Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

I più importanti blog letterari – Intervista a Booksblog

BlogoIl lit-blog BooksBlog: risposte della coordinatrice Arianna Ascione.

Booksblog è parte della grande famiglia di Blogo. Cosa significa occuparsi di libri e letteratura all'interno di un importante network editoriale?

Si tratta di un'importante opportunità per fare qualcosa di diverso, con uno sguardo nuovo e un'impostazione differente. Abbiamo la possibilità di interfacciarci con un pubblico molto ampio, senza relegarci al solo libro in senso stretto. Attraversiamo ovviamente tutti i generi letterari, parliamo delle novità e seguiamo i principali eventi di settore, ma su Booksblog parliamo anche di cultura, letteratura, scuola, notizie di attualità, approfondimenti e contaminazioni tra le arti.

 

Parlare di letteratura su internet: in quale misura i due elementi si possono integrare tra loro? E come vi ponete verso chi guarda ancora con diffidenza alla possibilità di occuparsi di letteratura sul web?

Penso che allo stato attuale delle cose non esista più quel muro di diffidenza nei confronti del web, che permette la libera circolazione delle idee e dei pensieri, e che proprio per questo è una risorsa importantissima.

 

Negli ultimi tempi, anche le case editrici si stanno accorgendo della sempre maggiore importanza dei blog letterari e i contatti tra i loro uffici stampa e i blog si intensificano sempre più. Qual è, nell'ambito dei blog letterari, il confine tra promozione, intesa anche come public relation (con editori, uffici stampa, scrittori), e informazione e attenzione e al lettore?

Il lettore viene sempre prima di tutto nel momento in cui ci si mette a scrivere un post. È necessario tenere sempre presente a chi ci si sta rivolgendo in quel momento, ed essere sempre precisi e puntuali nelle informazioni che si offrono. Gli uffici stampa svolgono un lavoro molto importante nel divulgare le novità e le iniziative, e per quanto abbiamo potuto sperimentare dedicano molte attenzioni al mondo dei blog, organizzando spesso appuntamenti di incontro con gli autori dedicati in via esclusiva ai blogger ad esempio. Anche gli scrittori stessi sono sempre molto disponibili a farsi intervistare.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete la nostra Webzine

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Le due classifiche più importanti (Blogbabel e Teads) che misurano l'autorevolezza dei blog letterari considerano solo parametri quantitativi (numero di backlink, condivisioni social, ecc.). Quali altri fattori, magari di natura qualitativa, si potrebbero prendere in considerazione?

Trovare parametri qualitativi è un po' complesso a mio avviso, perché bisognerebbe capire quali elementi prendere in considerazione. In generale – e parlo a titolo personale – non bisogna farsi “ossessionare”' troppo dalle classifiche, né utilizzarle come esclusivo metro di giudizio. In fin dei conti per farsi un'opinione su un blog basta...aprirlo e leggerlo.

 

Mi permetta una domanda diretta: quanto possono incidere i blog letterari sul mercato editoriale, sulle tendenze letterarie? Insomma, quanto contano?

Così come alcuni libri ottengono un grande successo grazie al passaparola anche i blog sono un'ottima vetrina, magari per opere meritevoli che altrimenti rischierebbero di essere fagocitate dai soliti grossi nomi da classifica.

 

In un periodo in cui il numero di lettori cala, come vede il futuro dei blog letterari. Quali possibili scenari evolutivi ritiene più fattibili?

Calano i lettori, ma non cala l'interesse per i libri e per la letteratura, e lo testimonia ad esempio il grande successo di alcune manifestazioni di settore, come il Salone del Libro e il Festivaletteratura, o anche di quelle più locali come Bookcity Milano. Per il futuro è necessario sempre reinventarsi e mantenersi aperti a nuovi stimoli, cercando sempre strade non ancora esplorate, evitando così di chiudersi in se stessi.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.