In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Festa del 25 aprile – I libri sulla resistenza

Festa del 25 aprile – I libri sulla resistenzaIl 25 aprile è una data che ricorre in tutti i libri sulla resistenza, dai romanzi partigiani ai saggi revisionisti. A 70 anni da quel 25 aprile del 1945, partigiani e letteratura continua a essere un'accoppiata vincente nell'editoria italiana.

Ai testi classici sull'antifascismo e la lotta partigiana, scritti spesso da ex partigiani e intellettuali dell’epoca, si sono aggiunte negli anni molte opere revisioniste e sperimentali; dai cantori per eccellenza della resistenza quali Beppe Fenoglio, Cesare Pavese, Italo Calvino ed Elio Vittorini, alle nuove leve che si sono misurate con il tema della memoria scegliendo tagli diversi.

C’è il suo piglio da studioso di identità nazionale nell’ultimo libro di Aldo Cazzullo, Possa il mio sangue servire (Rizzoli, 2015). Non è la prima volta che il giornalista piemontese racconta la resistenza; lo aveva già fatto nel suo primo romanzo, La mia anima è ovunque tu sia (Mondadori, 2011).

Anche lo storico Giovanni De Luna ha fatto di questo periodo uno dei suoi campi semantici: ne La Resistenza perfetta (Feltrinelli, 2015), De Luna offre un ritratto antirevisionista della resistenza, il suo è un racconto di un momento a tratti “poetico” per la storia del nostro Paese, fra partigiani e preti, comunisti e monarchici.

LEGGI ANCHE – Libri sulla Resistenza: 25 aprile

Festa del 25 aprile – I libri sulla resistenza

Einaudi festeggia il 70esimo anniversario della Liberazione con la pubblicazione di Sulla guerra civile. La Resistenza a due voci, un raffinato saggio che mette a confronto le tesi di due dei maggiori esperti della resistenza italiana, Norberto Bobbio e Claudio Pavone. Le voci dei due pensatori si alternano nel delineare le mille sfumature del movimento partigiano, dove hanno coesistito una guerra di liberazione, una guerra civile e una guerra di classe.

La Resistenza è stata scelta come filo conduttore anche da parte di due esordienti: Paola Soriga (Dove finisce Roma, Einaudi 2012), la quale ambienta il suo romanzo nella resistenza romana e Giacomo Verri (Partigiano Inverno, Nutrimenti 2012), il quale sceglie di dar voce a un ragazzino di 11 anni. Come non pensare alla Resistenza di un altro bambino, il Pin di Italo Calvino, disarmante protagonista del suo primo libro, Il sentiero dei nidi di ragno.

Festa del 25 aprile – I libri sulla resistenza

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Parla di Resistenza anche uno degli esperimenti letterari più interessanti degli ultimi anni, In territorio nemico (minimum fax, 2011), scritto dal collettivo SIC (Scrittura Industriale Collettiva).Questo libro a firma di oltre cento penne narra le traversie di alcuni giovani nei due anni che precedono il 25 aprile 1945 ed è detentore del primato mondiale per il romanzo con maggior numero di autori.

Festa del 25 aprile – I libri sulla resistenza

La guerra per la liberazione è un sempreverde che si trova anche nei cataloghi per l’infanzia,in testi che mirano a raccontare le luci (ma anche le ombre) del movimento partigiano e di quel doloroso pezzo di storia. Tra le opere per bambini di maggior rilevanza vi sono: La mia Resistenza (Rizzoli, 2010), scritto in prima persona da Roberto Denti, ex-partigiano e fondatore della Libreria dei Ragazzi di Milano, la prima libreria italiana dedicata esclusivamente alla letteratura per i più piccoli, Fulmine, un cane coraggioso. La Resistenza raccontata ai bambini (Mondadori, 2011) e, per i più grandicelli, La resistenza spiegata a mia figlia (Feltrinelli, 2015), di Alberto Cavaglion, un testo che vuole restituire umanità alla resistenza, togliendo la patina di eroismo, sangue e politica per rievocare quell’atmosfera di speranza collettiva.

Festa del 25 aprile – I libri sulla resistenza

In preparazione alla Liberazione del 25 aprile, i libri sulla resistenza possono essere un’ottima lettura per festeggiare anche la Giornata mondiale del libro di giovedì 23 aprile 2015.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)
Tag:

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.