Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come leggere un libro

Perché è importante leggere

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli pratici

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli praticiTutti vorremmo vivere bene e a lungo, magari aggiungendo dieci anni a quello che ci aspetteremmo di poter vivere. Ma come?

 

Purtroppo non esiste nessuna pozione magica e la fonte della vita eterna è troppo nascosta per poter essere trovata. Allora cosa fare? Non resta che affidarci alla scienza.

 

Ed è proprio questo che fa Bertil Marklund nel suo La guida scandinava per vivere 10 anni di più. Dieci semplici consigli per una vita più sana e felice, edito da La nave di Teseo nella traduzione di Carmen Giorgetti Cima.

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli pratici

Marklund, medico, ricercatore e professore di medicina generale, specializzato in salute pubblica, ha elaborato, sulla base di studi e ricerche scientifiche, ben dieci consigli pratici per vivere più a lungo e bene. Vediamoli qui di seguito.

 

Vuoi collaborare con noi? Clicca per sapere come fare

 

 

1. Fai movimento tutti i giorni

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli pratici

«Indipendentemente dall’età e dalla condizione fisica, il corpo ringiovanisce grazie al movimento».

 

Bertil Marklund raccomanda di praticare moto con regolarità, perché oltre ad allungare la vita aiuta a ridurre lo stress, contrastare la demenza e il diabete, prevenire il cancro e i problemi cardiovascolari.

Di che tipo di movimento parliamo? Da quello generico, come una semplice camminata (tra i 10 e i 12 mila passi), all’allenamento per mantenersi in buona condizione fino agli esercizi di potenziamento consigliati soprattutto dai trent’anni in su quando «la massa muscolare inizia a diminuire». L’ideale sarebbe allenarsi per venti o trenta minuti al giorno.

***

2. Concediti del tempo per riprenderti

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli pratici

«La vita non è solo sopravvivere ma vivere».

 

Le espressioni chiave, secondo Marklund, dovrebbero essere: riprendersi regolarmente, assumere il controllo, time out, imparare a perdonare e ridurre le pretese. Insomma, ritagliarsi dei momenti da dedicare solo a se stessi, liberi dai social e da qualsiasi interferenza esterna e interna. Restare liberi e concentrati su di sé. Tra le pratiche consigliate spiccano meditazione, yoga e training autogeno.

 

LEGGI ANCHE – Come combattere il burnout creativo in 5 mosse

***

3. Dormi

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli pratici

Può sembrare quasi un invito ironico, ma in realtà è uno dei punti centrali individuati da Marklund che considera il sonno come la virtù dei forti. Mentre dormiamo infatti «ha luogo un processo di ricostruzione e riparazione in gran parte legato al fatto di riuscire a dormire per un tempo sufficiente».

Sette ore di sonno al giorno sarebbero l’ideale, perché «il rischio di morte precoce è identico sia per chi dorme 8 ore o più sia per chi dorme 6 ore o meno per notte».

Anche un pisolino pomeridiano dopo pranzo però aiuta: almeno venti minuti.

 

LEGGI ANCHE – Come dormire bene – 13 strategie utili

***

 

4. Fai attenzione al sole

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli pratici

Sì, Marklund riconosce che lasciarsi coccolare dai raggi solari è utile perché questi sono un’ottima fonte di vitamina D, la quale a sua volta aiuta l’organismo a proteggersi da una serie di malattie, come vari tipi di cancro, depressione, osteoporosi, demenza, infezioni, ecc.

Il problema sta nell’esagerazione, perché restare per troppo tempo esposti alla luce del sole e senza alcuna protezione è fonte di problemi ancora maggiori. L’ideale sarebbe prendere il sole (o fare attività al sole) per quindici-venti minuti al giorno e senza protezione. Quest’ultima invece si può usare nel caso in cui si resti al sole per più di venti minuti.

***

5. Mangia sano

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli pratici

«Mangia ogni giorno cibi sani per ridurre l’effetto di quelli nocivi».

 

In particolare, secondo Marklund bisognerebbe concentrarsi su alimenti che contengano: antiossidanti; omega-3 e omega-6 nelle giuste dosi; un basso indice glicemico (ig); fibre e probiotici. E per ognuno di questi nel libro sono riportati gli alimenti che si possono maggiormente consumare e quelli che invece è preferibile evitare.

Una curiosità riguarda il cioccolato. Marklund cita uno studio secondo il quale «un elevato consumo di cioccolato è collegato a un minor rischio sia di problemi cardiovascolari sia di ictus. Il dato sorprendente è che i risultati si basano sul consumo di tutte le forme di cioccolato!».

 

LEGGI ANCHE – Le 10 regole per una mente straordinaria

***

6. Attento a ciò che bevi

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli pratici

«Ciò che beviamo può contribuire o meno a migliorare il nostro benessere».

 

Oltre all’acqua, le bevande prese in esame da Marklund sono caffè, tè e alcool.

E sul primo iniziano le sorprese perché il caffè «ha un effetto positivo sulla salute». Stando infatti a una serie di studi citati nel libro, l’uso di caffè (fra tre e quattro tazze al giorno) comporterebbe una riduzione del rischio di diabete, ictus, Alzheimer, Parkinson e recidiva del cancro. Stessi effetti anche per il tè che in più contiene antiossidanti.

E per l’alcool? Marklund subito sottolinea: «Nelle persone più giovani l’alcool non ha alcun effetto positivo sulla salute», ma può avere effetti benefici solo nella maturità avanzata quando cioè iniziano i rischi collegati ai problemi cardiovascolari. Quello che bisogna sempre tener presente è di bere con moderazione!

 

LEGGI ANCHE – Come usare il proprio cervello al 100%

***

7. Controlla il tuo peso

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli pratici

«Non devi per forza essere magro per guadagnare anni di vita: basta evitare il sovrappeso».

 

I consigli principali evidenziati da Marklund sono tre:

  • mangiare e vivere bene in una maniera nuova;
  • non pensare a diete speciali o cure dimagranti;
  • pensare invece ad alimentarsi in modo corretto, saporito, regolare ed equilibrato.

 

Importante è il cosiddetto digiuno breve perché «è positivo per il peso e per la condizione diabetica, e abbassa inoltre sia la pressione sanguigna sia la glicemia e i grassi nel sangue».

***

8. Prenditi cura delle tue gengive

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli pratici

«Secondo alcuni calcoli, avere gengive sane può allungare la vita di oltre sei anni».

 

Marklund cita uno studio secondo il quale persone con infiammazione gengivale e parodontite hanno una mortalità che è dal 20 a quasi il 50% più elevata rispetto a persone che non soffrono di tali patologie. La causa? Sono colpite in misura maggiore da problemi cardiovascolari e ictus.

E allora se vogliamo vivere dieci anni di più ci tocca andare dal dentista di tanto in tanto, lavare i denti e usare il filo interdentale con regolarità.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

***

9. Sii ottimista

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli pratici

«Gli ottimisti vivono più a lungo dei pessimisti, e secondo alcuni studi questa differenza può arrivare fino a 7 anni».

 

Certo non è facile diventare ottimisti, ma Marklund fornisce alcuni consigli per iniziare ad attivarci lungo questo percorso, dal prestare attenzione a se stessi al pensare positivo fino al circondarsi di persone ottimiste che ci aiutano a ridere e a sorridere.

***

10. Sviluppa e coltiva le amicizie

Come vivere bene e più a lungo – 10 consigli pratici

«Abbiamo bisogno gli uni degli altri».

 

Semplice, diretto e lineare è il punto di partenza della riflessione di Marklund su questo punto.

Creare buone relazioni con gli altri, coltivare i rapporti e le amicizie aiuta perché offre la possibilità di:

  • poter parlare di cose grandi e piccole;
  • saper essere un buon ascoltatore;
  • essere positivi, mostrare apprezzamento, dare feedback, divertirsi insieme;
  • mostrare premura;
  • rispettare le reciproche diversità, essere capaci di compromessi, essere flessibili.

 

Insomma stare insieme agli altri, vivere un rapporto di costante reciprocità aiuta a stare bene con se stessi e a prendersi cura di sé, spronandoci a intraprendere un percorso che potrebbe portarci a vivere bene e più a lungo.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.