Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

I consigli di lettura di Michael Cunningham

I consigli di lettura di Michael CunninghamProsegue l’esperimento di One Grand Books, che chiede consigli di lettura a una serie di personaggi importanti in vari ambiti. Questa volta tocca a Michael Cunningham indicare i dieci libri da leggere assolutamente, o almeno quelli che rivestono per lui una certa importanza.

La lista dell’autore di libri come Le ore (Bompiani) e Un cigno selvatico (La nave di Teseo) include scrittori e poeti contemporanei, così come classici della letteratura e un autore italiano.

Vediamo, allora, quali sono i dieci consigli letterari di Michael Cunningham, cioè i libri che lo scrittore porterebbe con sé su un’isola deserta:

 

LEGGI ANCHE – I consigli di lettura di Bret Easton Ellis

 

1. Metà di un sole giallo di Chimamanda Ngozi Adichie (Einaudi)

I consigli di lettura di Michael Cunningham

LEGGI ANCHE – Spiegare il femminismo a scuola. L'esempio svedese

È un romanzo potente e bellissimo. Non ha nulla a che vedere con la vita che vivo, o con il mondo che conosco.

***

2. Le città invisibili di Italo Calvino (Einaudi)

I consigli di lettura di Michael Cunningham

LEGGI ANCHE – A 30 anni dalla scomparsa di Italo Calvino, c’è ancora una città sospesa sulle nostre teste

 

Le città invisibili sfida ogni singola regola che in genere si applica alla fiction. Ogni singola regola. Sarebbe sciocco non portare su un’isola deserta questo libro.

***

3. Glass, Irony & God di Anne Carson

I consigli di lettura di Michael Cunningham

Per lo scopo e l’inventività, e ovviamente per la sua profonda intelligenza. Perché ci ricorda che per quanto riguarda i libri i soli limiti sono quelli ci diamo noi.

***

4. Rumore bianco di Don DeLillo (Einaudi)

I consigli di lettura di Michael Cunningham

LEGGI ANCHE – Speciale Don DeLillo – “L’angelo Esmeralda” e “Falce e martello”

 

Don DeLillo è il mio dio della frase. Le sue frasi sono più sfumate e forti e belle di qualsiasi altra frase io conosca. Se, sul punto di partire per quest’ipotetica isola, mi venisse detto di gettare un po’ di zavorra, potrei (anche se mi dispiacerebbe) portare con me anche una singola frase di DeLillo e leggerla ancora e ancora.

***

5. Train dreams di Denis Johnson (Mondadori)

I consigli di lettura di Michael Cunningham

Perché, per quanto mi riguarda, è uno dei più grandi libri scritti negli ultimi cinquant’anni.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

6. Faithful and Virtous Night: Poems di Louise Gluck

I consigli di lettura di Michael Cunningham

Avrei bisogno di poesia. Avrei bisogno di almeno 100 libri di poesia. Porto con me la pià recente raccolta di poesie di Gluck perché è quella che ho letto più di recente. E, ovviamente, perché Gluck è una grande poetessa. Ma veramente se dovessi iniziare con i poeti che porterei con me, non saprei dove fermarmi…

***

7. Solaris di Stanislaw Lem (Sellerio)

I consigli di lettura di Michael Cunningham

Se la fiction speculativa è l’ultimo esempio che sopravvive del romanzo di idee, per me questo è il più grande di tutti.

***

8. Tutti i racconti di Flannery O'Connor (Bompiani)

I consigli di lettura di Michael Cunningham

LEGGI ANCHE – “Wise blood”: from Flannery O’Connor to John Huston

Dovrei tagliare le pagine di Sola a presidiare la fortezza: Lettere(la raccolta di lettere di O’Connor) e inserirle tra le pagine di Tutti i racconti. Lei è la divinità, giusto? E avrei bisogno di entrambi i libri.

***

9. Pastoralia di George Saunders (minimum fax)

I consigli di lettura di Michael Cunningham

LEGGI ANCHE – George Saunders, Paul Murray e Irvine Welsh: una lezione di scrittura creativa

Amo George Saunders. Amo ciecamente George Saunders. Che altro dovrei dire?

***

10. Gita al faro di Virginia Woolf (BUR)

I consigli di lettura di Michael Cunningham

LEGGI ANCHE – Un documento straordinario: l’unica registrazione della voce di Virginia Woolf

Sarebbe bene ricordarsi, visto che trascorrerò i miei giorni seduto su una spiaggia sotto un albero di cocco, di tutta la vita, tutta la bellezza e la tristezza, tutto il mistero, tutto ciò che può essere contenuto in un numero relativamente piccolo di pagine. Sarebbe bene ricordarsi continuamente, dato che sono diventato più vecchio, di quanto la vita rampante, quanto l’emozione e il conflitto, la gioia e il disappunto possono essere trasportati in un romanzo in una maniera così perfettamente, simmetricamente strutturata.

***

Questi sono i consigli di lettura di Michael Cunningham. Ad ogni modo, oltre a quelli di Cunningham, potreste dare un’occhiata anche a tutti i nostri consigli di lettura.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.