In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Editing

Corso online di Scrittura Creativa

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

“Il DNA incontra Facebook” di Sergio Pistoi vince il Premio Galileo 2013

Premio Galileo 2013Si è conclusa giovedì 9 maggio la settima edizione del Premio letterario Galileo di Padova, la kermesse dedicata alla divulgazione scientifica che quest’anno ha incoronato vincitore il biologo e giornalista Sergio Pistoi, autore del libro Il DNA incontra Facebook – Viaggio nel supermarket della genetica (Marsilio, 2012), che Sul Romanzo ha incontrato per voi qualche settimana fa. «I veri vincitori sono i ragazzi – ha dichiarato Pistoi subito dopo la proclamazione – perché hanno avuto l’opportunità di leggere tutti questi libri. Bisogna leggere i libri, perché aiuta a ragionare e crescere». Non va dimenticato, infatti, che il Premio Galileo è dedicato soprattutto a loro, a tutti i ragazzi di quarta superiore delle 110 scuole italiane coinvolte, che anche quest’anno hanno avuto l’opportunità (e la responsabilità) di decretare il vincitore assoluto, in accordo con un’impostazione che, come si legge sul comunicato stampa del Comune di Padova, «riprende lo “stile” e le modalità del Premio Campiello per la letteratura», rappresentando «principalmente uno strumento per ampliare le conoscenze scientifiche dei nostri giovani».

Anche in questa settima edizione, infatti, il “meccanismo” del Premio ha previsto un’articolazione in due fasi: la prima, affidata alla Giuria scientifica composta da scienziati, docenti universitari e giornalisti (presieduta quest’anno dal fisico Paco Lanciano, noto al grande pubblico per la sua collaborazione, fin dal 1993, con il programma Superquark), che ha portato alla selezione della cinquina dei libri finalisti (tra tutti i testi di divulgazione scientifica pubblicati in Italia negli ultimi due anni) da sottoporre al giudizio della Giuria popolare; la seconda, affidata appunto alla Giuria popolare composta da circa 2.500 studenti, che si è conclusa giovedì scorso con le operazioni di voto e la classifica finale. Dopo il vincitore Sergio Pistoi, che ha raccolto il voto di 27 classi, si è piazzato il giovane americano Sam Kean con Il cucchiaino scomparso e altre storie della tavola periodica degli elementi (Adelphi, 2012), che ha ottenuto 23 preferenze; al terzo posto, con 21 voti, si è classificato Giorgio Vallortigara con La mente che scodinzola (Mondadori, 2012); in quarta posizione, Neutrino (Raffaello Cortina, 2012) del professore di Fisica dell’Università di Oxford Frank Close; infine, con Il telescopio di Galileo (Einaudi, 2012), hanno ottenuto il quinto posto i professori Massimo Bucciantini, Michele Camerota e Franco Giudice.

Durante la cerimonia finale, che si è svolta presso il Centro Culturale Altinate San Gaetano di Padova, e che è stata condotta dal “turista per caso” Patrizio Roversi e dal presidente della giuria Paco Lanciano, sono stati premiati anche i ragazzi vincitori dei concorsi collaterali al Premio, “Recensire la scienza” e “La scienza in 30 righe”, che hanno permesso ai giovani giurati di recensire il loro libro preferito della cinquina e, rispettivamente, di farsi votare da quasi 1.700 persone su Facebook (la recensione de Il telescopio di Galileo della vincitrice del primo dei due concorsi, Silvia Amodeo, ha ottenuto 1669 “Mi piace”) o di vedere il proprio “pezzo” pubblicato su Il Mattino di Padova.

Una grande festa di libri e di scienza che si è conclusa con la soddisfazione di Pistoi e una battuta di Patrizio Roversi, che ha voluto chiedere all’autore se nel suo DNA fosse già scritto che un giorno avrebbe vinto un premio importante come il Premio Galileo.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.