14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Il coraggio di una seconda possibilità. “Cortile Nostalgia” di Giuseppina Torregrossa

Il coraggio di una seconda possibilità. “Cortile Nostalgia” di Giuseppina TorregrossaCortile Nostalgia è l’ultimo libro di Giuseppina Torregrossa e non è semplicemente un libro che racconta una storia, bensì un libro che racconta la Sicilia, un romanzo che narra Palermo, che narra di una piazzetta della città, la “Piazzetta delle sette fate” che diventerà poi “Cortile Nostalgia”.

Palermo, la grande città, la città dai mille volti, quella città che crede nella magia, che crede nelle antiche tradizioni, quella città che accoglie stranieri, facendoli sentire a casa, è questa la Palermo che fa da sfondo alla storia di Mario.

È un bambino solo Mario, che la notte ha gli incubi e la mattina si diverte con i suoi amici; è un ragazzo Mario, che ha dovuto fare i conti troppo presto con le responsabilità; è un uomo che non sempre riesce a gestire la sua vita. Quel ragazzo, che credeva nella magia delle Fate, diventerà padre, dopo essersi sposato con Melina. Diventerà il padre di Maruzza, una bambina che deve combattere contro il suo tempo.

La narrazione si svolge tra Palermo e Roma: la prima divisa tra modernità e tradizione, la seconda più moderna e libertina.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Cortile Nostalgia si snoda raccontando il corso degli eventi di una famiglia, all’interno della quale si intrecciano altri avvenimenti e altri argomenti.

È una storia di emancipazione, è una storia di consapevolezza di sé e del proprio valore, è la storia di una donna alla quale la Sicilia sta stretta e preferisce scappare, pensando di abbandonarla, forse, per sempre.

È la storia di una società, nella quale o sei con lo Stato o sei contro di esso e cambiare vita è quasi impossibile. È la storia di Mamma Africa e di tanti stranieri che, ieri come oggi, giungono sulle nostre coste pieni di speranza, ricchi di progetti, con il desiderio di aiutare e di essere aiutati. È la storia di mille sapori, di mille odori, che si intrecciano per le strade di Palermo, sapori orientali e sapori nostrani, che si confondono come mani che si stringono, che si mescolano creando una società nuova, che si ritrova in un miscuglio di culture e di usanze.

 

LEGGI ANCHE – Intervista a Giuseppina Torregrossa, a proposito di caffè e letteratura

 

«U mari mi jittò. Palermo m’arriparò» è questo il senso ultimo di tale accoglienza, che continua ad essere uno scambio vicendevole.

Il coraggio di una seconda possibilità. “Cortile Nostalgia” di Giuseppina Torregrossa

Cortile Nostalgia è una storia di fede, quella stessa fede che può essere vissuta in diversi modi, che può essere libera e fortificante. È una storia di modernità, di femminismo, di sesso, di ricerca di sé, è quella storia che passa attraverso il Sessantotto e sconvolge le vite di tutti, è la storia che grida “Libertà” anche nelle orecchie di chi non vuol sentire.

È un libro che parla di amori mancati di amori dissipati, di malinconia e di nostalgia per ciò che è stato e per ciò che sarebbe potuto succedere, ma non è successo. È un libro di passioni, di passioni che attraggono, di passioni proibite, di tutto ciò che crea un cambiamento emotivo negli uomini, dei cambiamenti che avvengono durante il percorso esistenziale di ognuno di noi. È un libro che parla di radici, dalle quali non ti puoi liberare, che ti avvinghiano, che fanno parte di te, anche mentre sei lontano, anche se cerchi di andare lontano, perché ci sono luoghi che non si abbandoneranno mai.

 

LEGGI ANCHE – “Il conto delle minne” di Giuseppina Torregrossa

 

Mario, Melina, Maruzza, Mamma Africa, Suor Antonella, zia Ninetta, tutti i personaggi subiscono nel corso della narrazione, un cambiamento, nessuno di loro rimane la stessa persona, che era all’inizio del racconto. C’è chi diventa un uomo maturo, c’è chi assume la consapevolezza che essere moglie e madre significa ben altro che mantenere fede ai propri obblighi, c’è chi cresce e diventa grande, nonostante i veti e i divieti, nonostante i troppi tabù e le poche cose che le vengono spiegate, c’è chi pur di aiutare gli altri farebbe di tutto, c’è chi dimostra che la fede viene dal cuore e c’è chi non smetterà mai di rincorrere l’amore, quell’amore vero, quell’amore folle, che può dare un senso all’esistenza.

Il coraggio di una seconda possibilità. “Cortile Nostalgia” di Giuseppina Torregrossa

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Giuseppina Torregrossa, con un linguaggio prettamente verista, con termini semplici, dialettali, appartenenti al tessuto urbano e popolare, parla di un’Italia, anzi di uno scorcio d’Italia che viene visto con gli occhi della semplicità dei personaggi, che viene raccontato da diversi punti di vista, per arrivare a una conclusione altrettanto semplice, ovvero che per affrontare la vita ci vuole coraggio, quel coraggio che riesce a offrire a tutti, sempre e comunque, una seconda possibilità. 

Il tuo voto: Nessuno Media: 3.5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.