Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

I libri che smascherano bufale e ciarlatani in tema di cura e salute

SaluteRiuscire a smascherare bufale e ciarlatani, quando si parla di cura e salute, diventa sempre più importante. Non che non lo fosse anche in passato (e la storia è piena di truffe ed errori, soprattutto prima che si affermassero la scienza e i suoi metodi), ma oggi, con gli strumenti che abbiamo a disposizione, diventa purtroppo sempre più facile costruire storie, aneddoti e persino documenti molto credibili che possono trarre in inganno le persone meno informate creando, nella gran parte dei casi, danni irreparabili.

Bastano infatti un sito web, un account Twitter o una pagina Facebook, per far viaggiare in pochissimo tempo qualsiasi informazione in tutto il mondo. Che tale informazione sia vera o sia falsa a pochi importa: primo, perché non sempre si possiedono le conoscenze giuste per vagliare la veridicità o meno di una notizia, specie se di ambito medico e magari corredata di dati che richiederebbero attente analisi; secondo, perché in fin dei conti è rassicurante pensare che può bastare una tisana per curare il cancro quando la medicina ammette che la chemioterapia e chirurgia hanno successo solo nel 50% dei casi.

Il rischio, soprattutto cercando informazioni nel mondo virtuale del web, ancora pochissimo regolamentato, e nel quale è difficile individuare riferimenti autorevoli, è di dare fiato nel migliore dei casi a dei burloni, quando non proprio a ciarlatani e truffatori. Pericoli che fanno parte dell'era massmediale, già anticipati in certe riflessioni proposte da Marshall McLuhan (La galassia Gutenberg, 1962) e Umberto Eco (Apocalittici e integrati, 1964) più di cinquant'anni fa, e che mai hanno perso di attualità.

Per questo sono importanti volumi come Salute e bugie, di Salvo Di Grazia, edito da Chiarelettere. Un libro illuminante per capire «come difendersi da farmaci inutili, cure fasulle e ciarlatani». Di Grazia si chiede se è «possibile che tanta gente creda a cure inefficaci? Sì,» è la sua risposta «e il motivo principale è uno solo: la disinformazione». Da qui parte la sua demolizione di miti moderni come l'omeopatia, gli integratori o l'agopuntura, oppure quello del bicarbonato che cura il cancro o le varie teorie sulla dannosità dei vaccini. Temi trattati anche da un altro medico come Di Grazia ma molto più famoso: Silvio Garattini nel suo Fa bene o fa male?, pubblicato da Sperling & Kupfer. Regole da seguire, effetti collaterali, Ogm e sperimentazione animale sono tra gli argomenti sui quali Garattini dice la sua, basandosi su una esperienza professionale e un'autorità riconosciutagli in tutto il mondo.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete la nostra Webzine

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Un bersaglio differente è quello di Ben Goldacre, nel suo Effetti collaterali: Come le case farmaceutiche ingannano medici e pazienti (Mondadori, 2013). Qui infatti i riflettori sono puntati su un business da svariati miliardi di dollari annui, davanti al quale spesso si inchina anche chi è (o dovrebbe essere) responsabile della salute dei cittadini. Proprio quei comportamenti che poi stanno alla base di molte teorie complottiste diffuse in rete, alcune delle quali, occorre dirlo, si basano su dubbi più che concreti che case farmaceutiche, autorità di controllo e medici corrotti, che di tanto in tanto vengono scoperti, contribuiscono ad alimentare.

Certo, volendo preservare la nostra salute, dobbiamo guardarci anche da un altro nemico: la natura. Già, sembra incredibile, ma tutti coloro che utilizzano superficialmente il termine “naturale” forse non sanno che la natura è un complesso sistema nel quale vita e morte si inseguono costantemente. Lo si capisce leggendo Contro(la)natura: Perché la natura non è buona, né giusta, né bella, di Chicco Testa e Patrizia Feletig (Marsilio, 2014).

Giusto poi dare uno sguardo anche a due altri aspetti che condizionano la nostra vita (e la nostra salute) sui quali siamo ormai abituati a leggere di tutto e di più: le abitudini e la genetica. Il primo fattore è scandagliato con abilità nelle 432 pagine del volume La dittatura delle abitudini, di Charles Duhigg, edito in Italia da Corbaccio, mentre per il secondo facciamo affidamento alle parole di un grande genetista e abilissimo divulgatore come Edoardo Boncinelli, che nel suo Genetica e guarigione, uscito per i tipi di Einaudi, racconta la storia di questa disciplina illustrando quelle che potrebbero essere le basi future per la cura di molte malattie.

E chissà se il futuro sarà tutto della tecnologia e della genetica o se ci sarà spazio anche per una medicina di tipo diverso, come ipotizzano Silvana Quadrino, Andrea Gardini e Giorgio Bert nel loro Slow Medicine: perché una medicina sobria, rispettosa e giusta è possibile (Sperling & Kupfer).

Comunque sia, quando si tratta di cure e salute, meglio essere sempre pronti, anche con qualche buon libro, a smascherare bufale e ciarlatani.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.