In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Corso online di Editing

Corso online di Scrittura Creativa

Corso SEC - Scrittura Editoria Coaching

Essere produttivi "lavorando da casa"

Lavoro da casa«Oggi lavoro da casa». Una frase che, secondo le statistiche, diremo sempre più spesso, visto il numero crescente di freelancer che sceglie la formula casa-bottega.

Lo scenario si spiega, da un lato, con la “flessibilità” della forma contrattuale più in voga, la collaborazione occasionale (che non richiede la presenza fisica) e, dall'altro, con gli affitti proibitivi che costringono alcuni a una certa promiscuità fra spazio privato e luogo lavorativo.

Sulla carta, lavorare da casa sembra un sogno: niente orari, dress code, colleghi noiosi, ecc. Ma senza una buona dose di disciplina, lavorare da casa può diventate un'odissea professionale e psicologica.

Ecco qualche consiglio per essere produttivi anche dal salotto di casa:

  • ritagliati uno spazio funzionale e dotati di tutti i supporti tecnologici (in primis una connessione a internet stabile e veloce);
  • tieniti distante dalle distrazioni di TV e social network (esistono app gratuite per bloccare le notifiche dei social network);
  • ricordati che cibo e caffè a portata di mano sono un pericolo sia per la salute, sia per la concentrazione;
  • non cedere alla tentazione di restare in vestaglia e pantofole: preparati come se stessi per uscire, solo così darai il meglio;
  • imponiti una routine ed esigi di non essere disturbato dai famigliari durante alcune fasce orarie;
  • prenditi delle pause attive, in cui tenerti in forma con una corsetta o qualche esercizio per ossigenare il cervello;
  • non diventare un sociopatico: tieniti in contatto con i tuoi collaboratori esterni.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Se pensi che il lavoro da casa non faccia per te, prova con il co-working, fenomeno che sta prendendo sempre più piede anche in Italia. Consiste nella condivisione di un spazio lavorativo (di solito ampi open space) con altri freelancer o aziende. Ognuno alla sua scrivania, con alcune aree comuni per riunioni e relax: non solo si risparmia, ma pare aumentino anche la creatività e le collaborazioni laterali. E non rischi l'alienamento.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (4 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.