In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

Ecco Flook! E l'ebook si fa diario personale

Ecco Flook! E l'ebook si fa diario personaleEcco Flook, e l'ebook diventa realmente interattivo, quasi a trasformarsi in un diario personale multimediale, con l'aggiunta di nuovi elementi prodotti o scelti direttamente dal lettore.

L'idea arriva da chi meno te l'aspetti: Federico Moccia, autore il cui nome risultava sinora legato a libri come Tre metri sopra il cielo e Ho voglia di te. Ora è proprio lui a cimentarsi con un'App che si propone di essere rivoluzionaria.

Dapprima è sorta Leggera Srl, una start-up nella quale Moccia figura tra i founder. Quindi la collaborazione con UbiquityLab, che ha sviluppato la piattaforma. Poi è stata lanciata una raccolta fondi su Eppela, piattaforma italiana di crowdsourcing, che grazie a 52 donazioni ha raccolto in pochi mesi 10.252 euro (l'obiettivo era 10mila). Infine ecco Flook, il flowing book (“flowing” significa infatti sia fluente che crescente), come lo definisce Moccia, una forma di realtà aumentata (tanto di moda ora, soprattutto nel settore videoludico) che consente di leggere un libro trovando tra le righe (ma stavolta non in senso figurato) di tutto e di più.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Leggete le nostre pubblicazioni

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Ecco Flook! E l'ebook si fa diario personaleFlook dà la possibilità di aggiungere al libro che si sta leggendo foto, scelte musicali, video e appunti/pensieri/riflessioni, in modo da personalizzare il percorso di lettura “entrando” nella storia quasi come un nuovo personaggio. E, dopo aver personalizzato, si può condividere sui social o regalare a chiunque il “nuovo” libro arricchito.

Si parla di storytelling che incontra la narrativa, addirittura di nuovo genere letterario. In realtà, Flook pare essere la trasposizione nel virtuale di quel che si fa con i libri di carta. Inserire una cartolina come segnalibri nelle parti più apprezzate, mettere foto o fiori tra le pagine, aggiungere un biglietto d'auguri o una dichiarazione d'amore, scrivere appunti a bordo pagina e sottolineare i brani più importanti.

L'idea, come ha confidato lo stesso Moccia a La Lettura de «Il Corriere della Sera», è nata proprio da questo: dall'incontro con una lettrice/fan che ha portato a Moccia da autografare la sua copia di Quell'attimo di felicità piena di bigliettini, segnalibri, sottolineature, commenti. Un'intuizione all’apparenza banale, ma che potrebbe portare importanti novità nel mondo della produzione libraria. Proviamo a immaginarla, ad esempio, a disposizione di studenti universitari, di professori e studiosi appassionati, che ora potranno mettere anche all'interno di un ebook appunti, commenti, link e riflessioni come si fa con i grossi e ingombranti tomi. Ora, vista in questo modo, sì che sembra geniale, vero?

Ovviamente, è stato già anticipato che ci saranno delle limitazioni.Quali? Potremmo vederlo dal 1 dicembre, quando uscirà il primo Flook, che sarà l'ultimo libro di Moccia, Tu sei ossessione, edito da Mondadori. Poco dopo uscirà, nello stesso “formato”, anche Il piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, quindi altri titoli di favole per bambini. Aspettiamo questi per giudicare e dire se il progetto rispetta le promesse e se davvero con Flook l'ebook si fa diario personale.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (2 voti)
Tag:

Commenti

Ma l'app su cosa provare quando si legge un libro quando la faranno?

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.