Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Il divertente “Ragazzo divora universo” di Trent Dalton

Il divertente “Ragazzo divora universo” di Trent DaltonRagazzo divora universo (HarperCollins Italia, 2020, traduzione di Stefano Beretta) è il brillante esordio narrativo di Trent Dalton, un affermato giornalista australiano che con questo suo primo romanzo sta ottenendo un grande successo in diversi paesi del mondo, mentre è già in programma una trasposizione cinematografica che verrà realizzata a breve.

La storia si svolge dunque in Australia, terra natale dello scrittore, negli anni Ottanta del ventesimo secolo.

Eli Bell, il protagonista, è un ragazzino dodicenne che vive in uno squallido quartiere alla periferia di Brisbane, una delle maggiori città australiane, insieme alla sua famiglia: la madre Frankie, che è fuggita anni prima da un marito alcolizzato, violento e nullafacente, il fratello maggiore August, che per qualche misterioso motivo ha smesso di parlare a sei anni e comunica con Eli scrivendo frasi nell’aria, e Lyle, il nuovo compagno di Frankie.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

In apparenza Lyle è un brav’uomo, che vuole bene a Frankie e si comporta con i suoi figli come se ne fosse effettivamente il padre, tanto che Eli gli è profondamente affezionato, ma ha un grande difetto: arrabattandosi tra vari espedienti per campare, è diventato un piccolo spacciatore di droga, ruolo in cui ha coinvolto anche la compagna. Questo sconvolge Eli, nel momento in cui comprende che è dallo spaccio che viene il relativo benessere di cui gode.

Il divertente “Ragazzo divora universo” di Trent Dalton

Attorno alla famiglia si muove un mondo estremamente variegato, fatto di spacciatori, piccoli e grandi delinquenti, bulli di periferia appartenenti alle diverse etnie che si spartiscono il quartiere e ogni tanto si scontrano in risse e pestaggi, per non parlare di Slim, un anziano ex ergastolano, famoso per essere evaso numerose volte dal carcere, a cui Frankie affida occasionalmente i figli. Nonostante lo squallore del mondo che lo circonda e la particolarità di avere come babysitter un uomo condannato per omicidio, per quanto saggio e affezionato, Eli riesce a essere un ragazzino serio e studioso, che aspira solo a diventare un bravo adulto e, possibilmente, un grande giornalista.

La sua vita potrebbe perciò continuare in un modo abbastanza tranquillo se, a un certo punto, Lyle non si mettesse contro Tytus Broz, il feroce e pericoloso boss che controlla tutto lo spaccio di droga della zona, attività che si cela dietro una florida azienda che produce sofisticati arti artificiali per persone mutilate.

Il divertente “Ragazzo divora universo” di Trent Dalton

Da quel momento quasi tutto cambia nella vita dei due fratelli Bell, ma soprattutto per Eli, che si ritrova catapultato suo malgrado in una serie di rischiose avventure, a volte decisamente surreali, che accompagneranno il suo passaggio dall’adolescenza all’età adulta.

Ragazzo divora universo rientra a pieno titolo nel genere classico dei romanzi di formazione, anche se il percorso complesso e molto accidentato che Trent Dalton ha costruito per il suo giovanissimo protagonista è tutt’altro che edificante, e non possa certo essere proposto ai lettori come un modello educativo da seguire. Non manca una forte componente che rimanda ai romanzi picareschi, mentre l’affettuosa ironia con cui Dalton segue il suo protagonista alleggerisce anche i momenti più drammatici.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Il lettore si ritrova quindi a seguire con tanta empatia e parecchia apprensione le avventure di Eli, il Ragazzo divora universo, alter ego dello scrittore che è effettivamente cresciuto in un sobborgo di Brisbane, in ambienti probabilmente non troppo diversi da quelli in cui si muovono i componenti della sconclusionata famiglia Bell.


Per la prima foto, copyright: Jeremy McKnight su Unsplash.

Per la terza foto, la fonte è qui.

Il tuo voto: Nessuno Media: 3 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.