge sulla pagina ufficiale del progetto.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

La cifra raccolta finanzierà una borsa di studio per dare ai librai statunitensi l’opportunità di incontrare i loro colleghi, prendere parte a eventi e promuovere libri che arrivano da tutto il mondo.

 

LEGGI ANCHE – Svelata l'identità di Elena Ferrante, parola di Marco Santagata

 

Bookstores Without Borders, sponsorizzato anche da Europa Editions, l’editore americano di Ferrante, offre molti prodotti a seconda dell’ammontare donato. Ma per i fan di Elena Ferrante, quello più appetibile potrebbe essere senz’altro la possibilità di avere in anteprima una copia del suo prossimo libro. «Leggi l’ultimo romanzo di Elena Ferrante prima di chiunque altro!» recita il messaggio di lancio dell’iniziativa.

 

LEGGI ANCHE – Perché Elena Ferrante piace così tanto in America?

 

L’obiettivo del progetto è di arrivata a 30 mila dollari, e al momento più dei due terzi della cifra è stata raccolta.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Si può senz’altro dire che il nuovo libro americano di Elena Ferrante sta già conquistando lettori e librai prima ancora di essere ufficialmente distribuito.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.