Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Cosa significa scrivere? Le risposte di Claudio Magris

Cosa significa scrivere? Le risposte di Claudio MagrisQuante volte da lettori e/o da scrittori ci siamo chiesti cosa significa scrivere? Di sicuro tante, forse troppe. O forse mai dato che spesso, quando si legge un libro, si danno per scontate l’esistenza dello scrittore e l’attività dello scrivere da cui è scaturito.

In realtà dare una definizione che chiarisca in modo univoco cosa significa scrivere appare molto difficile se non impossibile, visto che molti sono gli scrittori, i critici, gli studiosi ecc. che si sono cimentati nell’impresa di specificare cosa significhi scrivere.

Oggi ve ne presentiamo una che ci sembra insieme molto precisa e poetica, anche se non disdegna quella bella ironia tipica di uno scrittore come Claudio Magris. È sua infatti la definizione che leggerete qui sotto ed è tratta dal primo capitolo – Caffè San Marco – di Microcosmi, pubblicato da Garzanti nel 1997 e che valse allo scrittore triestino il Premio Strega in quello stesso anno.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

 

Dopo aver descritto il famoso caffè di Trieste, Magris, che lì si recava spesso per scrivere seduto a uno dei suoi tavolini, inserisce alcuni brevi inserti incentrati proprio sul tema dello scrivere:

Scrivere significa sapere di non essere nella Terra Promessa e di non potervi arrivare mai, ma continuare tenacemente il cammino nella sua direzione, attraverso il deserto. Seduti al caffè, si è in viaggio; come in treno, in albergo o per la strada, si hanno con sé pochissime cose, non si può apporre a nulla una vanitosa impronta personale, non si è nessuno. In quel familiare anonimato ci si può dissimulare, sbarazzarsi dell’io come di una buccia. Il mondo è una cavità incerta, nella quale la scrittura si addentra perplessa e ostinata. Scrivere, interrompersi, chiacchierare, giocare a carte; il riso a un tavolo vicino, un profilo di donna, indiscutibile come il destino, il vino nel bicchiere, colore dorato del tempo. Le ore fluiscono amabilmente, noncuranti, quasi felici.

Cosa significa scrivere? Le risposte di Claudio Magris

Subito dopo aver descritto come alcuni dipinti delle sale del caffè siano stati recuperati sotto altre pitture che li avevano coperti, Magris ritorna sul tema dello scrivere e aggiunge un particolare molto interessante che guarda questa volta alla figura dello scrittore:

Forse anche scrivere è coprire, una sapiente mano di vernice data alla propria vita, sino a farla apparire nobile grazie ai suoi errori messi abilmente in vista mentre si finge di occultarli, con un tono di sincera autoaccusa che li rende magnanimi, mentre la sozzura resta sotto. Tutti santi, gli scrittori; sì, scavezzacolli, figlioli prodighi, pieni di vigorosi peccati ostentati con falsa vergogna, ma anime belle e grandi. Possibile che non ci sia fra noi nessun porco, nessun vero porco gretto e malvagio?

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

Come dicevamo all’inizio, Magris non è il solo a essersi interessato del significato dell’attività di scrivere. Tra gli altri anche Primo Levi ne L’altrui mestiere, edito da Einaudi nel 1985, aveva indicato le ragioni per cui si scrive cercando così di indagare cosa significhi scrivere.


Per la prima foto, copyright: Chris Spiegl su Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.