Hai perso la voglia di leggere? 7 modi per farla tornare

Intervista ad Andrea Tomat, Presidente del Comitato di Gestione

Continua a scendere il numero dei lettori – Dati Istat aggiornati

Perché scrivere? Le ragioni di George Orwell

Cultura a #Bologna 7 – Salaborsa

Salaborsa, BolognaDopo avervi portato al MAMbo, oggi vi accompagno in Salaborsa, la sala di pubblica lettura che si apre in Piazza Nettuno, nel pieno centro di Bologna. Lì si respira una cultura che si offre leggera, ragionata ma ariosa. Potete godervela liberamente nella tranquillità di comode poltroncine o di colorate sedie ergonomiche, oppure seduti ai tavoli vicino a studenti e lettori delle categorie più varie.

Quando si entra in Salaborsa, subito si percepisce un'aura di vitalità. La cultura non si impone: è messa a disposizione e viene scelta. Ci si muove tra scaffali di libri, DVD e riviste; postazioni internet, mostre, spazi giocosi e allegri pensati per i bambini. Non manca una caffetteria per un piacevole break. E, se si abbassa lo sguardo al pavimento dell'atrio ampio e luminoso, chiamato Piazza Coperta, ci aspetta lo spettacolo di reperti archeologici che dall'era villanoviana ci conducono alla romana Bononia.

La Salaborsa è un luogo che si scopre poco per volta, se teniamo gli occhi ben aperti, o se la frequentiamo periodicamente, o anche solo se visitiamo con attenzione il suo sito, che ci avvisa della molteplicità delle sue iniziative e, dunque, della sua politica culturale. Data la varietà delle proposte, che convergono a rendere Salaborsa ben più che uno spazio di pubblica lettura, ho deciso di procedere per punti. O della Salaborsa come luogo di aggregazione e promozione culturale rischierei di dimenticare troppo.

  • Biblioteca. Pur essendo in primo luogo una sala di pubblica lettura in cui può essere piacevole passare una parte della propria giornata, la Salaborsa offre i servizi di una biblioteca tradizionale.

 

  • Incontri letterari. In Salaborsa si incontrano periodicamente gruppi di lettura e vengono organizzati incontri con autori non solo bolognesi, nel complesso di sicuro interesse.

 

  • Mostre. Salaborsa dà spazio alle esposizioni più varie: dalla bellissima (e da poco conclusasi) Camera dei bambini, in cui si sono ammirati lavori di artigianato storico e invenzioni futuriste, all'attuale Amori sgualciti. Dagli archi di Piazza Coperta pendono sei lenzuola matrimoniali illustrate da Chiara Rapaccini, in arte RAP, autrice del fortunato Amori sfigati edito da Panini (a cui è legato, tra l'altro, un concorso indetto dalla Cineteca di Bologna). È di RAP la vignetta (per citarne una): «Posso chiamarti amore?», «Preferisco Ugo».

 

  • Proposte per bambini e adolescenti. Salaborsa ha un'apposita sezione dedicata a loro. Collabora con l'attivissima associazione Xanadu ed è in rapporto con Ibby. Ha creato OfficinAdolescenti, «cantiere creativo» per giovani adulti, ai cui interessi dedica bigliografie pensate e aggiornate. Infatti, Ar.in.g.a. (Aree di Interesse per Giovani Adulti) è uno dei tesori a cui chiunque può attingere per informazioni e spunti: diverso dal solito catalogo di biblioteca, permette di compiere ricerche in base agli argomenti di interesse. A ciò si aggiungono elenchi di titoli mirati come Leggère differenze. E Salaborsa non dimentica i piccoli: Nati per Leggere intende promuovere l'incontro col libro fin dal primo anno di età.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

  • Bibliografie ragionate. Salaborsa predispone banche dati non solo per ragazzi. In questi giorni, che vedono la commemorazione della strage di Bologna del 2 luglio, ecco sul sito un elenco di riferimenti di lettura utili (da quotidiani ad atti ufficiali a libri).

 

  • Interculturalità. La sala di pubblica lettura (definizione quanto mai limitativa) rivela uno sguardo sensibile al crogiolo di etnie e culture che l'Italia è ormai diventata. Eccola dunque offrirci liste di libri di interesse per imparare le lingue (dal thai allo swahili)  comprensive di grammatiche e corsi multimediali, a cui si aggiungono incontri gratuiti di conversazione con parlanti madrelingua.

 

  • MediaLibraryOnline. È il nome dato alla biblioteca digitale metropolitana, che rende disponibili intorno ai 6350 ebook e che è implementata dalla sperimentazione del Prestito Interbibliotecario Digitale: quotidiani, riviste, ebook, file mp3 non sono solo consultabili, bensì è possibile chiederli in prestito online per una durata di 14 giorni.

Mi fermo qui, certa di aver dimenticato qualcosa della Salaborsa di Bologna. Ma spero di avervi raccontato a sufficienza per incuriosirvi su uno spazio pubblico che è un anti-nonluogo in cui trascorrere in modo sereno e attivo il proprio tempo. Uno degli spazi che educano a una cultura viva, da "agirsi" e "costruirsi" in prima persona e in relazione con gli altri. Si può sempre migliorare. Ma la Salaborsa è, per chi scrive, una best practice di Bologna.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Commenti

Sapete che la passione allunga la vita? L'ultimo numero di Focus spiega che se il cervello si infiamma, ci regala un'ora di gioia in più al giorno, e ci allunga la vita. Le passioni possono essere il propulsore di una vita più lunga e felice...

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.