Come leggere un libro

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Decine di agenti letterari contro il veto di Trump

Decine di agenti letterari contro il veto di TrumpSta facendo sempre più discutere, e non solo negli Stati Uniti, il veto di Donald Trump contro gli immigrati provenienti da sette paesi musulmani; un veto che sembra essere entrato nella carne viva del popolo americano, causando reazioni spesso tra loro contradditorie, e molti sono in aperto contrasto con la decisione dell’attuale inquilino della Casa Bianca.

L’ultima aperta opposizione deriva dagli agenti letterari che hanno deciso di indire una vera e propria call aperta a scrittori musulmani:

«Gli eventi seguiti all’ordine esecutivo di Trump del 27 gennaio 2017 ha profondamente colpito e rattristato tutti noi» hanno scritto gli agenti in una dichiarazione pubblica.

«I messaggi di paura e discriminazione contro i musulmani in questo paese e verso quelli che vivono al di fuori dei suoi confini non riflettono ciò in cui crediamo. Di conseguenza, stiamo agendo concretamente per incoraggiare la presentazione di opere da parte di scrittori del mondo islamico nell’ambito della narrativa per bambini e adulti e della saggistica».

 

LEGGI ANCHE – L’editoria americana in campo per l’integrazione islamica negli USA

 

E aggiungono:

«Questa è una nostra call aperta che mira ad accrescere la comprensione, la tolleranza, l’empatia e la compassione nel mondo».

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Gli agenti coinvolti sono: Laura Biagi di Jean V. Naggar Literary Agency; Melissa Edwards di Stonesong Literary; Caitie Flum e Jennifer Johnson-Blalock di Liza Dawson Associates; Lilly Ghahremani di Full Circle Literary; Clelia Gore di Martin Literary Management; Tricia Lawrence e Ammi-Joan Paquette di Erin Murphy Literary Agency, Carrie Pestritto, Kirsten Carleston e Becca Stumpf di Prospect Agency, e  Cindy Uh di Thompson Literary Agency.

Riuscirà quest’iniziativa degli agenti letterari a smuovere il veto di Trump? Difficile a dirsi, ma di certo potrà rappresentare un passo avanti nella conoscenza del mondo islamico negli Stati Uniti.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (4 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.