14 scrittori famosi e le loro ultime parole

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

Giorgio Pasotti a teatro con Shakespeare e Pirandello

Giorgio Pasotti a teatro con Shakespeare e PirandelloDa Shakespeare a Pirandello: è questo il nome del progetto di Davide Cavuti, che Giorgio Pasotti porterà in giro per l'Italia. Per ora sono diciannove le tappe previste (le date sono in continuo aggiornamento): lo show proseguirà fino a dicembre, per poi a riprendere a febbraio 2017 con un nuovo calendario.

Uno splendido viaggio tra letteratura e teatro, nell'universo artistico di due grandi drammaturghi: le loro storie sono state rielaborate dallo stesso Cavuti, autore cinematografico e teatrale, mentre a Pasotti spetterà il compito di reinterpretare i grandi personaggi shakespeariani e pirandelliani.

Per quanto riguarda Shakespeare, verranno riproposti Amleto e Giulio Cesare. La prima è forse l'opera più nota del Bardo, incentrata sul principe danese, deciso a vendicare l'assassinio del padre e scisso tra il suo «essere e non essere». Giulio Cesare, invece, è uno splendido testo che richiama le ultime ore di vita del dittatore romano: nella tragedia assumono grande importanza le figure di Bruto e di Antonio, quest'ultimo autore di un famoso discorso con cui, tramite un sottile e abilissimo gioco dialettico, riesce a incitare la folla contro gli assassini di Cesare.

 

LEGGI ANCHE – Il teatro di Kenneth Branagh arriva al cinema

Giorgio Pasotti a teatro con Shakespeare e Pirandello

Più che Amleto, grande classico di Shakespeare, è interessante capire come Cavuti proporrà proprio Giulio Cesare, in gran parte incentrato sul concetto di «onore» (e, in tal senso, vi consigliamo di recuperare lo splendido Cesare deve morire dei Taviani, dove «onore» diventa parola chiave non solo ai tempi di Cesare, ma anche per i detenuti di Rebibbia, molti dei quali in carcere per reati mafiosi). L'onore è un concetto relativo e appartiene sia a Bruto (che descrive Cesare come un uomo ambizioso e, per questo, pericoloso) sia ad Antonio, il quale, nel suo discorso, non si dimentica di giocare sull'espressione «Bruto è uomo d’onore», screditando il suo avversario e manipolando le sue parole («egli [Cesare, NdR] era mio amico, leale e giusto con me; ma Bruto dice che era ambizioso e Bruto è uomo d'onore»).

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

L'uomo dal fiore in bocca di Pirandello, invece, è un dramma in un unico atto, che riflette sull'incomunicabilità tra gli individui e la relatività della realtà. Il protagonista è malato di tumore ed è prossimo alla morte, una condizione che lo spinge a valutare ogni cosa da una prospettiva particolare. Nell'opera si inserisce anche un «pacifico avventore», un uomo dalla vita sempre uguale, grigia e piatta.

Da Shakespeare a Pirandello sarà diviso in tre quadri: i primi due su Shakespeare e Pirandello, appunto, mentre il terzo sarà dedicato ad alcuni importanti autori del Novecento, a partire dalle Lezioni americane di Italo Calvino. Dopo la matinée riservata agli studenti, a Sulmona l'11 ottobre, Da Shakespeare a Pirandello con Giorgio Pasotti partirà ufficialmente il 12 ottobre al Teatro Marchetti a Camerino, nelle Marche. 

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (4 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.