Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Il cinema che celebra le donne. WeWorld Film Festival

Il cinema che celebra le donne. WeWorld Film FestivalIl 25 novembre è una data importante. È la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, a testimoniare l’impegno della società civile per combattere la piaga del femminicidio e della violenza di genere.

Accanto alle manifestazioni ufficiali, da sette anni c’è anche un Festival cinematografico, il WeWorldFilm Festival che sarà inaugurato proprio il 25 novembre.

Fino a domenica 27 novembre, grazie all’Organizzazione non Governativa WeWorld, Milano sarà al centro di una serie di proiezioni cinematografiche (e non solo) accomunate da un’unica parola chiave: donne straordinarie. Tutti gli eventi (film in anteprima, spettacoli teatrali e musicali, talk), che avranno luogo presso l’UniCredit Pavilion di Milano, saranno animati dal riferimento al «ruolo delle donne nella società contemporanea, dal Nord al Sul del mondo: storie di coraggio, determinazione, capacità di reagire, forza d’animo e spesso di violenza».

 

LEGGI ANCHE – Violenza contro le donne – Quando il nemico è in casa

 

Tra gli eventi segnaliamo nella giornata di sabato La Straordinarietà del Bene, moderato da Valeria Palumbo con un’ospite speciale: Grazia Andriola, che ha percorso 5.000 km a piedi contro la violenza sulle donne, da Santa Maria di Leuca alla volta di Santiago di Compostela. Insieme a lei la campionessa di pugilato Simona Galassi e la scrittrice Francesca del Rosso. Sempre per sabato è pevistoNoi che restiamo, in cui oltre alla testimonianza di Nancy Mensa, figlia di una donna, Antonella Russo, uccisa dal padre che poi si è suicidato,è previsto l’intervento della psicoterapeuta Martina Civino per presentare i dati dell’unica ricerca italiana ai figli delle vittime dopo la violenza domestica.

Molti i film che saranno proiettati durante la tre giorni milanese. Ve li presentiamo brevemente.

 

LEGGI ANCHE – Denunciare la violenza sulle donne: la storia di Najaa

 

Vidas partidas (Brasile 2016), regia di Marco Schechtman: dietro una famiglia all’apparenza perfetta si cela un’ombra, dove si consumano gli orrori della violenza domestica.

Il cinema che celebra le donne. WeWorld Film Festival

***

In her place (Corea Del Sud 2015), regia di Albert Shin: arriva dal Toronto Film Festival un film intenso che racconta di un desiderio di maternità che non conosce limiti.

Il cinema che celebra le donne. WeWorld Film Festival

***

Bagni (Italia 2015), regia di Laura Luchetti: perché la parità è qualcosa che si impara da piccoli.

Il cinema che celebra le donne. WeWorld Film Festival

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

T-Rex di Zackary Canepari e Drea Cooper sulla prima campionessa olimpica di pugilato.

Il cinema che celebra le donne. WeWorld Film Festival

***

Road to Istanbul (Francia 2015), regia di Rachid Bouchareb: dalla Biennale di Berlino arriva un film toccante che racconta di una ragazza e l’Isis, e il viaggio di sua madre per recuperarla.

Il cinema che celebra le donne. WeWorld Film Festival

***

Mothers di Fabio Lovino: da Palermo a Torino passando per Napoli, dal Benin al Nepal, dalla Cambogia al Brasile il documentario realizzato da Fabio Lovino insieme a WeWorld racconta una storia comune fatta di coraggio, conquiste e amore. Una storia di maternità.

Il cinema che celebra le donne. WeWorld Film Festival

***

Kekszakallu (Argentina 2016), regia di Gaston Solnicki: direttamente dalla Mostra Internazionale del cinema di Venezia arriva un film che rielabora l’opera Il castello di Barbablù. Un’opera inedita, filmata con il linguaggio documentaristico per raccontare i forti turbamenti economici e sociali che tagliano l’Argentina.

Il cinema che celebra le donne. WeWorld Film Festival

 

LEGGI ANCHE – #25N Giornata contro la violenza sulle donne: la parola agli scrittori

 

La canzone del mare (Irlanda 2015), regia di Tomm Moore: racconta la storia di Saoirse, che a sei anni non parla ancora, un magnifico viaggio negli abissi marini tra foche e personaggi fantastici.

Il cinema che celebra le donne. WeWorld Film Festival

***

Chicas Nuevas 24hs (Spagna/Paraguay 2016), regia di Mabel Lozano: un documentario unico non soltanto per il suo linguaggio, che unisce la finzione documentaristica con l’investigazione reale in 5 Paesi, ma anche per il suo approccio provocatorio che sembra proporre allo spettatore di unirsi a un business dal valore spropositato, la tratta di donne e bambini.

Il cinema che celebra le donne. WeWorld Film Festival

***

A chiudere la serie di eventi aperti al pubblico e gratuiti sarà l’incontro con Regina Jose Galindo, una delle artiste più rappresentative del Sud America. Una donna che attraverso l’arte ha difeso i diritti delle donne dal Guatemala al Mondo intero. La sua arte ruota attorno all'uso della propria corporeità per denunciare la violenza contro le donne e più in generale quella sociale, politica e culturale della società contemporanea.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.