Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Gli editori tedeschi riconoscono l’importanza dei blog letterari

Gli editori tedeschi riconoscono l’importanza dei blog letterariFinalmente un riconoscimento ufficiale per i blog letterari e viene direttamente dalla Germania, lo stesso Paese che, poco tempo fa, ha annunciato una legge per il controllo dei prezzi nel mercato degli ebook che, se approvata, sarebbe in grado di stravolgerlo e porre una sfida enorme al colosso Amazon.

 

LEGGI ANCHE – Stravolto il mercato degli ebook in Germania. Ecco la novità anti-Amazon

 

La novità, adesso, riguarda ancora una volta il mondo digitale, ma ci spostiamo verso i blog letterari, gli YouTubers specializzati nell’ambito dell’editoria e le Twitter star nel campo dei libri.

Cinque editori tedeschi, Bastei Lübbe, DuMont Buchverlag, DuMont Kalenderverlag, Egmont Lyx/Ink e Kiepenheuer & Witsch, tutti con sede a Colonia, hanno deciso di organizzare una vera e propria convention dei blog letterari: la LitBlog Convention (#lbc16).

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

L’incontro avrà luogo il 4 giugno a Colonia e si pone come l’inizio di una serie di eventi e iniziative a favore dei più giovani e dei lettori esperti anche di tecnologie digitali. Il programma prevede workshop, dibattiti e interviste, con la partecipazione di scrittori, editori, editor, traduttori e professionisti dell’editoria. Sarà presente anche lo scrittore di best seller Frank Schätzing, autore di opere come Breaking News (edito, in Italia, da Nord editore), oltre alla BookTuber Mona Kasten che, dall’alto dei suoi 75 mila follower su YouTube, presenterà un suo nuovo progetto.

Gli editori tedeschi riconoscono l’importanza dei blog letterari

LEGGI ANCHE – Interviste ai più importanti blog letterari

 

La Germania, dunque, pare essersi accorta di come i blog letterari contino, nel senso che sono in grado di generare un movimento di opinioni intorno a un libro e presso un pubblico più mirato. E non è, quindi, un caso che gli editori tedeschi stiano pensando a nuovi modi per mantenere relazioni con questo gruppo sempre più crescente di influencer.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.