In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Corso online di editing

Corso online di scrittura creativa

Come trattare un figlio preadolescente – 10 cose da fare e non fare

Come trattare un figlio preadolescente – 10 cose da fare e non fareCome trattare un figlio preadoscente? Se fino a poco tempo fa si considerava l'adolescenza come diretta prosecuzione dell'infanzia, in tempi recenti psicologi ed educatori hanno effettuato un'ulteriore distinzione: esiste una fascia intermedia, che coincide grosso modo con il triennio della scuola media, che viene definita preadolescenza.

Possiamo dire che appare come l'età più ingrata in assoluto: non più bambini, ma non ancora del tutto avviati verso il mondo adulto, i figli diventano improvvisamente dei piccoli alieni, che i genitori spesso faticano a comprendere e a gestire nel modo migliore.

Ecco quindi alcuni consigli per loro, tratti da L'età dello Tsunami (De Agostini, 2017), di Alberto Pellai e Barbara Tamborini, esperti di psicologia dell'età evolutiva, ricco di spunti per superare senza troppi stress questa fase così delicata della crescita.

 

1. Se vostro figlio vi racconta qualcosa che gli è capitato

: ascoltatelo e appassionatevi al suo mondo.

No: non interrompetelo subito per esprimere la vostra opinione.

 

2. Se prende un brutto voto a scuola

: pensate a quando capitava a voi e lasciate decantare la rabbia prima di dare consigli.

No: non lanciatevi subito in una sonora ramanzina.

Come trattare un figlio preadolescente – 10 cose da fare e non fare

3. Se porta un amico a casa

: dimostratevi accoglienti ma discreti.

No: non parlate di qualità e difetti di vostro figlio con l'amico.

 

LEGGI ANCHE – La lettera di John Steinbeck al figlio sull’amore

 

4. Se ha una reazione aggressiva

: abbassate il tono della voce e cercate di restare calmi.

No: evitate di rispondere con la stessa aggressività.

Come trattare un figlio preadolescente – 10 cose da fare e non fare

5. Se vi accorgete di aver sbagliato qualcosa

: ammettete il vostro errore e cercate di rimediare.

No: non accampate scuse.

 

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

 

6. Se vostro figlio vi chiede qualcosa di molto costoso

: fategli capire il valore dell'attesa, se pensate di poter soddisfare la richiesta proponete di cercare l'offerta migliore.

No: non abituate i figli ad avere immediatamente ciò che desiderano.

 

7. Se scoprite messaggi volgari o prese in giro messe in rete

: aiutate vostro figlio a capire come si sentirebbe al posto della persona che ha colpito.

No: se è la prima volta che succede, non esagerate con le scenate ma insegnategli le regole da rispettare.

Come trattare un figlio preadolescente – 10 cose da fare e non fare

8. Se vi chiede di uscire la sera con i compagni

: verificate la situazione con i genitori degli amici.

No: non vietateglielo senza nemmeno aver verificato di cosa si tratta.

 

9. Se vostro figlio vi chiede di invitare un nuovo amico a casa nel weekend

Sì: chiedetegli come intende trascorrere il tempo, siate collaborativi ma non invadenti.

No: non fategli un terzo grado sull'invitato e non rifiutate con la scusa che siete troppo stanchi e impegnati.

 

LEGGI ANCHE – La straordinaria lettera di Francis Scott Fitzgerald a sua figlia

 

10. Se vi chiede di fare una cosa non adatta alla sua età

: attenetevi sempre alle regole, mostrando che non le avete inventate voi (ad esempio, non si usa un videogioco vietato ai minori di 18 anni)

No: non esprimete giudizi negativi su altri genitori più permissivi di voi.

Sappiamo che non è facile trattare un figlio o una figlia preadolescente, che richiede un livello di attenzione molto alto visto anche il difficile contesto in cui ci troviamo a vivere. Quello che dovremmo fare è lasciarsi guidare dal buon senso e capire che un figlio e una figlia sono prima di tutto persone la cui autonomia va accompagnata e sostenuta, ma senza rinunciare al ruolo di genitore.

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.7 (3 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.