In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

I manoscritti di Timbuctù in pericolo a causa della guerra in Mali

I manoscritti di Timbuctù in pericolo a causa della guerra in MaliPoche settimane fa abbiamo saputo dell’intervento francese in Mali, dopo le proteste nel nord del Paese che avevano portato a forti tumulti sociali e istituzionali nel territorio di Azauad. Il 9 gennaio 2013, attraverso un discorso pubblico alla nazione, il Presidente maliniano Dioncounda Traoré ha dichiarato di avere chiesto un intervento aereo francese per fronteggiare i ribelli jihadisti.

In pochi giorni, sotto l’egida delle risoluzioni dell’ONU, l’aviazione francese ha iniziato a bombardare i territori nei pressi di Sevaré. A poche centinaia di chilometri, all’interno dell’area delle operazioni belliche, si trova la mitica Timbuctù, patrimonio dell’umanità e sede dei celebri manoscritti islamici di Timbuctù del medioevo africano.

 

Nel mese di gennaio molti erano col fiato sospeso perché si pensava che il gruppo fondamentalista Ansar Dine avesse preso di mira anche i manoscritti. Infatti il 5% è andato distrutto da incendi dolosi.

Georges Bohas, un accademico francese di Lione, esperto di testi di lingua araba, ha spiegato in una recente intervista che le biblioteche di Timbuctù sono di due tipi: piccole e grandi. Fra le più grandi c’è Ahmed Baba Institute, una biblioteca che conserva circa 30.000 manoscritti antichi, 9.000 dei quali catalogati, oppure Mamma Haidara con 45.000 manoscritti, dei quali 6.000 catalogati.

 

Soltanto nella biblioteca Mamma Haidara sono presenti almeno 30 romanzi, un patrimonio unico pressoché ancora inesplorato, perché mai catalogato, tradotto e condiviso. Bohas ha dichiarato: «Stavo osservando un manoscritto quando ho intuito che era un romanzo del filone noto come romanzi alessandrini». Una collezione di testi datati fra il III e il XVI secolo che narrano le gesta di Alessandro Magno.

 

Per fortuna, nonostante le operazioni militari, non poche fondazioni e gruppi legati ad alcune università stanno cercando di salvare i manoscritti di Timbuctù, inclusi direttori di biblioteche e appassionati a questo inestimabile patrimonio culturale ora purtroppo minacciato dalla stupidità degli uomini. Ci sono molti modi per affrontare la guerra, a volte anche con creatività, e non dimentichiamo che gli archivi e le biblioteche sono il nostro dna spirituale che vive nel tempo.  

 

 

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.