Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Il delicato passaggio dall’infanzia all’adolescenza. “Più in alto del giorno” di Valentina Orengo

Il delicato passaggio dall’infanzia all’adolescenza. “Più in alto del giorno” di Valentina OrengoCon Più in alto del giorno (Garzanti) Valentina Orengo ci delizia riuscendo in un’impresa tanto delicata quanto complicata: rappresentare attraverso le giuste tonalità uno dei passaggi più complessi della vita di una persona, quello dall’infanzia all’adolescenza, senza scadere nel banale. Più in alto del giorno è un romanzo che parla di solitudine, di crescita personale e interpersonale, di diversità e di uguaglianza, di vari tipi di confini e frontiere.

La nostra protagonista è la giovane Mimì, tredicenne molto legata a sua madre e a suo padre, e completamente dipendente dai loro umori e dalle loro decisioni.Per ragioni a lei misteriose i genitori decidono di trasferirsi in un piccolo paese di provincia in riva al mare, dove la vita sembra trascorrere lenta e noiosa. Le giornate si ripetono tutte uguali tra le chiacchiere della domestica Maria e le sempre crescenti stranezze dei genitori.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

È una sorta di attesa di qualcosa che non sa nominare, quella di Mimì. Finché, un bel giorno, un particolare incontro cambia tutte le cose, conferendo a quel paese e a quella vita un carattere speciale: è l’incontro con Alfred, un coetaneo dall’aria strana, con lo sguardo da adulto e un ciuffo di capelli ribelle a ricordare che è ancora un ragazzino. Alfred diventa la chiave di tutto, il motivo di cambiamento, il centro dell’universo di Mimì e della sua vita in quel paesino. È grazie a lui che Mimì incontra nuovi amici, ottiene l’appellativo “Piuma” e intraprende nuove sfide.

Il delicato passaggio dall’infanzia all’adolescenza. “Più in alto del giorno” di Valentina Orengo

Nuove avventure si prospettano all’orizzonte, in una vita che ottiene tutto un altro senso, che da statica diventa dinamica, che da noiosa diventa emozionante. Tanto che Mimì comincia a provare una sorta di disinteresse verso ciò che i genitori fanno, una sorta di distacco verso le loro decisioni da adulti: insomma, la ragazzina sperimenta per la prima volta un anelito di libertà, e comincia a percepire la forza delle proprie decisioni e segreti.E sarà proprio un segreto ciò che la separerà definitivamente da loro, un segreto inaspettato che lei e Alfred decidono debba rimanere solo tra di loro, un segreto scoperto in una delle passeggiate sulle colline. Questo segreto, però, si fa sempre più pesante e insostenibile, arrivando a mettere in pericolo entrambi, in un crescendo emotivo che porta la storia verso un picco dal quale non si potrà tornare indietro. Entrano in gioco la sofferenza, il dolore, la tristezza, la paura, come se fossero dei passaggi inevitabili ai fini della crescita di un individuo.

Tanto più il segreto si fa difficile da sostenere, tanto più l’amicizia tra Mimì e Alfred diventa intima e profonda, con sfumature sempre più intense. E parallelamente al crescere della loro amicizia, si sviluppa anche in loro la consapevolezza di non essere più bambini.

Il delicato passaggio dall’infanzia all’adolescenza. “Più in alto del giorno” di Valentina Orengo

Ecco che tra le pagine di questo romanzo si delineano tre stadi: l’infanzia appena abbandonata, l’adolescenza conquistata, l’età adulta ancora lontana, ma tutto d’un tratto un po’ più comprensibile. In Più in alto del giorno queste stagioni della vita vengono dipinte con cognizione di causa, con espedienti significativi e attraverso una scrittura ponderata e allo stesso tempo accattivante. Infanzia, adolescenza ed età adulta s’intrecciano attraverso il racconto di pensieri, priorità e preoccupazioni, in un interessante romanzo di formazione, grazie al sapiente lavoro di Valentina Orengo. La scrittrice investiga la dimensione della frontiera su piani diversi, da quello letterale a quello metaforico, dando spazio a interrogativi sulla questione della diversità, facendoci chiedere chi è veramente diverso, chi non ci riesce a capire o chi ha la pelle di un colore differente.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Più in alto del giorno è un romanzo che tenta di esplorare, dunque, il passaggio dall’infanzia all’adolescenza fornendo spunti di riflessione a più ampio raggio, chiamando in causa il lettore a osservare e a comprendere.


Per la prima foto, copyright: Steinar Engeland su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.