Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

“I venerdì del Petrarca”, alla riscoperta di un poeta e di un uomo

“I venerdì del Petrarca”, alla riscoperta di un poeta e di un uomoAdelphi ha ripubblicato nella sua Piccola Biblioteca I venerdì del Petrarca, un denso saggio di Francisco Rico (2016, con la collaborazione di Luca Marcozzi), grande studioso spagnolo di letteratura medievale e umanistica, al quale l’Istituto Treccani aveva affidato la redazione della voce dedicata a Francesco Petrarca nel Dizionario Biografico degli Italiani.

Il saggio, che era stato pubblicato per la prima volta nel 1989, nasceva appunto dal desiderio di utilizzare in modo più completo la messe di informazioni accumulata dall’autore per quel lavoro, che doveva essere concentrato, per necessità redazionali, in un numero piuttosto limitato di cartelle, ed è diviso in due parti. Il puntiglioso ed esauriente profilo biografico, redatto con la collaborazione di Luca Marcozzi, è preceduto da una lunga introduzione, in cui Rico, oltre a spiegare il suo mestiere di storico e filologo, ci offre una visione innovativa della figura del Petrarca, che si distacca dall’immagine tradizionale che tutti noi abbiamo conosciuto studiando la storia della letteratura italiana.

 

LEGGI ANCHE – Dante o Petrarca, chi ha la testa più grossa?

 

Della grande triade di autori trecenteschi con cui si apre la nostra letteratura – Dante, Petrarca, Boccaccio – il secondo è forse proprio quello di cui, con l’andare del tempo, ci rimane un ricordo meno vivo rispetto agli altri due. Se infatti i riferimenti alla Divina Commedia o alle novelle del Decamerone non mancano nemmeno nel linguaggio e nella cultura contemporanei, è più raro imbattersi in citazioni del Canzoniere petrarchesco, la grande raccolta poetica scritta in onore di madonna Laura.

 

LEGGI ANCHE – La lontananza non nuoce all’amicizia. Lettera di Francesco Petrarca

“I venerdì del Petrarca”, alla riscoperta di un poeta e di un uomo

Ed ecco il primo punto che ci viene fatto notare da Rico nel suo saggio: per quanto Petrarca sia noto come il primo autore di cui possediamo una ricchissima biografia, in realtà sono ben poche le certezze sullo svolgimento effettivo della sua esistenza, perché questa biografia è frutto di una continua e possente costruzione e ricostruzione da parte del poeta stesso lungo tutto l’arco della sua esistenza. Di Laura, tanto per cominciare, non sappiamo nemmeno se sia esistita veramente, o se non costituisca piuttosto la proiezione di una figura mitica, costituita dai ricordi di più donne reali: i suoi presunti incontri con Petrarca, del resto, vengono annotati in date che non coincidono nemmeno con i calendari dell’epoca.

Il titolo del saggio allude proprio alla volontà di Petrarca di tramandare ai posteri una sua biografia ideale, che lo ritraesse in qualche modo come una figura emblematica: forzando a questo suo intento anche la cronologia, il poeta tende a far accadere tutti i fatti salienti della sua esistenza di venerdì, e spesso addirittura di Venerdì Santo, a partire da quel 6 aprile 1327, giorno fatale del primo incontro con Laura, che in realtà cadeva di lunedì.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Qual è allora il compito dello storico? Ce lo spiega lo stesso Francisco Rico nella sua premessa:

Per fortuna, o purtroppo, ho diversi amici che scrivono romanzi di taglio piuttosto tradizionale. Un po’ per provocarli, un po’ per difendermi dalle punzecchiature che di solito non risparmiano a quelli del mio mestiere, mi è capitato spesso di concionare in difesa dell’attività dello storico e del filologo, che non è meno difficile di quella del romanziere (e non è detto che sia di minore qualità letteraria).

“I venerdì del Petrarca”, alla riscoperta di un poeta e di un uomo

“Tu” argomento in queste occasioni “costruisci una narrazione immaginando dei personaggi immersi in un intreccio, con un suo svolgimento. Poiché inventi tutto di sana pianta, per te è quanto di più semplice dargli una coerenza, e rendere significative azioni e omissioni, parole e silenzi. A me, invece, tocca fornire un senso a dei dati che le fonti accessibili mi presentano sconnessi e a degli effetti la cui causa in principio ignoro”.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Compito del filologo e dello storico è dunque quello di avvicinarsi il più possibile, e quindi avvicinare il lettore, a un tempo remoto non sempre facilmente decifrabile, per illuminarlo sulla vita dei grandi scrittori del passato, e così potrà accadere, leggendo I venerdì del Petrarca, di scoprire o riscoprire un poeta al di là dei nostri ormai sbiaditi ricordi di scuola.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.