5 cose sul nuovo romanzo di Stephen King

I paesi in cui si legge di più

Bob Dylan è un poeta? La risposta di Kurt Vonnegut

Tre tipi di lettori secondo Hermann Hesse

I 13 consigli di scrittura di Walter Benjamin

I 13 consigli di scrittura di Walter BenjaminSentir parlare di 13 consigli di scrittura rilasciati da Walter Benjamin potrebbe apparire strano alla maggior parte dei nostri lettori, eppure nel suo Strada a senso unico. Scritti 1926-1927 (apparso per la prima volta nel 1928 e ora disponibile nell’edizione Einaudi), Benjamin scrisse una sezione intitolata La tecnica dello scrittore in 13 tesi.

Si tratta di una serie di affermazioni oracolari che, a una prima lettura, potrebbero far sorridere, dato che sembrano figlie della superstizione o delle idiosincrasie del filosofo tedesco. Ma noi ti consigliamo di leggerle un po’ di volte e vedrai che questi suggerimenti, alcuni dei quali vanno considerati come veri e propri comandamenti e altri come fossero degli aforismi di Nietzsche, rivelano il loro significato lentamente, illuminando aspetti legati alle attitudini e alla disciplina fisica e spirituale connessa alla scrittura.

 

LEGGI ANCHE – I 10 consigli di scrittura di Elmore Leonard

 

Ecco la lista dei 13 consigli di scrittura di Walter Benjamin:

 

1. Chiunque intenda imbarcarsi in una grande opera dovrebbe essere indulgente con sé stesso e, dopo aver completato un pezzo di lavoro, non dovrebbe negarsi niente che non sia di pregiudizio al prossimo.

2. Parla di ciò che hai scritto, con ogni mezzo, ma non leggere nessun passo mentre il lavoro è in corso. Ogni gratificazione procurata in questo modo rallenterà il tuo ritmo. Se segui questo regime, il desiderio crescente di comunicare diventerà alla fine un motore verso il completamento.

 

LEGGI ANCHE – 8 consigli di scrittura di Ernest Hemingway

 

3. Nelle condizioni di lavoro evita la mediocrità di tutti i giorni. Rilassarsi, con un sottofondo di suoni insipidi, è degradante. D’altro canto, l’accompagnamento da parte di uno studio pianistico o una cacofonia di voci può diventare significativo per il lavoro come il silenzio percettibile della notte. Se quest’ultimo modella l’orecchio interno, il precedente agisce come pietra di paragone per una dizione abbastanza ampia da seppellire anche i suoni più ostinati.

I 13 consigli di scrittura di Walter Benjamin

LEGGI ANCHE – I consigli di scrittura di Toni Morrison

 

4. Evita materiali di scrittura disordinati. Una pedante fedeltà a certi tipi di carta, penne, inchiostri è di beneficio. Non cedere al lusso, ma un’abbondanza di questi strumenti è indispensabile.

5. Non lasciare che nessun pensiero passi in incognito, e tieni il tuo blocco con gli appunti riservato proprio come le autorità custodiscono il loro registro degli alieni.

6. Tieni la tua penna distante dall’ispirazione, che invece proverà ad attrarla con il suo magnetico potere. Maggiore sarà la prudenza con cui ritarderai la trasformazione di un’idea in parola scritta e maggiore sarà il livello di maturità con cui verrà sviluppata. Il discorso vince il pensiero, ma la scrittura lo comanda.

 

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

 

7. Non smettere mai di scrivere perché sei a corto di idee. L’onore letterario richiede che si stacchi dal lavoro solo in un momento designato (un pranzo, un incontro) o alla fine del lavoro.

8. Colma i tempi morti dell’ispirazione ricopiando con ordine quello che hai già scritto. L’intuizione si risveglierà durante il processo.

9. Nulla dies sine linea[Nessun giorno senza un rigo] – ma potrebbero essere settimane.

 

LEGGI ANCHE – I 6 consigli di scrittura di John Steinbeck

 

10. Non considerare perfetto alcun lavoro dinanzi al quale tu non ti sia seduto almeno una volta dalla sera fino al sorgere del sole.

11. Non scrivere la conclusione di un lavoro nel tuo studio familiare. Non troveresti il necessario coraggio qui.

I 13 consigli di scrittura di Walter Benjamin

LEGGI ANCHE – Ray Bradbury e i suoi 12 consigli per un giovane scrittore

 

12. Fasi della composizione: idea, stile, scrittura. Il valore della bella copia sta nel fatto che nel produrla tu confini l’attenzione alla sola calligrafia. L’idea uccide l’ispirazione, lo stile incatena l’idea, la scrittura ripaga lo stile.

13. L’opera è la maschera di morte della sua origine.

 

LEGGI ANCHE – Walter Benjamin: una vita tra luci e ombre

 

E tu concordi con Walter Benjamin? Condividi alcuni punti di questi 13 consigli di scrittura? Raccontaci la tua esperienza.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (4 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.