Come realizzare i propri desideri. I consigli di Bruce Lee

14 scrittori famosi e le loro ultime parole

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Come spiegare la fecondazione assistita ai bambini – Una raccolta di favole

Come spiegare la fecondazione assistita ai bambini – Una raccolta di favoleCome spiegare la fecondazione assistita ai bambini che sono nati proprio grazie a questa pratica? Esistono dei modi giusti o sbagliati per farlo? Qual è la strada migliore da seguire?

Crediamo che questi possano essere gli interrogativi più pressanti per tutti i genitori che hanno fatto ricordo alla fecondazione assistita e che ora si trovano nella situazione di doverne parlare con il proprio figlio o la propria figlia. Una situazione non facile soprattutto «in caso di fecondazione che preveda l’aiuto di donatori di gameti: come spiegare l’assenza di legame genetico mettendo in risalto l’amore e la dedizione che queste nascite comportano?»

È l’interrogativo che (ci) pone Luisa Musto nell’introduzione a Ogni favola è un sogno, raccolta di dieci favole pubblicata da Graphe.it Edizioni nell’ambito di un progetto sostenuto da ONLUS Strada per un sogno e a seguito di un concorso in collaborazione con la Scuola Holden, tramite il quale sono state selezione le favole pubblicate.

 

Vuoi conoscere potenzialità e debolezze del tuo romanzo? Ecco la nostra Valutazione d’Inedito

Come spiegare la fecondazione assistita ai bambini – Una raccolta di favole

L’obiettivo del volume, scritto e pensato per bambini dai cinque anni in su, è quello di fornire uno strumento utile per «parlare ai propri figli di fecondazione assistita e aiutare i genitori a spiegare loro come sono venuti al mondo».

Come spiegare la fecondazione assistita ai bambini – Una raccolta di favole

Come spiegare la fecondazione assistita ai bambini – Una raccolta di favole

Si tratta di favole che partono da un presupposto importante che ben mette in evidenza Matilde Percolla, che alla feconda assistita ha fatto ricorso: «La felicità che segue a un percorso così difficile ha un sapore diverso, è più consapevole, pieno e totale e ti permette di vivere col sorriso stampato in viso ogni istante condiviso insieme al tuo bambino, ti rende orgogliosa e ti fa sentire FORTUNATA, immensamente FORTUNATA.» O ancora, come racconta Stefania Tosca: «Non intendiamo costruire una «favola» fragile. Non sono bambini speciali. Sono unici per noi, perché sono i nostri figli. Sono semplicemente dei bimbi, che come tutti, vogliono il loro racconto. Vero e sincero. Parole semplici e senza misteri.»

Come spiegare la fecondazione assistita ai bambini – Una raccolta di favole

Come spiegare la fecondazione assistita ai bambini – Una raccolta di favole

Ogni favola è un sogno, grazie alle illustrazioni di Eleonora D’Amico, autrice anche della filastrocca di apertura, e alle parole di dieci scrittrici, rappresenta un valido accompagnamento per intavolare un dialogo con i proprio bambini, ricorrendo a «termini e concetti comprensibili» perché «se viene trasmessa tranquillità e serenità il figlio vivrà con normalità e naturalezza la scoperta di come è nato.», come spiega la psicologa e psicoterapeuta Alessandra Violi Ferrari, in uno dei contributi che chiudono il testo.

Come spiegare la fecondazione assistita ai bambini – Una raccolta di favole

GRATIS il nostro manuale di scrittura creativa? Clicca qui!

Come spiegare la fecondazione assistita ai bambini – Una raccolta di favole

Usare la letteratura e le fiabe per spiegare la fecondazione assistita ai bambini è la strada giusta? Noi pensiamo di sì.


Per la prima foto, copyright: Carlo Navarro on Unsplash.

Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.