Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Gli influencer dei libri su Instagram – Intervista a Valentina De Giorgi – vale_sco_pri

Gli influencer dei libri su Instagram – Intervista a Valentina De Giorgi – vale_sco_priQuesta settimana ci affacciamo di nuovo sul mondo degli influencer che parlano di libri su Instagram.

Dopo aver inaugurato questo spazio con Irene Canino (@ire_chan), abbiamo fatto quattro chiacchiere con Valentina De Giorgi (@vale_sco_pri) che con i suoi oltre 1.500 follower ci parla di libri, poesia (con l’hashtag #sabatolirico) e della sua amata Palermo.

 

Un tempo c’erano i blog letterari, poi arrivò Facebook, da qualche tempo Instagram sta veicolando molto della comunicazione sui libri. All’interno di questa evoluzione, semplificata ma non così lontana dalla realtà, tu cosa pensi del rapporto fra Instagram e libri?

Io penso che i social, in questo caso Instagram, se usati con criterio, possano essere un veicolo importante per la diffusione della lettura. Instagram è nato, lo rivela il suo stesso nome, per la condivisione di foto istantanee e, dunque, è proprio questa immediatezza che, secondo me, va ottimizzata.

Viviamo nell’epoca dell’immagine, o meglio, della sovrapproduzione di immagini quindi c’è il rischio che, nel mare della saturazione, si perdano la qualità e l’approfondimento, che si creino mode e che il libro si riduca a un feticcio da esibire. Ecco perché, oltre a lavorare sulla bellezza dell’immagine, sarebbe importante, soprattutto per chi, come me, ha deciso di dedicare il suo profilo Instagram ai libri, curare il più possibile le didascalie e sfruttare tutto quello che il social offre per evitare che l’impatto visivo con la foto, impatto che ribadisco essere uno strategico trampolino di lancio, adombri l’importanza dei contenuti.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

Gli influencer dei libri su Instagram – Intervista a Valentina De Giorgi – vale_sco_pri

Qual è il messaggio che vuoi dare a chi vede per la prima volta le tue foto? C’è un filo rosso che lega le immagini oppure ti fai ispirare dal momento in maniera istintiva?

L’unico vero messaggio che voglio comunicare a chi vede per la prima volta le mie foto è l’amore per la lettura. Le parole, le storie, la poesia sono una bussola per me. Sono isole di pace dove ritrovo sempre la serenità nei momenti più difficili. Sono le parole a fare di noi degli esseri umani e, se tutti leggessimo, sono convinta che il mondo sarebbe un posto migliore.

Inizialmente, nella creazione delle immagini, mi facevo ispirare in modo istintivo dal momento. Poi ho deciso di provare a cercare un fil rouge (ancora sono in fase di sperimentazione), non solo per quanto riguarda l’estetica, ma anche per la creazione dei post in generale. La presenza di un piano editoriale può essere un modo utile per evitare che il mezzo, cioè il social stesso, rischi di banalizzare i contenuti. Dunque ho scelto il rosso come colore dominante perché, oltre a essere il mio preferito, è simbolo di vita, di passione e di amore, in questo caso del mio amore per la letteratura. Infine ho creato delle rubriche settimanali. “Palermo in libri” è quella a cui tengo particolarmente perché è qui che vivo ed è da qui che voglio lavorare per la diffusione della lettura.

 

Quali mezzi (cellulare o macchina fotografica) e tecniche usi per arrivare alla foto definitiva?

Per arrivare alla foto definitiva uso semplicemente il cellulare. Ormai gli smartphone sono dotati di ottime fotocamere e penso che si possano fare delle belle foto a prescindere dallo strumento usato. Del resto ci sono stati grandi pittori che rifinivano i loro quadri con le sole dita della mano (vedi Tiziano).

In genere non uso filtri e ritocco leggermente la foto, ma, non essendo un Tiziano della fotografia, spero di migliorare e di imparare a valorizzare sempre di più i miei scatti anche in fase di post produzione.

Gli influencer dei libri su Instagram – Intervista a Valentina De Giorgi – vale_sco_pri

Instagram è un hobby che ti diverte oppure ti piacerebbe farlo diventare un’attività lavorativa?

Più che un hobby definirei Instagram,o meglio la mia attività di bookstagrammer, una passione che sicuramente mi  diverte, ma che soprattutto mi sta aiutando a crescere attraverso la condivisione e il dialogo. Se diventasse un’attività lavorativa non mi dispiacerebbe affatto. È il sogno di tutti quello di lavorare con le proprie passioni.

 

Hai collaborazioni attive in questo momento con editori e aziende grazie al tuo profilo?

Non ho delle vere e proprie collaborazioni attive. Una casa editrice mi ha contattato di recente per inviarmi alcuni libri freschi di stampa e ne sono stata molto lusingata visto che il mio profilo, in realtà, nasce da relativamente poco, poiché fino a sei mesi fa era un semplice profilo personale. Anche alcuni scrittori emergenti mi hanno scritto per farmi leggere le loro opere prime in virtù di una recensione. È uno scambio che mi arricchisce molto.

Gli influencer dei libri su Instagram – Intervista a Valentina De Giorgi – vale_sco_pri

Quale rapporto hai con i lettori? Sei una persona che vive il mezzo in maniera biunivoca vagando su altri profili e commentando o tendi a concentrarti su quanto pubblichi?

Cerco sempre di fare in modo che il mio profilo sia abbastanza interattivo. Mi piace creare connessioni e non voglio che la pagina risulti autoreferenziale, anche perché, se fosse così, non rispetterebbe il fine per cui è nata, ovvero diffondere l’amore per la lettura. E poi penso di avere sempre tantissime cose da imparare, ho alcune lacune letterarie da colmare e il modo migliore per farlo è proprio attraverso il dialogo e il confronto.

 

Fra i tuoi colleghi, chi ti piace seguire?

Stimo abbastanza la maggior parte di coloro che hanno deciso di dedicare il loro profilo Instagram ai libri. Tra i miei preferiti ci sono: fashionandbook.blog, iltroubadourblog e misstortellino.

Fashionandbook.blog, ovvero Martina Marianella, coniuga in modo molto originale moda e letteratura.

Iltroubadourblog, cioè Virginia Pili, ha creato una rubrica interessante sulla cultura sovietica.

Misstortellino, alias Eleonora Forno, ha ideato la booktubeitalialeggeindipendente, un progetto che vuole dare spazio all’editoria indipendente.

Gli influencer dei libri su Instagram – Intervista a Valentina De Giorgi – vale_sco_pri

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Si sta molto parlando dei profili noti che pubblicizzano prodotti in cambio di denaro senza però palesare l’accordo commerciale. Che cosa pensi di questo argomento?

Credo che sia doverosa la trasparenza nei confronti di un pubblico che legge. Se un giorno dovessi ricevere del denaro in cambio di pubblicità lo direi senza problemi.

Gli influencer dei libri su Instagram – Intervista a Valentina De Giorgi – vale_sco_pri

Immagina di precipitare nel 2023, fra cinque anni, come ti immagini il futuro di Instagram sulla comunicazione dei libri?

La vita dei social è in continua evoluzione. Fra cinque anni, chissà, Instagram potrebbe essere surclassato da un altro mezzo di comunicazione. A ogni modo, quello che mi piace immaginare è un luogo virtuale sempre più connesso, una comunità sempre più coesa nell’unico intento di regalare e ricevere bellezza.


Leggi tutte le interviste dello speciale Gli influencer dei libri su Instagram – #InstaBooks

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (5 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.