Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

I migliori corsi di Filosofia in Italia

FilosofiaIl dibattito italiano degli ultimi anni verte non solo su quali siano i migliori corsi di Laurea in Filosofia ma sul senso degli stessi.

Secondo il Censis sul podio stanziano le università di Bologna,  Siena e Roma - Tor Vergata, per progressione di carriera e rapporti internazionali, mentre AlmaLaurea conferisce la medaglia d’oro al San Raffaele di Milano per i maggiori riscontri occupazionali ottenuti.

Alla proposta governativa di eliminare il primo ciclo universitario ha fatto eco un diffuso malcontento generale da parte del mondo accademico, docente soprattutto. L’obiezione principale si riferiva alla preoccupazione che dietro tale proposta ci fosse una tacita volontà di eliminare del tutto il corso di Laurea in Filosofia dal sistema universitario italiano. È ovvio che chi insegna questa materia e per coloro i quali ciò rappresenta un lavoro e una fonte di reddito tale eventualità sia una catastrofe annunciata.

Il motivo principale per cui si teme l’eliminazione del corso di Laurea in Filosofia e ci si interroga sulla sua effettiva utilità è purtroppo come sempre di natura economica. Quanti laureati in Filosofia trovano occupazione? Quant’è utile e necessario lo studio della Filosofia nell’odierno sistema economico e commerciale? Gli operatori del settore smentiscono categoricamente l’opinione diffusa che vuole per certo l’abbinamento: laureato in Filosofia – disoccupato di categoria, puntando molto sulla nuova professione di consulente filosofico.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete la nostra Webzine

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+ e Pinterest]

La questione però dovrebbe essere posta in termini differenti, ovvero l’interrogativo da porsi sarebbe: serve davvero un corso di Laurea per studiare e imparare la Filosofia? Nella gran parte dei casi i Piani programmatici di studio consigliati e seguiti dalle facoltà universitarie sono a carattere monografico, incentrati su certi temi o certi argomenti e accompagnati dalla lettura e dallo studio dei classici e/o dei contemporanei. È evidente quindi che uno studente che voglia raggiungere un buon livello di preparazione debba integrare lo studio accademico con ricerca, approfondimenti, letture e analisi proprie e personali. Per Schopenhauer «Il filosofo diventa tale in virtù di una perplessità, che egli cerca di superare […]. i falsi filosofi si distinguono dai veri, in questo: che nei veri quella perplessità nasce dalla vista diretta del mondo, negli altri invece soltanto da un libro, da un sistema».

Se la Facoltà universitaria dovesse servire per mantenere il diritto all’Istituzione, inteso come “diritto al filosofare” allora ben venga, ma resta inteso che questo deve essere coltivato senza condizionamenti per avere un senso e una logica puri. I più antichi pensatori della storia della Filosofia non ebbero mai la consapevolezza di essere dei “filosofi”, eppure è sempre e comunque da loro che bisogna partire e alla fine è sempre e comunque a loro che si arriva. Il punto quindi non è quali siano i migliori corsi di Filosofia in Italia utili a trovare lavoro bensì quelli eventualmente necessari a liberare la mente per trovare il pensiero.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.3 (4 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.