In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Gli adolescenti e i loro dolori nel nuovo romanzo di Jennifer Niven

Gli adolescenti e i loro dolori nel nuovo romanzo di Jennifer NivenQual è il dolore più grande che un adolescente può portare sulle spalle? La morte, il tradimento, l’umiliazione?

L’attesissimo ritorno di Jennifer Niven, già autrice del bestseller strappalacrime Raccontami di un giorno perfetto (All the bright places) conquista gli scaffali targato De Agostini, per la traduzione di Simona Mambrini.

Tutti pensano di conoscere Jack Masselin, il “bello del liceo”, affascinante, simpatico, sempre sulla cresta dell’onda. Tutti lo adorano, tutti lo adulano, ma nessuno, neanche i suoi familiari, conosce il segreto che si porta dietro da quando era bambino. Un segreto tanto doloroso quanto impronunciabile: la prosopagnosia. Un disordine neurologico poco conosciuto in medicina che lo porta a non riconoscere i volti delle persone, neanche quelle più amate.

Tutti pensano di conoscere Libby Strout, la “ragazza più grassa d’America”, Libby la Lardona, costretta a ricorrere ai vigili del fuoco per essere tirata fuori da casa. Tutti la scherniscono, tutti la insultano, ma nessuno conosce il dolore che ha dovuto affrontare e la sua immensa forza di volontà.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Un brutale scherzo il primo giorno di liceo costringe Libby e Jack a incontrarsi e ad affrontare insieme la punizione impartita dai professori. I due si scrutano, si studiano, non potrebbero essere più diversi. Eppure c’è qualcosa che li lega: il ricordo di un episodio di tanti anni fa, un dolore squarciante che entrambi hanno dovuto seppellire nel loro cuore, ma che li porterà ad aver bisogno l’uno dell’altra e a legarsi in modo sincero.

Libby, dopo tanti anni rinchiusa in casa a causa della depressione per la morte della madre, ha finalmente perso oltre 100 Kg ed è determinata a tornare a scuola per affrontare il liceo come una normale studentessa: con grinta, voglia di mettersi in gioco e di cercare amicizia e amore. Sa cosa la aspetta ma non ha paura, è coraggiosa pur essendo sola contro l’universo.

Gli adolescenti e i loro dolori nel nuovo romanzo di Jennifer Niven

Jack non ha il coraggio di confessare la sua malattia a nessuno, nemmeno ai suoi genitori. Il segreto della prosopagnosia pesa sul suo cuore come un macigno, e solo quando incontra Libby capisce di aver trovare la persona con cui è possibile parlare, aprire gli argini, dare voce al proprio dolore. Libby è l’unica che lui riesca a riconoscere, ma anche l’unica che può davvero capirlo e aiutarlo ad affrontare la sofferenza.

 

LEGGI ANCHE – Raccontami di un giorno perfetto: incontro con Jennifer Niven

 

Con L’universo nei tuoi occhi, la realistic teen fiction – così di moda nella produzione editoriale degli ultimi anni – si arricchisce di un romanzo sincero, entrando ancora una volta nel mondo dei licei americani per parlare di bullismo a scuola, dolore ma anche sentimenti e voglia di rinascita.

 

La Niven è in grado di squarciare quella patina dorata che siamo abituati a immaginare nel mondo delle scuole statunitensi e farci conoscere il loro lato più brutale, selvaggio, meschino.

Ma al di là dell’“americanità” e indipendentemente dal contesto, tutti sappiamo bene quanto in generale gli adolescenti riescano a essere feroci con chi si dimostra diverso dal branco.

Gli adolescenti e i loro dolori nel nuovo romanzo di Jennifer Niven

E Jack e Libby offrono proprio questo: una prospettiva trasparente e coraggiosa su cosa voglia dire essere emarginati.

 

LEGGI ANCHE – Il bullismo a scuola e le sue conseguenze nel nuovo romanzo di Giovanni Floris

 

Ma c’è di più.

Questo non è un libro sul perdere peso per essere accettati dagli altri e vivere una vita “normale”. Non sta a noi definire il concetto di normalità. Piuttosto, è un libro sull’acquisizione della consapevolezza di sé e sulla sfida agli altri per affermare il proprio valore.

La vita è troppo breve per perdere tempo a classificare ciò che rende gli altri diversi da noi. Perché, invece, non cerchiamo di migliorare noi stessi?

È questo il motivo per cui tutti i ragazzi dovrebbero leggere romanzi come L’universo nei tuoi occhi.

«Non ti conosco, ma sono sicura che anche tu hai qualche problema. Magari hai un corpo da modella e un viso perfetto, ma scommetto che anche tu nascondi delle insicurezze. Per esempio, non avresti mai il coraggio di mostrarti davanti a tutti con addosso solo un bikini viola. E a tutte le altre dico: siete desiderate e desiderabili. Grasse e magre, alte e basse, carine o bruttine, estroverse o timide. Non permettete a nessuno di sostenere il contrario. Nemmeno a voi stesse. Soprattutto a voi stesse».

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Libby e Jack sono due personaggi che entrano nel cuore, difficili da dimenticare. Impareranno – e insegneranno – ad amare se stessi, prima di amare gli altri.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.