In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Perché è importante leggere

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Enrico Letta e Matteo Renzi: i post-democristiani

Enrico Letta, Matteo RenziÈ una battaglia quella tra Matteo Renzi ed Enrico Letta? Una guerra? O un gioco di sola tattica mentre il Paese necessita di strategia? La terza, se mi consentite, viste le premesse tutte interne alla spartizione partitica delle rendite di posizione e delle poltrone più ambite.

Renzi contro Letta, e viceversa: uno scontro tra piccini, una querelle infantile che blocca l’Italia mentre il mondo si riprende, rifiata, e rifiuta la crisi.

Negli Usa, si fanno manovre che liberano risorse per il lavoro. In Francia, si risistema la sanità e la si esporta in Cina. In Germania, si investe in manifattura e cultura, mantenendo il livello del welfare ai massimi storici. In Italia, non si fa, si naviga a vista, si blatera come nella fase più buia della Prima Repubblica. Già, la tanto vituperata era democristiana che ora prova debolmente a riproporsi con questi due contendenti quarantenni, figli della medesima cultura della mediazione, ma alternativamente incapaci di condurre il Paese nella nuova fase. È la sconfitta dei TQ? No, è la vittoria dell’incompetenza politica, dell’arroganza giovanilista, del compromesso con quelle forze occulte che dirigono il governo Letta, ma non il Paese.

E infatti, a ben guardare, i fondamentali dell’economia italiana sono sempre più deboli: cresce l’evasione, aumentano i volumi d’affari delle mafie, la finanza non decolla e la manifattura langue, per non parlare della disoccupazione e del crollo dei consumi interni. Una sequenza di segni meno che dovrebbe portare al voto, se Renzi non avesse ancora una volta giocato d’azzardo proponendo una legge elettorale che rischia di consegnare la maggioranza al populismo di Grillo o al rinvigorito autoritarismo berlusconiano.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Questa farsa tragicomica rivela, allora, l’inconsistenza di un progetto neo-democristiano: non è possibile ripristinare le regole dei compromessi quanto è compromessa la realtà, quando non c’è quasi più nulla da salvare, nella alte sfere della politica, della finanza e dell’impresa. Dove sono le eccellenze del Made in Italy? Altrove: a Detroit, in Svizzera, in Romania, in Cina. Dove i capitali da recuperare? Nei paradisi fiscali di mezzo mondo. E i cervelli migliori? In fuga. Ci restano le macerie: quelle de L’Aquila, di Taranto, di Pompei, della Toscana e della Liguria alluvionate, del Veneto sommerso dall’acqua, dell’Expo 2015 in aria di mafiosità, eccetera. Una palude, più che un deserto, dalla quale non usciamo con questi qua, né semplicemente rimboccandoci le maniche: perché nessuno, davvero nessuno, ha la ricetta giusta per oltrepassare la crisi.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (5 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.