Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

Fantasia in pillole. Le “Novelle disincantate” di Jacques Bens

Fantasia in pillole. Le “Novelle disincantate” di Jacques BensUna piccola raccolta di storie che racchiude un elefantiaco carico di eventi fantastici, surreali. È questo ciò che ci regala la casa editrice Racconti pubblicando le opere di Jacques Bens, una lettura che oltre a essere capace di rilassare la mente con un intrattenimento a dir poco eccezionale, evoca scenari e accadimenti così particolari e unici da stimolare l’inventiva e la creatività. Perché è proprio questo che fa Novelle disincantate: aprire un universo fantastico dove il reale, la magia e il Fato si amalgamano in un perfetto cocktail letterario. Di Jacques Bens in Italia non è stato edito nient’altro, ma è un nome che dopo averlo conosciuto sarà difficile da dimenticare.

Tredici storie, di una decina di pagine circa, una più stramba dell’altra. Tra le varie letture, i racconti di Tommaso Landolfi e quelli di Italo Calvino sono i più simili di cui ho memoria. Eppure qui c’è una leggerezza unica, una voglia di giocare con le parole e i personaggi che rende le trame fluide e precise, non una parola di troppo, nessun tipo di fronzolo descrittivo o superficiale. C’è un violoncellista innamorato e il suo amico scienziato che prova a fare da Cyrano con la sua macchina per il teletrasporto: il primo racconto fa subito entrare nella mentalità che qui regole fisiche e pesantezza della gravità si diradano per aprire un mondo sospeso tra le nuvole. Poi un galeotto zelante che s’è scavato la buca per evadere rotola nel suo condotto e finisce in una camera d’una suora di clausura dell’ordine delle amandine e tenta di farsi dare una mano per scappare anche da quella cella. Qui il verosimile, come in altre pagine, gioca la sua carta e inscena una buffa riunione di diversi “rinchiusi”, una situazione assurda, elegante e frivola.

 

Desideri migliorare il tuo inedito? Scegli il nostro servizio di Editing

 

Non mancano però le tonnellate forti, cariche di ingegno fantastico, come quando un altro uomo di chiesa s’accorge che liberando uno starnuto trasforma l’acqua in vino. E più è forte più salgono i gradi alcolici! Oppure di quel prodotto aziendale, il Batticuore, un reggiseno afrodisiaco dai poteri straordinari, capace di far rinsavire i matrimoni peggiori. Per non parlare poi del racconto in cui un pover’uomo, dopo aver ucciso la moglie, si reca a cercare asilo in una chiesa, per poi finire a discutere amabilmente con la statua di Santa Rita, raccontarle la sua vicenda e creare un legame durevole nel tempo tanto da rimanere con lei per l’eternità.

Fantasia in pillole. Le “Novelle disincantate” di Jacques Bens

È insomma un’accozzaglia di strane storie, che spinge a girare continuamente le pagine e vedere che cosa ancora si può inventare l’autore. Ed è davvero stupendo come andando avanti nel leggere le novelle salga il desiderio che non finiscano mai, che queste pillole possano durare per poterne assaporare una al giorno quando un momento di malinconia, tristezza o semplice noia della realtà si palesa e ci disturba. È un toccasana. Peccato però che siano davvero poche, e per chi ne viene assuefatto finiscono in brevissimo tempo. È una scintilla di fantasia questo libro.

Fantasia in pillole. Le “Novelle disincantate” di Jacques Bens

L’ultima storia, in particolare, ha dell’eccezionale: un maestro di scuola viene interrogato da uno dei suoi alunni, che gli chiede come si debba fare per raccontare una storia. Lui, preso alla sprovvista, riesce a rispondere a qualche domanda, a qualcun’altra no. Così sulla via del ritorno di casa incomincia a pensare, a schematizzare con il fine dell’educazione cosa si debba fare per costruire una vicenda narrata. Così l’ultimo racconto è un inno al raccontare una storia, partendo dal colpo di scena che la fa scattare, al suo sviluppo e alla sua conclusione, inserendo consigli ed esempi su quale sia il modo migliore per inventare racconti.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

Jacques Bens (speriamo per ora) lo possiamo conoscere soltanto attraverso queste Novelle disincantate. Intellettuale francese, è stato anche enigmista e scrittore di saggi e poesie. Lo stile è semplice e limato, ha il peso giusto per galleggiare nell’aria, non cadendo mai nel banale: ricercato così bene da sembrare che nasca spontaneamente dalla penna di Jacques. Sperando che possa essere tradotto ancora molto in futuro nel nostro Paese, Novelle disincantate diventa uno di quei libri che vengono lasciati sempre vicino al letto o nello zaino per prenderlo in mano e utilizzarlo in un momento di particolare bisogno di fantasia e libertà di pensiero.


Per la prima foto, copyright: Kenny Luo su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (1 vote)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.