Come leggere un libro

In cucina con Leonardo da Vinci, cuoco provetto

Intervista a Nicholas Sparks, ecco come nascono i suoi romanzi

Perché è importante leggere

Come scrivere il tuo primo romanzo – 5 cose da fare

Come scrivere il tuo primo romanzo – 5 cose da fareScrivere un libro non è facile, soprattutto se si tratta del primo romanzo. Certo, siamo tutti affascinati dall’immagine dello scrittore che, ispirato dalle muse, si siede e inizia a scrivere di getto la sua storia, ma purtroppo non è sempre così. L’attività di scrivere un romanzo richiede impegno e sforzi, oltre che una serie di accorgimenti che qualunque scrittore dovrebbe/potrebbe prendere e seguire per portare a termine la sua attività.

Qui di seguito forniamo una lista di alcune cose da fare per riuscire a scrivere il tuo (primo) romanzo evitando d’incorrere in quegli intoppi che tradizionalmente gli scrittori raccontano di aver incontrato durante il loro cammino di scrittura.

 

Pianifica e struttura il tuo libro e il tuo tempo

Scrivere un libro è un progetto di medio e lungo termine (a meno che tu non sia uno di quei rari autori che riesce a sfornare un libro in una o due settimane). Se non vuoi che scrivere il tuo romanzo diventi una fatica senza fine, la pianificazione è essenziale. Inoltre pianificare ha senso perché un piano di base ti aiuterà a scongiurare il blocco dello scrittore.

Per iniziare a pianificare, stabilisci una data per il completamento della tua prima bozza. A partire da qui, puoi stabilire quante parole dovrai scrivere in media ogni giorno. Se, ad esempio, ti dai un anno per finire, il numero necessario di parole per giorno sarà stabilito secondo questo calcolo: (lunghezza del tuo romanzo)/365. Se vuoi scrivere un romanzo di lunghezza standard (tra le 80 mila e le 100 mila parole), dovrai scrivere circa 220/280 parole al giorno.

 

LEGGI ANCHE – Come scrivere un romanzo in 100 giorni

 

Se possibile, struttura ogni sessione di scrittura in anticipo così hai un piano chiaro di ciò su cui lavorerai e come questa s’interseca col piano più ampio. Se hai già una struttura della storia, individua su quali parti lavorerai durante ogni sessione nel tuo piano.

Come scrivere il tuo primo romanzo – 5 cose da fare

Conserva i risultati di qualsiasi ricerca in un luogo organizzato e accessibile

Alcuni libri richiedono più ricerche di base rispetto ad altri. Se stai scrivendo di una location con cui non hai familiarità, fai un giro su Google Street View e prendi nota di punti di riferimento, e di aspetti relativi all’architettura e all’ambiente naturale.

Un modo di organizzare la tua ricerca è di tenere un documento principale, come se fosse un dizionario in ordine alfabetico della tua storia. A ogni lettera aggiungi tutte le informazioni rilevanti. Ad esempio, sotto la voce “L” potresti aggiungere “Location”. Qui puoi inserire tutte le location che appariranno nel tuo romanzo, crearne di nuove oppure usare luoghi reali. Prendi nota di tutte le caratteristiche importanti per ogni voce che inserirai.

Avere una panoramica dei singoli luoghi, temi, personaggi e altri elementi del tuo romanzo a cui potrai riferirti durante la redazione del libro ti aiuterà a mantenerti concentrato sui dettagli che renderanno credibile il tuo mondo di finzione.

[I servizi di Sul Romanzo Agenzia Letteraria: Editoriali, Web ed Eventi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Seguici su Facebook, Twitter, Google+, Pinterest e YouTube]

Scrivi ogni giorno

Scrivi ogni giorno, anche quando non ne hai voglia. Certo, quando non ti senti nella condizione di poter scrivere, la tua scrittura potrebbe sembrare stanca e forzata e potrebbe non valerne la pena. Ma persisti e, almeno per il momento, tieni da parte questa scrittura “cattiva”. In seguito potresti renderti conto che non è così cattiva come sembra e che potrebbe semplicemente aver bisogno di una revisione con occhi più freschi in modo da essere trasformata in qualcosa di migliore.

«Non ho tempo di scrivere» è una delle ragioni più comuni a cui ricorre chi non vuole scrivere. Se questa diventa una vera e propria sfida mentre stai scrivendo il tuo primo romanzo, allora dividi le tue sessioni di scrittura in unità più piccole. È molto più facile riuscire a ritagliarsi 15 minuti piuttosto che un’ora intera. Se scrivi ogni giorno, anche solo per breve tempo, la tua scrittura potrà solo migliorare.

Come scrivere il tuo primo romanzo – 5 cose da fare

Elenca le ragioni per non scrivere e mettile da parte

Gli scrittori di solito adducono infinite ragioni per cui non possono scrivere, ma «Non ho tempo» e «La mia scrittura fa schifo» sono quelle più comuni.

 

LEGGI ANCHE – Scrittura creativa – I dialoghi

 

Se stai scrivendo il tuo primo romanzo (o il secondo, terzo, o quarto), tenere un diario del processo stesso può essere di aiuto. Prendi nota dei tuoi dubbi, delle sorprese, di quello che scopri su te stesso, insomma qualunque cosa valga la pena tenere a mente. A volte scrivere i dubbi aiuta a metterli da parte e a concentrarsi sull’attività più importante: finire il tuo libro.

*****

Fa’ una lista di domande

Se sei per natura orientato ai dettagli, potresti perderti nella descrizione dei particolari di una scena e non aver più chiaro il tuo romanzo. D’altro canto, però, se ti concentri troppo sulla trama nel suo insieme e non sui singoli personaggi e sulle scene, il tuo romanzo potrebbe girare a vuoto. Non è una catastrofe, ma puoi tenere una prospettiva bilanciata attraverso una lista di domande utili che potrai porti man mano che scrivi:

 

LEGGI ANCHE – Come scrivere dialoghi più efficaci – 4 consigli utili

 

  • I miei personaggi sono distinti l’uno dall’altro? Ognuno di loro ha una voce identificabile e un set di obiettivi e motivazioni?
  • Sto includendo abbastanza dettagli per i sensi? Il lettore può vedere, sentire, toccare il mondo che sto costruendo nel mio romanzo?
  • Sono abbastanza originale? Sto evitando cliché?
  • È chiaro chi sta parlando, dov’è ambientata la scena, e perché un dato evento si sta verificando? Assicurati che gli eventi della tua storia mostrino un legame di causa ed effetto e che i tuoi personaggi siano interessanti. Crea abbastanza intrighi e inserisci quei dettagli che possono attirare i lettori. Mostra quanto più puoi piuttosto che dire, perché altrimenti bloccherai l’immaginazione del lettore.

*****

Naturalmente questi accorgimenti non sono miracolosi e non garantiscono che seguendoli riuscirai a scrivere il tuo primo romanzo senza nessun intoppo, ma rappresentano senz’altro un valido aiuto per chi vuole mettersi alla prova!

Il tuo voto: Nessuno Media: 4.8 (4 voti)

Commenti

Invia nuovo commento

Image CAPTCHA
Se il codice inserito non è corretto, viene segnalato un errore (box rosso). Se il codice inserito è corretto e il tuo commento viene segnalato lo stesso come spam non ti preoccupare, non riscriverlo; la redazione lo pubblicherà al più presto.

Il Blog

Il blog Sul Romanzo nasce nell’aprile del 2009 e nell’ottobre del medesimo anno diventa collettivo. Decine i collaboratori da tutta Italia. Numerose le iniziative e le partecipazioni a eventi culturali. Un progetto che crede nella forza delle parole e della letteratura. Uno sguardo continuo sul mondo contemporaneo dell’editoria e sulla qualità letteraria, la convinzione che la lettura sia un modo per sentirsi anzitutto cittadini liberi di scegliere con maggior consapevolezza.

La Webzine

La webzine Sul Romanzo nasce all’inizio del 2010, fra tante telefonate, mail e folli progetti, solo in parte finora realizzati. Scrivono oggi nella rivista alcune delle migliori penne del blog, donando una vista ampia e profonda a temi di letteratura, editoria e scrittura. Sono affrontati anche altri aspetti della cultura in generale, con un occhio critico verso la società contemporanea. Per ora la webzine rimane nei bit informatici, l’obiettivo è migliorarla prima di ulteriori sviluppi.

L’agenzia letteraria

L’agenzia letteraria Sul Romanzo nasce nel dicembre del 2010 per fornire a privati e aziende numerosi servizi, divisi in tre sezioni: editoria, web ed eventi. Un team di professionisti del settore che affianca studi ed esperienze strutturate nel tempo, in grado di garantire qualità e prezzi vantaggiosi nel mercato. Un ponte fra autori, case editrici e lettori, perché la strada del successo d’un libro si scrive in primo luogo con una strategia di percorso, come la scelta di affidarsi agli addetti ai lavori.