Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

“Il catalogo delle donne valorose”, trentaquattro vite da conoscere

“Il catalogo delle donne valorose”, trentaquattro vite da conoscereCon Il catalogo delle donne valorose (Mondadori, 2018) arriva in libreria Serena Dandini, nota autrice e conduttrice di programmi televisivi, che dopo aver pubblicato Ferite a morte (Rizzoli, 2014), una raccolta di monologhi teatrali sui femminicidi, torna a parlarci del mondo femminile. In questo caso, si tratta di una serie di brevi biografie di donne che, per diversi motivi, hanno lasciato una traccia importante del loro passaggio nel mondo, ma senza che il loro valore sia stato – salvo che in pochi casi – adeguatamente riconosciuto.

Sappiamo tutti quanto poco sia considerata l'eccellenza delle donne in tutti i settori, a partire, tanto per fare un esempio, da quanto raramente i nomi femminili compaiano nella toponomastica delle nostre città: quante vie intitolate a donne notevoli potete trovare nel vostro quartiere, mentre abbondano i nomi maschili, anche se di scarsa o dubbia importanza?

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Per fortuna, però, esistono i coltivatori di rose: Serena Dandini, appassionata di giardinaggio, arte a cui aveva dedicato anni fa anche un libro, fa precedere la biografia di ogni donna dalla descrizione di una rosa a cui qualche florovivaista in giro per il mondo ha dato lo stesso nome, ed è questo particolare che dona a Il catalogo delle donne valorose un tocco di originalità in più – insieme alle belle immagini di Andrea Pistacchi – in un momento in cui quella dei libri che ci raccontano vite di donne meritevoli è diventata un po' una moda, soprattutto dopo il grande successo ottenuto dai due volumi di Storie della buonanotte per bambine ribelli di Francesca Cavallo ed Elena Favilli (Mondadori, 2017 e 2018).

“Il catalogo delle donne valorose”, trentaquattro vite da conoscere

Ed eccoci quindi a leggere con curiosità le trentaquattro biografie delle eroine scelte da Serena Dandini, provenienti dagli ambienti più disparati: giornaliste, attrici, cantanti, scienziate, attiviste impegnate su vari fronti, artiste, scrittrici...

Difficile, per alcune di loro, sintetizzare in poche pagine vite fin troppo intense e cariche di avvenimenti, anche se alcune sono state tragicamente brevi: pensiamo a Ilaria Alpi, la giornalista uccisa a Mogadiscio appena trentaduenne, oppure a Sophie Scholl, la studentessa bavarese giustiziata a ventidue anni per aver diffuso i volantini della "rosa bianca", uno dei rarissimi movimenti nati in Germania contro il nazismo, ma anche all'iraniana Matyam Mirzakhami, unica donna al mondo ad aver vinto la prestigiosa Medaglia Fields, che equivale al Premio Nobel per la matematica. Basta poco, però, per darci un'idea del carattere e della personalità di figure che hanno lasciato una traccia importante del loro passaggio sulla terra, anche se non sempre conosciuta dal grande pubblico. Quasi tutti sanno chi fossero Lady Hamilton e Giuseppina Bonaparte, Karen Blixen e Grazia Deledda, ma alzi la mano chi conosce la storia di Alice Guy, produttrice cinematografica francese che, subito dopo le prime proiezioni dei fratelli Lumière, intuì che il futuro del cinema sarebbe andato ben al di là della loro pura e semplice documentazione del reale, diventando un mezzo ineguagliabile per raccontare storie? Oppure quella di Olympe de Gouges, che nel corso della Rivoluzione Francese fece seguire alla celebre Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo del 1789 la Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina, uno dei primissimi documenti che possiamo definire femministi, pagando sulla ghigliottina la strenua difesa delle proprie idee sull'uguaglianza dei sessi? E nonostante gli storici riconoscano l'importanza dei suoi scritti, il movimento che chiede da tempo che i suoi resti vengano traslati al Panthéon di Parigi, accanto ai francesi più illustri, non è riuscito aottenere per lei questo riconoscimento.

“Il catalogo delle donne valorose”, trentaquattro vite da conoscere

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Le donne, insomma, devono sempre e comunque fare tanta strada per farsi valere, anche solo per essere ricordate dalle generazioni successive, sembra volerci far notare Serena Dandini in questo suo libro, che si legge con piacere perché scritto in modo scorrevole e senza pedanteria. L'ultimo omaggio, a proposito di memoria, non poteva essere che per Monica Vitti, la grande attrice ritiratasi da molti anni perché gravemente malata, la cui biografia chiude degnamente Il catalogo delle donne valorose.


Per la prima foto, copyright: Michael McAuliffe.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.